Pietro Non Fu Mai la Roccia su cui è stata Costruita la Chiesa della Bibbia

10/20/2017 , 0 Commenti


L'insegnamento che Pietro fu la roccia su cui è stata costruita la chiesa sicuramente proviene da una mente ignorante o offuscata.


Traduzione: 
“Modern Catholic Dictionary (Dizionario Cattolico Moderno) PAGINA 418

PIETRO. Il primo Papa e capo degli Apostoli. Il suo nome originale era Simone, ma Gesù gli diede il nome “Pietro”, che è greco, o “Cephas”, che è l’equivalente aramaico. “Pietro” e “Cephas” significano “la pietra” (Giovanni 1:42). Un nome del genere era appropriato al carattere forte dell’uomo, ma il nome divenne una metafora supremamente significativa quando Cristo fece più tardi la nomina straordinaria, “Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa” (Matteo 16:18). Ciò che inoltre ha reso il nome distinto è che né “Pietro” né “Cephas” sono mai stati usati come nomi dell’uomo. Non ci potrebbe essere alcun dubbio riguardo il riconoscimento della leadership di Pietro. Il suo nome è sempre comparso per primo nella lista degli Apostoli (Marco 3:16).”

MATTEO 16:18 
E io altresì ti dico: Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vincere.

Odio basare la mia spiegazione sulla grammatica, perché non è essa in cui credo come bastione della verità. Ma la semplice conoscenza grammaticale potrebbe aiutarci a vedere la strada verso la verità logica. Se Pietro fosse la roccia, allora sarebbe stato scritto ...

1. "Tu sei Pietro, e su di te costruirò la mia chiesa"; o 
2. "Tu sei Pietro, e su questa roccia, che sei tu, costruirò la mia chiesa"; o 
3. "Io dico che tu sei Pietro, una roccia, e su di te costruirò la mia chiesa"

Consapevoli del modo in cui il Signore Gesù Cristo costruiva le frasi in tutte le Sue sedute dell'insegnamento, non penseremmo mai, neanche nei nostri sogni più selvaggi, che il Signore Gesù avesse una propensione a fare dichiarazioni non grammaticali e assurde.

Prendete per esempio il Sermone sul Monte:

MATTEO 5:1-12 
E Gesù, vedendo le folle, salì sul monte; e postosi a sedere, i suoi discepoli si accostarono a lui. 
Ed egli, aperta la bocca, li ammaestrava dicendo: 
Beati i poveri in ispirito, perché di loro è il regno de' cieli. 
Beati quelli che fanno cordoglio, perché essi saranno consolati. 
Beati i mansueti, perché essi erederanno la terra. 
Beati quelli che sono affamati ed assetati della giustizia, perché essi saranno saziati. 
Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta. 
Beati i puri di cuore, perché essi vedranno Iddio. 
Beati quelli che s'adoperano alla pace, perché essi saran chiamati figliuoli di Dio. 
10 Beati i perseguitati per cagion di giustizia, perché di loro è il regno dei cieli. 
11 Beati voi, quando v'oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per cagion mia. 
12 Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande ne' cieli; poiché così hanno perseguitato i profeti che sono stati prima di voi. 

Il precedente sermone può essere considerato costruito in modo colto con il massimo stile letterario e massima bellezza.

Nessun studioso sapiente può accusare il Signore Gesù Cristo di parlare assurdamente o in modo non grammaticale in nessun istante nelle Sacre Scritture!

Dal punto di vista biblico, Pietro non può essere "la roccia su cui è stata costruita la chiesa", semplicemente perché egli era parte della chiesa costruita sulla pietra di fondazione che è Cristo.

EFESINI 2:20-22 
20 Siete stati edificati sul fondamento degli apostoli e dei profeti, essendo Cristo Gesù stesso la pietra angolare, 
21 sulla quale l'edificio intero, ben collegato insieme, si va innalzando per essere un tempio santo nel Signore. 
22 In lui voi pure entrate a far parte dell'edificio che ha da servire come dimora a Dio per mezzo dello Spirito. 

Gli apostoli (uno dei quali era Pietro) furono edificati sul fondamento: Gesù Cristo stesso. Non c'è altra fondazione oltre a Cristo!

I CORINZI 3:11
poiché nessuno può porre altro fondamento oltre a quello già posto, cioè Cristo Gesù. 

Un uomo che erra, anche un apostolo, non può essere un fondamento sufficiente dell'istituzione universale della divinità —la chiesa. La chiesa deve avere un fondamento incrollabile.

Qualcuno che non possa essere influenzato dal peccato!

COLOSSESI 1:23
se appunto perseverate nella fede, fondati e saldi e senza lasciarvi smuovere dalla speranza del vangelo che avete ascoltato, il quale è stato predicato a ogni creatura sotto il cielo e di cui io, Paolo, sono diventato servitore. 

Qualcosa che può essere scosso non può essere permanente.

EBREI 12:26-27 
26 la cui voce scosse allora la terra e che adesso ha fatto questa promessa: "Ancora una volta farò tremare non solo la terra, ma anche il cielo". 
27 Or questo "ancora una volta" sta a indicare la rimozione delle cose scosse come di cose fatte perché sussistano quelle che non sono scosse. 

Pietro, essendo uomo, è propenso a errori e sbagli. La dottrina della Chiesa cattolica che il papa sia il successore di Pietro è infallibile; l'ex cathedra è un grande errore, pure un errore maggiore rispetto alla Basilica di San Pietro a Roma.


Quando Benedetto XVI ha proclamato che il limbo non esiste, ha implicato che tutti i suoi predecessori mentirono quando insegnarono che i bambini che non sono stati battezzati prima della morte andranno nel purgatorio!



Credete in Giovanni Paolo II e negherete Benedetto XVI, o credete in Benedetto XVI e negherete tutte le precedenti autorità della Chiesa Cattolica. Ma preferirei piuttosto credere in Pietro, un vero apostolo, anche se ha commesso sbagli, errori e peccati in alcune delle sue decisioni e azioni, perché ha insegnato solo quello che Dio ha voluto che egli insegnasse — non di più non di meno!

ATTI 5:27-29 
27 Dopo averli portati via, li presentarono al sinedrio; e il sommo sacerdote li interrogò, 
28 dicendo: "Non vi abbiamo forse espressamente vietato di insegnare nel nome di costui? Ed ecco, avete riempito Gerusalemme della vostra dottrina, e volete far ricadere su di noi il sangue di quell'uomo". 
29 Ma Pietro e gli altri apostoli risposero: "Bisogna ubbidire a Dio anziché agli uomini. 

Pietro e gli altri apostoli non hanno mai insegnato alcuna dottrina proveniente dal loro proprio pensiero e dalle loro invenzioni!

II PIETRO 1:16 
Perciocchè non abbiamo seguito le favole immancate, quando vi abbiamo reso noto il potere e l'avvento del nostro Signore Gesù Cristo, ma sono stati testimoni oculari della sua maestà.

GIOVANNI 7:17-18 
17 Se uno vuol fare la volontà di lui, conoscerà se questa dottrina è da Dio o se io parlo di mio. 
18 Chi parla di suo cerca la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che l'ha mandato, è veritiero e non vi è ingiustizia in lui. 

A questo io credo, Pietro dirà: "A DIO SIA LA GLORIA!!!"

AMEN!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

Il Giorno Glorioso in cui i Cristiani Vedranno Gesù Cristo

10/20/2017 , 0 Commenti


Questi idioti fantasiosi chiedono:

"Come spieghiamo il fatto che Gesù non ti sia mai apparso?"


Questa domanda è stata rivolta a un cristiano intelligente, ma ovviamente la persona o il gruppo che chiede questa domanda non è intelligente! Secondo la legge sulle prove, la credibilità di un testimone è determinata considerando "se egli è capace di conoscere meticolosamente la cosa su cui egli testimonia". Leggiamo le seguenti informazioni riguardo a cos’è un testimone credibile:

TESTIMONE CREDIBILE - Un testimone credibile è colui che è competente a dare prova ed è degno di essere creduto. Nel decidere la credibilità di un testimone, è sempre pertinente considerare se egli sia capace di conoscere meticolosamente la cosa di cui testimonia. 2. Se sia effettivamente presente alla transazione. 3. Se abbia prestato sufficiente attenzione per qualificarsi per essere un denunciatore di esso; e 4. Se riferisca onestamente l’affare pienamente come lo conosce, senza alcuna finalità o desiderio di ingannare o sopprimere o aggiungere alla verità.

[Fonte: http://www.lectlaw.com/def/c328.htm]

Questi nemici della Bibbia non possono essere considerati testimoni credibili perché stanno rivendicando qualcosa che non possono conoscere o provare. Come fate a sapere che Gesù non è mai apparso a un cristiano? Avete indagato tutti i cristiani? Siete onnipresenti da sapere cosa sta succedendo in tutto il mondo? Dove avete ottenuto una tale menzogna che Cristo non sia mai apparso a nessun cristiano? Ecco uno spunto di riflessione cibo per voi (se ne avete).

La Bibbia che usate per malignare il mio Dio ha la risposta! Dopo la Sua risurrezione, Egli apparve a tante persone prima di salire in cielo.

I CORINZI 15:3-8 
Poiché io v'ho prima di tutto trasmesso, come l'ho ricevuto anch'io, che Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; 
che fu seppellito; che risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture; 
che apparve a Cefa, poi ai Dodici. 
Poi apparve a più di cinquecento fratelli in una volta, dei quali la maggior parte rimane ancora in vita e alcuni sono morti. 
Poi apparve a Giacomo; poi a tutti gli Apostoli; 
e, ultimo di tutti, apparve anche a me, come all'aborto; 

Nei versetti precedenti, Egli apparve a circa sessanta persone! Prima di salire in cielo, promise ai cristiani nella Chiesa del primo secolo che sarebbe tornato ancora alla fine dell'epoca, per risorgerli ed essere con Lui in paradiso.

GIOVANNI 14:1-3 
Il vostro cuore non sia turbato; abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me! 
Nella casa del Padre mio ci son molte dimore; se no, ve l'avrei detto; io vo a prepararvi un luogo; 
3 e quando sarò andato e v'avrò preparato un luogo, tornerò, e v'accoglierò presso di me, affinché dove son io, siate anche voi;

Quando verrà a risuscitare i cristiani?

GIOVANNI 6:44 
Nessuno può venire a me se non lo attira il Padre, che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.

Egli verrà all'ultimo giorno! Quel giorno, Egli apparirà!

TITO 2:13 
aspettando la beata speranza e l'apparizione della gloria del nostro grande Iddio e Salvatore, Cristo Gesù; 

I cristiani del primo secolo e i cristiani di oggi sanno perfettamente che l'apparizione del Signore Gesù Cristo avverrà nell'ultimo giorno. Nessun cristiano intelligente ora chiederà a Cristo di apparire adesso. Comprende le Scritture, che l'apparire deve ancora avvenire e nessun cristiano chiederà l'apparizione imprevista del suo Signore!

II PIETRO 3:9 
Il Signore non ritarda l'adempimento della sua promessa, come alcuni reputano che faccia; ma egli è paziente verso voi, non volendo che alcuni periscano, ma che tutti giungano a ravvedersi. 

Oltre a ciò, il Signore Gesù Cristo, prima di salire in cielo, ha avvertito i cristiani di non credere agli impostori che affermeranno di essere il Cristo!

MATTEO 24:23-27 
23 Allora, se alcuno vi dice: 'Il Cristo eccolo qui, eccolo là', non lo credete; 
24 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno gran segni e prodigî da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. 
25 Ecco, ve l'ho predetto. Se dunque vi dicono: Eccolo, è nel deserto, non v'andate; 
26 eccolo è nelle stanze interne, non lo credete; 
27 perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell'uomo. 

Questi ammonimenti severi sono compresi da un cristiano intelligente. Non si aspetta che Cristo gli apparisse prima della giornata assunta. La venuta di Cristo nell'ultimo giorno sarà vista da tutti gli occhi:

APOCALISSE 1:7 
Ecco, egli viene con le nuvole e ogni occhio lo vedrà; lo vedranno anche quelli che lo trafissero, e tutte le tribù della terra faranno lamenti per lui. Sì, amen. 

Sarà un evento che non avverrà affatto in segreto. Sarà noto. Sarà notato, e quel giorno segnerà la fine di questa età! Vi rendete conto di quanto siano sciocche queste persone fantasiose? Vi rendete conto di quanto siano sciocche queste persone fantasiose?

Sta a voi decidere.

Dio vi benedica,

Frat. Eli Soriano

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

Possiamo Veramente Vedere il Futuro?

10/20/2017 0 Commenti


Frat. Eli

Ho questa domanda misteriosa nella mia mente. Ho solo capito di aver dimostrato questa capacità di prevedere come le cose accadano esattamente come sono ancora prima dell'anno 2004-2005. Ma è successo così spesso solo ultimamente che ho capito che ciò che prevedevo prima è diventato realtà. Non ho mai avuto sicurezza o fiducia in me ogni volta che prevedo cose che accadranno. Mi rendo solo conto che quei pensieri e visioni sono reali dopo che sono avvenuti esattamente. Un esempio è stato 3 anni fa ogni volta che passavo da una torre, potevo vedermi lavorare lì e desideravo e pregavo che si verificasse e si è verificato. Un altro è stato la scorsa settimana, avevo sentito diversi complimenti sulla mia pelle e avevo previsto che avrei sofferto terribili allergie cutanee, e dopo qualche giorno mi ero svegliato ed esattamente quello che avevo visto è avvenuto. Questo pomeriggio, mentre stavo cucinando, mi sono detto che la stufa avrebbe esaurito il gas, poi dopo qualche minuto ho controllato la stufa e non aveva più fuoco. Un altro è stato la scorsa settimana. Stavo pensando che uno dei miei colleghi d’ufficio sarebbe stato licenziato, dopo una settimana è accaduto ciò. Questi sono solo alcuni casi tra quelli che ho sperimentato. Vorrei sapere perché ho ciò. Non credo per nulla in tali visioni finché non sono accadute. Non sono nemmeno degno come coloro che hanno doni come i profeti. Apprezzo che la tua risposta mi concederà la pace. Grazie e Dio ti benedica!

Aplgreenlass

aplgreenlass@hotmail.com

Caro Aplgreenlass, 

Generalmente e biblicamente parlando, nessun essere umano ha la capacità di vedere cosa accadrà esattamente nel futuro più vicino. Naturalmente, il futuro più vicino è l’indomani.

PROVERBI 27:1 (IRL) 
Non ti vantare del domani, poiché non sai quel che un giorno possa produrre. 

Infatti, l’indomani ci può sopravvivere.

GIACOMO 4:13-14 
13 Ed ora a voi che dite: Oggi o domani andremo nella tal città e vi staremo un anno, e trafficheremo, e guadagneremo; 
14 mentre non sapete quel che avverrà domani! Che cos'è la vita vostra? Poiché siete un vapore che appare per un po' di tempo e poi svanisce.

Come dice un detto: "Non esiste una regola senza eccezione". I profeti e veggenti della Bibbia, attraverso lo spirito di Dio, erano in grado di vedere sogni e visioni che predicano esattamente le cose che avverranno nel futuro più lontano. Nella Bibbia è stata prevista la fine di tutto.

I SAMUELE 9:9 
(Anticamente, in Israele, quand'uno andava a consultare Iddio, diceva: 'Venite, andiamo dal Veggente!' poiché colui che oggi si chiama Profeta, anticamente si chiamava Veggente). 

APOCALISSE 1:19 (INR) 
Scrivi dunque le cose che hai viste, quelle che sono e quelle che devono avvenire in seguito, 

Altre persone sostengono di avere il potere di prevedere un avvenimento prossimo a causa della "ESP" o della "percezione extrasensoriale"; ma la maggior parte delle volte, le cose accadono a causa della pura coincidenza.

Posso chiederti una cosa? E spero che tu sia sincero nel rispondere alla mia domanda.

Tutte le cose che hai previsto, sono accadute esattamente senza mai fallire? Se la tua risposta è sì — e poiché solo Dio conosce i dettagli senza alcun errore di tutte le cose che accadranno in futuro — allora, forse, sei ispirato a Dio. Ma se la tua risposta onesta è che non tutto quello che hai previsto è avvenuto al 100 per cento, allora non vi è alcuna vocazione speciale su di te. Invece, ciò che accade è subnormale ma non soprannaturale; e non devi preoccuparti di pensare a questo.

Lo sapevi che a volte anche le previsioni dei falsi profeti si verificano? Dio permette loro di accadere per testare se lo amiamo e crediamo in Lui con tutti i nostri cuori e anima.

DEUTERONOMIO 13:1-3 
1 Quando sorgerà in mezzo a te un profeta o un sognatore che ti mostri un segno o un prodigio, 
e il segno o il prodigio di cui t'avrà parlato succeda, ed egli ti dica: 'Andiamo dietro a dèi stranieri (che tu non hai mai conosciuto) e ad essi serviamo', 
tu non darai retta alle parole di quel profeta o di quel sognatore; perché l'Eterno, il vostro Dio, vi mette alla prova per sapere se amate l'Eterno, il vostro Dio, con tutto il vostro cuore e con tutta l'anima vostra. 

Quindi, possiamo concludere che non poiché qualcosa di percepito è accaduto, già si assume che abbia un'importanza soprannaturale.

Lo scopo del diavolo è sempre, e sarà sempre, ingannare le persone nella loro convinzione riguardo Dio L'Onnipotente. Dobbiamo essere pienamente consapevoli che Satana è l'arcinemico di Dio. Egli è la causa di tutte le confusioni in questo mondo presente. Dio non è un dio di confusione. Quindi, è Satana che li provoca.

I CORINZI 14:33 
perché Dio non è un Dio di confusione, ma di pace. 

Il diavolo o Satana può inquinare le menti delle persone.

II CORINZI 11:3 
Ma temo che come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così le vostre menti siano corrotte e sviate dalla semplicità e dalla purità rispetto a Cristo. 

Satana ha anche il potere di percepire ciò che potrebbe succedere in futuro. È stato a lungo con l'umanità, ha padroneggiato i modi degli uomini e può addirittura calcolare matematicamente ciò che accadrà nel futuro prossimo. Satana può essere un possibile colpevole nella mente delle persone, affinché percepiscano ciò che possa succedere e poi indurre in errore le persone dalla loro fede e fiducia nel Dio vero e fedele. Ricordati, la Bibbia ci dice dell’astuzia di Satana il serpente.

GENESI 3:1 
Or il serpente era il più astuto di tutti gli animali dei campi che l'Eterno Iddio aveva fatti; ed esso disse alla donna: 'Come! Iddio v'ha detto: Non mangiate del frutto di tutti gli alberi del giardino?' 

APOCALISSE 12:9 
E il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato Diavolo e Satana, il qual seduce tutto il mondo, fu gettato in terra; e furono con lui gettati ancora i suoi angeli. 

La mente di una persona può pensare a qualcosa che non è giusta per lei da pensare, per cui l'Apostolo Paolo ha ammonito i cristiani e la Chiesa del primo secolo a pensare sobriamente.

ROMANI 12:3 
Per la grazia che m'è stata data, io dico quindi a ciascuno fra voi che non abbia di sé un concetto più alto di quel che deve avere, ma abbia di sé un concetto sobrio, secondo la misura della fede che Dio ha assegnata a ciascuno.

La mente umana è lontana e può anche pensare a cose che non sono raggiungibili e realizzabili dal corpo umano. Forse, questo è il motivo per cui ci sono quelli che si definiscono "liberi pensatori". Forse, hanno una mente incontrollabile, così Dio ha detto che le menti e il pensiero degli uomini sono vani e nulli.

SALMI 94:11 
Il SIGNORE conosce i pensieri dell'uomo, sa che sono vani. 

Prego che tu ponga la tua fiducia nel potere di Dio e di chiedere la Sua guida affinché tu possa percepire e vedere la verità.

Che Dio ti benedica,

Frat. Eli Soriano

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

Dio Non è l'Autore della Confusione

10/20/2017 0 Commenti


I CORINZI 14:33 
Perciocchè Iddio non è Dio di confusione, ma di pace; e così si fa in tutte le chiese de' santi. 

Credereste che per eseguire la volontà di Dio che l'umanità popolasse, riempisse e sottomettesse la terra, Dio "abbia confuso" l'unica lingua delle persone che vivevano sulla terra a quei tempi? È così che va la storia -

GENESI 11:1-8 
1 Or tutta la terra parlava la stessa lingua e usava le stesse parole. 
E avvenne che, essendo partiti verso l'Oriente, gli uomini trovarono una pianura nel paese di Scinear, e quivi si stanziarono. 
E dissero l'uno all'altro: 'Orsù, facciamo dei mattoni e cociamoli col fuoco!' E si valsero di mattoni invece di pietre, e di bitume invece di calcina. 
E dissero: 'Orsù, edifichiamoci una città e una torre di cui la cima giunga fino al cielo, e acquistiamoci fama, onde non siamo dispersi sulla faccia di tutta la terra'. 
E l'Eterno discese per vedere la città e la torre che i figliuoli degli uomini edificavano. 
6 E l'Eterno disse: 'Ecco, essi sono un solo popolo e hanno tutti il medesimo linguaggio; e questo è il principio del loro lavoro; ora nulla li impedirà di condurre a termine ciò che disegnano di fare. 
Orsù, scendiamo e confondiamo quivi il loro linguaggio, sicché l'uno non capisca il parlare dell'altro!' 
Così l'Eterno li disperse di là sulla faccia di tutta la terra, ed essi cessarono di edificare la città. 

Il comando di Dio alla famiglia di Noè di ripopolare o riempire la terra è ecologicamente sano. La gente non deve solo abitare in un posto particolare e lasciare che gli altri luoghi della terra siano dominati da bestie e animali selvatici. L'umanità, non la bestia, deve sottomettere la terra.

EZECHIELE 14:13, 15 
13 "Figlio d'uomo, se un popolo peccasse contro di me commettendo qualche infedeltà, e io stendessi la mia mano contro di lui, e gli spezzassi l'asse del pane, e gli mandassi contro la fame, e ne sterminassi uomini e bestie, 
15 Se io facessi passare per quel paese delle bestie feroci che lo spopolassero, al punto da renderlo un deserto dove nessuno passasse più a causa di quelle bestie, ...

A causa della loro apparente resistenza alla volontà di Dio, Dio ha confuso la loro lingua. Questo evento che è avvenuto nella Torre di Babele ha visto la nascita di diverse nazioni e lingue nella famiglia umana. Il resto è storia.

Storicamente, ci sono quattro gruppi di lingue antiche.

I FATTI IN BREVE

I linguisti dividono le lingue semitiche in quattro gruppi. Il gruppo Nord Periferico è rappresentato dalla lingua Assiro-Babilonese, o dall'Akkadian. La più antica lingua semitica attestata, con la più antica letteratura semitica, è stata parlata in Mesopotamia tra circa 3000 a.C. e 600-400 d.C. e usata come lingua letteraria fino al 1° secolo.

Il gruppo centrale del Nord comprende la lingua ebraica antica e moderna; le lingue antiche come l’ugaritico e il fenicio; e il linguaggio aramaico, compreso lo siriaco o l'aramaico cristiano.

Il gruppo sud-orientale consiste nell’arabo letterario o standard e nei dialetti arabi moderni parlati (vedi la lingua araba). Maltese, un tratto di arabo, è parlato sull'isola di Malta e, a causa della sua posizione, è stato fortemente influenzato dall'italiano.

Il gruppo Sud Periferico è costituito dai dialetti sud-arabi, ora parlato in alcune parti della penisola araba meridionale (e in tempi antichi da popoli come i Minaei e i Sabaeani); e le lingue dell'Etiopia. Questi ultimi includono Ge'ez, o l’etiopico classico, che ora sopravvive solo come linguaggio letterario e liturgico; Amharico, la lingua ufficiale dell'Etiopia; e lingue etiopiche regionali come Tigre, Tigrinya e Gurage.

Fonte: Encarta 2007

A causa della confusione accaduta, la razza umana è stata costretta a spargersi in tutto il volto abitabile della terra. Di conseguenza, un gruppo che non capisce la lingua o il discorso di un altro gruppo è stato costretto a partire e a separarsi dagli altri gruppi.

Ma c'è un'altra domanda che emerge: se l'umanità proveniva da una sola famiglia, perché le persone si differenziano in termini di colore, caratteristiche fisiche, ecc.?

La Bibbia ci dice la causa principale e non necessariamente i risultati. I risultati possono essere ottenuti nella realtà. La realtà apparente può essere ricondotta alla causaradice.

Matematicamente, i sette miliardi di persone che ora popolano l'intera terra provenivano da un numero molto più piccolo degli inizi del XIX secolo, circa seicento milioni e, ancora più addietro, da otto anime sopravvissute alla grande inondazione.

I PIETRO 3:20 
che una volta furono ribelli, quando la pazienza di Dio aspettava, al tempo di Noè, mentre si preparava l'arca, nella quale poche anime, cioè otto, furono salvate attraverso l'acqua. 

C'è, per caso, la possibilità che una famiglia possa crescere in una popolazione globale enorme di diversi colori, razze, culture e caratteristiche fisiche? La risposta è la realtà; ma come?

Il colore della pelle è influenzato dall'ambiente. Nei luoghi in cui c'è abbondanza di luce solare che brucia, la pelle della gente può diventare più scura..

CANTI DI SALOMONE 1:6 
Non guardate se son nera; è il sole che m'ha bruciata; i figliuoli di mia madre si sono adirati contro di me; m'hanno fatta guardiana delle vigne, ma io, la mia vigna, non l'ho guardata. 

Può richiedere mille anni prima che la pelle di una razza particolare ottenga un completo annerimento della pelle. Non c'è da meravigliarsi nell’avere persone di colore scuro, perché la famiglia umana è esistita sulla terra per molte migliaia di anni.

I FATTI IN BREVE

Jablonski e Chaplin hanno proposto una spiegazione per la variazione osservata della pelle umana non trattata con esposizione UV annuale. Dalla spiegazione di Jablonski e Chaplin, ci sono due forze concorrenti che influenzano il colore della pelle umana:

1. La melanina che produce i toni più scuri della pelle umana serve come un filtro leggero per proteggere contro la luce UV eccessiva che penetra sotto la pelle umana, dove troppo UV provoca scottature e disturba la sintesi dei precursori necessari per produrre il DNA umano;

contro

2. Gli esseri umani hanno bisogno almeno di una soglia minima di luce UV per penetrare profondamente sotto la pelle umana per produrre la vitamina D, che è essenziale per costruire e mantenere le ossa dello scheletro umano.

Jablonski e Chaplin notano che quando i popoli indigeni umani hanno migrato, hanno portato con sé una fonte di geni sufficiente, affinché entro un migliaio di anni la pelle dei loro discendenti che vivono oggi, diventasse scura o chiara per essere adatti alla formula sopra indicata - con la notevole eccezione dei popoli scuri che si sono mossi a nord, per popolare il litorale della Groenlandia, per vivere dove hanno un'offerta vitale di alimenti ricchi di vitamina D, come il pesce, per cui non vi era alcuna necessità per la loro pelle di schiarirsi, lasciando abbastanza UV sotto la loro pelle per sintetizzare la vitamina D di cui gli umani hanno bisogno per ossa sane.

Fonte: https://humanskin.wordpress.com/healthy-bones/

La domanda sui diversi colori della pelle dell'umanità può essere spiegata biblicamente e scientificamente; ma che dire delle diverse caratteristiche fisiche? Per saperne di più leggete: L'Origine dell'Umanità.

Cordiali Saluti in Cristo,

Frat. Eli Soriano

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

Dio Non Chiede la Morte alle Persone Innocenti nella Bibbia

10/20/2017 0 Commenti


Questa è la risposta biblica alla terza domanda pubblicata su questo video.

Domanda n. 3: Perché Dio chiede la morte di così tante persone innocenti nella Bibbia?


Da nessuna parte della Bibbia si può trovare un versetto in cui Dio pretende la morte di persone innocenti. Forse, colui che chiede questa domanda non è innocente ma ignorante della Bibbia. C'è una grande differenza tra innocente e ignorante e queste persone che diffamano Dio non possono dire di essere innocenti, perché ingannano le persone intenzionalmente con le loro domande.

Queste persone hanno citato un verso nell'Esodo 35:2, che dice:

Sei giorni si dovrà lavorare, ma il settimo giorno sarà per voi un giorno santo, un sabato di solenne riposo, consacrato all'Eterno. Chiunque farà qualche lavoro in esso sarà messo a morte.

Prima di analizzare l'aspetto biblico (e questo è per i miei lettori, e non per queste persone), soffermiamoci prima su qualcosa che è l'unica lingua che questa gente conosce. Essi non mettono in dubbio le autorità nelle loro terre quando il loro governo impone la pena di morte contro i trasgressori di legge. Non ho trovato alcuna argomentazione nel loro sito web, che interroghi l'imposizione della pena di morte, che è in corso nella maggior parte dei paesi del mondo; quindi si può concludere con sicurezza che non sono contro la pena di morte quando viene imposto da qualcuno diverso da Dio. Nello spirito della giustizia e dell'equità, devono interrogare chiunque imponga la pena di morte. Ma il loro bersaglio è Dio che — a differenza degli esseri umani peccaminosi — ha il potere e l'autorità di imporlo perché Egli è il Creatore della vita.

ATTI 17:28 
Difatti, in lui viviamo, ci moviamo, e siamo, come anche alcuni vostri poeti hanno detto: "Poiché siamo anche sua discendenza".

I poeti dell'antica Atene e della Grecia erano più intelligenti di queste persone perché credono che esista una ragione per la nostra esistenza; e che deve esserci anche una ragione per l'imposizione della morte.

ROMANI 6:23 
poiché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.

Il versetto implica che la morte è stata imposta a causa del peccato; e un Dio giusto non punirà le persone innocenti. Il peccato è la trasgressione della legge.

I GIOVANNI 3:4 
Chi fa il peccato commette una violazione della legge; e il peccato è la violazione della legge.

Rispettare il Sabato è la quarta legge dei Dieci Comandamenti. Questo è un giorno santo tra il Signore e il Suo popolo, Israele. Il beneficiario di questa legge è la gente stessa. Nessun essere umano dopo 400 anni di lavoro — come quello che è successo loro in Egitto — con la mente lucida rifiuterà un giorno di riposo. È a vostro vantaggio riposare, e questo è scientifico.

I vantaggi del riposo sono enormi. Un giorno o due di riposo ogni settimana è essenziale per consentire ai muscoli, ai tendini e ai legamenti il ​​momento di ripararsi. Inoltre, per coloro che tentano di aumentare la massa muscolare, il vecchio detto che la crescita si verifica durante il tempo a riposo, non durante gli allenamenti, è vero.

Fonte: http://www.thefitmap.co.uk/exercise/needs/benefits/rest.htm

Chiunque rifiuti di riposare, soprattutto se è una trasgressione ad un comandamento molto importante destinato a proprio beneficio, è completamente anormale e pazzo. Quella persona merita di morire, e non è innocente!

DEUTERONOMIO 21:18-21 
18 Se un uomo ha un figlio caparbio e ribelle, che non ubbidisce alla voce di suo padre né di sua madre e che non dà loro retta neppure dopo che l'hanno castigato, 
19 suo padre e sua madre lo prenderanno e lo condurranno dagli anziani della sua città, alla porta della località dove abita,
20 e diranno agli anziani della sua città: "Questo nostro figlio è caparbio e ribelle; non vuole ubbidire alla nostra voce, è senza freno e ubriacone"; 
21 allora tutti gli uomini della sua città lo lapideranno a morte. Così toglierai via di mezzo a te il male, e tutto Israele lo saprà e temerà.

Questi sono i versetti citati da questi detrattori del Signore, che sostengono che Dio chieda la morte di adolescenti innocenti! Non solo ingannano le persone ma propagano anche le loro bugie inventate attraverso il loro sito web. Queste persone illuse sono bugiarde e ingannatrici!

Da nessuna parte nei versetti sopra citati si può scoprire che questi sono adolescenti innocenti! Ciò che leggiamo è che sono ostinati, ribelli, ingordi e ubriaconi. Essendo ribelli a Dio e ai loro genitori, non sono innocenti e meritano di morire dopo aver rifiutato la loro possibilità di rinnovamento, non ascoltando le voci del padre e della madre. Dire che questi [figli] siano adolescenti innocenti dimostra chiaramente il tipo di persone che si simpatizza con loro, che persino incolpa il giusto Dio dei cristiani. Forse stanno crescendo anche i loro figli in modo tale che un giorno saranno testardi, ribelli, ingordi e ubriachi.

I TIMOTEO 5:8 
Se uno non provvede ai suoi, e in primo luogo a quelli di casa sua, ha rinnegato la fede, ed è peggiore di un incredulo.

Un'altra menzogna menzogna che propagano è il loro commento sul Levitico 20:13, dicendo che Dio ha chiesto la morte degli omosessuali. IL VERSO NON MENZIONA OMOSESSUALI INNOCENTI! Il versetto ci dice e cito:

Se uno ha con un uomo relazioni sessuali come si hanno con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole; dovranno essere messi a morte; il loro sangue ricadrà su di loro.

Si noti che il soggetto è un uomo che ha una relazione sessuale con una donna, e dopo, anche con un uomo. Gli omosessuali non giacciono con le donne! Questi sono gli uomini che, a causa della grande lussuria dopo aver avuto una relazione con una donna, hanno piacere anche negli uomini. Questo è stato chiarito dall'Apostolo Paolo in Romani 1:27.

e similmente anche i maschi, lasciando l'uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento.

Agli omosessuali innocenti è data da Dio la possibilità di ereditare il regno di Dio.

I CORINZI 6:9-11 
9 Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v'illudete; né i fornicatori, né gl'idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, 
10 né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio. 
11 E tali eravate alcuni; ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati giustificati nel nome del Signor Gesù Cristo, e mediante lo Spirito dell'Iddio nostro.

Si noti che alcuni membri della chiesa cristiana del primo secolo a Corinto sono effeminati o omosessuali, ma sono stati lavati, santificati e giustificati! Forse queste persone illuse che dicono che Dio è immaginario odiano Dio; e vogliono anche convincere gli omosessuali a odiare Dio!

Un altro verso con cui fanno derisione della giustizia di Dio è nel Deuteronomio 22:13-21, che afferma:

13 e un uomo sposa una donna, coabita con lei e poi la prende in odio, 
14 l'accusa di cose turpi e la diffama, dicendo: 'Ho preso questa donna, e quando mi sono accostato a lei non l'ho trovata vergine', 
15 il padre e la madre della giovane prenderanno i segni della verginità della giovane e li produrranno dinanzi agli anziani della città, alla porta; 
16 e il padre della giovane dirà agli anziani: 'Io ho dato la mia figliuola per moglie a quest'uomo; egli l'ha presa in odio, 
17 ed ecco che l'accusa di cose infami, dicendo: Non ho trovata vergine la tua figliuola; or ecco qua i segni della verginità della mia figliuola'. E spiegheranno il lenzuolo davanti agli anziani della città. 
18 Allora gli anziani di quella città prenderanno il marito e lo castigheranno; 
19 e siccome ha diffamato una vergine d'Israele, lo condanneranno a un'ammenda di cento sicli d'argento, che daranno al padre della giovane. Ella rimarrà sua moglie ed egli non potrà mandarla via per tutto il tempo della sua vita. 
20 Ma se la cosa è vera, se la giovane non è stata trovata vergine, 
21 allora si farà uscire quella giovane all'ingresso della casa di suo padre, e la gente della sua città la lapiderà, sì ch'ella muoia, perché ha commesso un atto infame in Israele, prostituendosi in casa di suo padre. Così torrai via il male di mezzo a te.

Si noti che la morte nei versetti precedenti è stata imposta non perché la giovaneo la ragazzanon è vergine. È stato imposta perché ha fatto follia ingannando suo padre, madre, il supposto sposo e gli anziani di Israele, e deridendo del comandamento di Dio che protegge il diritto e la dignità di una famiglia in partenza. La giovane comandata da Dio di essere lapidata morte NON è innocente. 

Pertanto, non è vero che Dio chiede la morte di tante persone innocenti, come affermano queste persone illuse. Dio è un Dio di giustizia, di correttezza, di equità e di buone morale, che queste persone immorali e illuse odiano.

So che dopo aver letto questo articolo, queste persone immaginarie inventeranno cose diffamatorie contro di me e del mio Dio ancora una volta; ma credo e prego che i miei lettori saranno illuminati da questa luce abbagliante dalla parola di Dio.

Lode a LUI! Amen.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

La Pretesa Che Non Ci Sia Dio È una Fuga da Tutte le Realtà (Parte 2)

10/20/2017 , 0 Commenti


Clicca qui per la prima parte di questo blog.

Sebbene in ogni società ci sia del male nascosto e camuffato, è generalmente la norma nella società umana condannare il male. Gli insegnamenti di Dio nella Bibbia sono contro ogni male. Negare l'esistenza di Dio è favorire il male. Lo slogan "Probabilmente non c'è Dio. Ora smettila di preoccuparti e goditi la tua vita" implica che c’è una lotta profonda nel cuore dei formulatori di un tale slogan. Tuttavia, stanno cercando di ignorarla, perché vogliono trovare un modo di fuggire dal sentirsi colpevoli nel loro cuore a causa di tutto il male che stanno facendo.

ROMANI 2:15 (INR) 
essi dimostrano che quanto la legge comanda è scritto nei loro cuori, perché la loro coscienza ne rende testimonianza e i loro pensieri si accusano o anche si scusano a vicenda.

I formulatori di tali slogan stanno cercando di sfuggire a tutte queste realtà perché non sono persone reali:

1. La realtà che c'è un Creatore di tutto ciò che esiste;

ATTI 17:24 (INR) 
Il Dio che ha fatto il mondo e tutte le cose che sono in esso, essendo Signore del cielo e della terra, non abita in templi costruiti da mani d'uomo;

2. La realtà che tutto ciò che esiste è stato pianificato e creato per uno scopo. (L'armonia nell'universo naturale e fisico non possono logicamente essere il prodotto di un incidente o di un Big Bang). 

ROMANI 1:19 (INR)
poiché quel che si può conoscere di Dio è manifesto in loro, avendolo Dio manifestato loro;

ROMANI 1:20 (INR) 
infatti le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo essendo percepite per mezzo delle opere sue; perciò essi sono inescusabili,

GIOBBE 34:13 (INR) 
Chi gli ha dato il governo della terra? Chi ha affidato l'universo alla sua cura?

PROVERBI 8:29 (INR) 
quando assegnava al mare il suo limite perché le acque non oltrepassassero il loro confine, quando poneva le fondamenta della terra,

3. La realtà che la Bibbia parla della verità scientifica ancor prima che sia stata scoperta dalla scienza umana perché tale dichiarazione proviene da un Dio esistente.

ISAIA 40:22 (IRL)
Egli è colui che sta assiso sul globo della terra, e gli abitanti d'essa sono per lui come locuste; egli distende i cieli come una cortina, e li spiega come una tenda per abitarvi;

GIOBBE 26:7 (INR)
Egli distende il settentrione sul vuoto, sospende la terra sul nulla.

4. La realtà che gli eventi odierni siano stati predetti nella Bibbia migliaia e centinaia di anni fa da un Dio esistente.

ISAIA 46:9 (IRL)
Ricordate il passato, le cose antiche: perché io son Dio, e non ve n'è alcun altro; son Dio, e niuno è simile a me;

ISAIA 46:10 (IRL)
che annunzio la fine sin dal principio, e molto tempo prima predìco le cose non ancora avvenute; che dico: 'Il mio piano sussisterà, e metterò ad effetto tutta la mia volontà';

MATTEO 24:3-8 (IRL)
3 E stando egli seduto sul monte degli Ulivi, i discepoli gli s'accostarono in disparte, dicendo: Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell'età presente?
4 E Gesù, rispondendo, disse loro: Guardate che nessuno vi seduca.
5 Poiché molti verranno sotto il mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e ne sedurranno molti.
6 Or voi udirete parlar di guerre e di rumori di guerre; guardate di non turbarvi, perché bisogna che questo avvenga, ma non sarà ancora la fine.
7 Poiché si leverà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti in varî luoghi;
8 ma tutto questo non sarà che principio di dolori.

5. E la realtà della loro stessa esistenza che la profezia della venuta di "schernitori" si sta adempiendo nella loro persona!

II PIETRO 3:3 (GD)
Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi, i quali si comporteranno secondo i propri desideri peccaminosi

Durante la storia dell'uomo, coloro che hanno creduto e servito Dio con tutto il loro cuore sono stati i più grandi uomini che questo mondo abbia mai visto. Sono stati i migliori impiegati pubblici, i migliori eroi, i migliori mentori, i migliori leader e i migliori vicini — NESSUNO DI QUESTI UOMINI MIGLIORI È UN ATEO!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

L’Affermazione che Non C'è Dio è una Fuga da Tutte le Realtá


Secondo le ultime statistiche disponibili, circa il 15-30% delle popolazioni del mondo sono agnostiche o ateiste. Gli atei e gli agnostici sono definiti come:

agnostico [a-gnò-sti-co] agg., s. (pl.m. -ci, f. -che) 
sostantivo 
1. qualcuno che nega che l'esistenza di Dio è dimostrabile: qualcuno che crede che sia impossibile sapere se esiste o meno Dio 
2. qualcuno che nega che qualcosa è conoscibile: qualcuno che dubita che una domanda abbia una risposta corretta o che qualcosa possa essere completamente compresa Sono un agnostico riguardo gli alieni spaziali. [Metá XIX secolo. < a-2 + gnostic] -a-gnò-sti-co, aggettivo -ag•nos•ti•cal•ly, avverbio in inglese

Microsoft® Encarta® 2009. © 1993-2008 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

ateo 
[à-te-o] agg., s. 
(plurale a•the•ists in inglese) 
sostantivo 
non credente in Dio o in divinità: qualcuno che non crede in Dio o nelle divinità

Microsoft® Encarta® 2009. © 1993-2008 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Mentre è vero che ci sono mali che nella storia dell'umanità sono stati compiuti da alcune persone che "presumibilmente" sono credenti nell'esistenza di Dio, i peggiori del male sono stati fatti da coloro che negarono l'esistenza di Dio.

SALMI 53:1 
Lo stolto ha detto nel suo cuore: Non c'è Dio. Si sono corrotti, si son resi abominevoli con la loro malvagità, non v'è alcuno che faccia il bene.

Questa è stata l'osservazione del compositore di salmi Davide. La stessa osservazione è stata scritta da un altro scrittore biblico molte centinaia di anni dopo Davide. In Romani 3:10-18, l'apostolo Paolo ha dichiarato categoricamente:

10 siccome è scritto: Non v'è alcun giusto, neppure uno. 
11 Non v'è alcuno che abbia intendimento, non v'è alcuno che ricerchi Dio. 
12 Tutti si sono sviati, tutti quanti son divenuti inutili. Non v'è alcuno che pratichi la bontà, no, neppur uno. 
13 La loro gola è un sepolcro aperto; con le loro lingue hanno usato frode; v'è un veleno di aspidi sotto le loro labbra. 
14 La loro bocca è piena di maledizione e d'amarezza. 
15 I loro piedi son veloci a spargere il sangue. 
16 Sulle lor vie è rovina e calamità, 
17 e non hanno conosciuto la via della pace. 18 Non c'è timor di Dio dinanzi agli occhi loro.

In I Timoteo 6:10, l'apostolo Paolo ha spiegato che l'amore del denaro è radice di ogni male:

Poiché l'amor del danaro è radice d'ogni sorta di mali; e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori.

Ma Paolo era coerente nel dire che tutto il male non viene solo dall'amore del denaro come dice il versetto, l'amore del denaro è "radice d’ogni sorta di mali", e non "la radice d’ogni sorta di mali" perché "la radice d’ogni sorta di mali" è negare l'esistenza di Dio o non riconoscere l'esistenza di Dio.
 
ROMANI 1:28-32 
28 E siccome non si son curati di ritenere la conoscenza di Dio, Iddio li ha abbandonati ad una mente reproba, perché facessero le cose che sono sconvenienti, 
29 essendo essi ricolmi d'ogni ingiustizia, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d'invidia, d'omicidio, di contesa, di frode, di malignità; 
30 delatori, maldicenti, abominevoli a Dio, insolenti, superbi, vanagloriosi, inventori di mali, disubbidienti ai genitori, 
31 insensati, senza fede nei patti, senza affezione naturale, spietati; 
32 i quali, pur conoscendo che secondo il giudizio di Dio quelli che fanno codeste cose son degni di morte, non soltanto le fanno, ma anche approvano chi le commette.

Hitler senza Dio ha assassinato milioni di ebrei innocenti. Mentre altri tiranni confessano di conoscere Dio, i loro atti di crudeltà e di ingiustizia negano la loro affermazione.

TITO 1:16 
Fanno professione di conoscere Iddio; ma lo rinnegano con le loro opere, essendo abominevoli, e ribelli, e incapaci di qualsiasi opera buona.

Polpot (un ateo, leader del movimento comunista cambogiano conosciuto come Khmer Rouge) aveva ucciso probabilmente almeno 1,5 milioni di persone e potrebbero essere stati 3 milioni.

Iosif Stalin (ateo, segretario generale del Partito Comunista del Comitato Centrale dell'Unione Sovietica) era un tiranno che aveva assassinato milioni di persone. Aveva iniziato una serie di "purghe o epurazione" in cui sono morti milioni di persone. Le purghe sono conosciute come Le Grandi Purghe. Il dittatore sovietico aveva detto: "Sai, ci stanno ingannando, non esiste Dio ... tutto questo discorso su Dio è pura sciocchezza". (E. Yaroslavsky, Landmarks in the Life of Stalin) /(E. Yaroslavsky, punti di riferimento nella Vita di Stalin)

Adolf Hitler (leader nazista, senza inclinazione religiosa) è il responsabile dell'assassinio di circa 6 milioni di ebrei durante la seconda guerra mondiale

Fonte: http://www.localhistories.org/tyrants.html http://www.adherents.com/people/ps/Joseph_Stalin.html

La credenza nel vero Dio arrecherà male all'umanità? Egli disse:

“Non uccidere.” ( Eso. 20:13) 
“Non commettere adulterio.” (Eso. 20:14) 
“Onora tuo padre e tua madre…” (Eso. 20:12) 
“Non rubare..” (Eso. 20:15) 
“Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei,” (Efe. 5:25)

Credere nel Dio che comanda tutte queste cose renderà la società umana più umana. C'è saggezza e prudenza nel credere in Dio come dettano tutte le aree di logica invece di negare la Sua esistenza. Negare Dio è negare il principio della scienza e della logica che nulla accade senza una causa.

ROMANI 1:19-20 
19 infatti quel che si può conoscer di Dio è manifesto in loro, avendolo Iddio loro manifestato; 
20 poiché le perfezioni invisibili di lui, la sua eterna potenza e divinità, si vedon chiaramente sin dalla creazione del mondo, essendo intese per mezzo delle opere sue;

Le meraviglie dell'universo creato dimostrano l'esistenza del Magnifico Creatore. Negare Dio è negare il dettato della coscienza umana che c'è qualcuno più grande di noi! (esseri umani)!

ROMANI 2:14-15 
14 Infatti, quando i Gentili che non hanno legge, adempiono per natura le cose della legge, essi, che non hanno legge, son legge a se stessi; 
15 essi mostrano che quel che la legge comanda è scritto nei loro cuori per la testimonianza che rende loro la coscienza, e perché i loro pensieri si accusano od anche si scusano a vicenda.

L'incapacità di un uomo di raggiungere lo stato che egli perfettamente desidera, dimostra il fatto che è stato creato da qualcuno superiore al suo potere; pur comprendendo lo scopo del Creatore, consentendo la presenza di infermità nel suo essere, ciò gli farà capire quanto grande è il suo Creatore.

ROMANI 9:20-21 
20 Piuttosto, o uomo, chi sei tu che replichi a Dio? La cosa formata dirà essa a colui che la formò: Perché mi facesti così? 
21 Il vasaio non ha egli potestà sull'argilla, da trarre dalla stessa massa un vaso per uso nobile, e un altro per uso ignobile?

II CORINZI 12:7-10 
E perché io non avessi ad insuperbire a motivo della eccellenza delle rivelazioni, m'è stata messa una scheggia nella carne, un angelo di Satana, per schiaffeggiarmi ond'io non insuperbisca. 
Tre volte ho pregato il Signore perché l'allontanasse da me; 
ed egli mi ha detto: La mia grazia ti basta, perché la mia potenza si dimostra perfetta nella debolezza. Perciò molto volentieri mi glorierò piuttosto delle mie debolezze, onde la potenza di Cristo riposi su me. 
10 Per questo io mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie per amor di Cristo; perché, quando son debole, allora sono forte.

È PROBABILE CHE NON ESISTE ALCUN DIO, È UNA FUGA DA TUTTE LE REALTÀ. 

Perché? (Continua…) Clicca qui per la seconda parte di questo blog.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

La Verità è la Verità —  Se è Tutta la Verità

7/24/2017 0 Commenti


Ho visto [una volta] una parte del famoso talk show “Oprah”, e la mia curiosità e attenzione sono state catturate quando alcuni del pubblico sembrano aver “conquistato” la conduttrice quando hanno insistito sul fatto che l'unico modo per arrivare al paradiso è attraverso il Signore Gesù Cristo. Ciò che dicono è “una” verità.

GIOVANNI 14:6 
Gesù gli disse: Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

L'eloquenza e l'intelligenza di Oprah si manifestano nelle sue argomentazioni, quando disse: “Cosa ne saranno di quelle persone che non hanno sentito parlare di Gesù?”

Oprah aveva ragione, dopo tutto. È solo successo che lei non voleva entrare in discussioni religiosi con il suo pubblico; ma quello che stava dicendo è la realtà. Ci sono paesi di oggi, come in passato, in cui il nome del Signore Gesù non è stato sentito — il Suo vangelo, non viene predicato. Ci sono innumerevoli persone innocenti che muoiono ogni giorno in questi luoghi, che non hanno la fortuna di avere una copia della Bibbia o di ascoltare la predicazione del Vangelo — il vero Vangelo. Tanto più, ci sono paesi infiltrati dai falsi profeti che predicano il falso Cristo e Gesù.

MATTEO 24:4-5, 24 
E Gesù, rispondendo, disse loro: Guardate che nessuno vi seduca. 
Poiché molti verranno sotto il mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e ne sedurranno molti 
24 perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno gran segni e prodigî da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.


Oprah (al centro) conosciuta come la “Regina del Talkshow”

Anche se avete sentito parlare di Gesù, ma il Gesù che vi è stato introdotto è il falso Gesù o il falso Cristo, e il leader religioso è un falso profeta, ci sono possibilità che tu possa andare in paradiso?

MATTEO 15:14 
Lasciateli; sono ciechi, guide di ciechi; or se un cieco guida un altro cieco, ambedue cadranno nella fossa.

2 CORINZI 11:4 
Infatti, se uno viene a predicarvi un altro Gesù, diverso da quello che abbiamo predicato noi, o se si tratta di ricevere uno Spirito diverso da quello che avete ricevuto, o un Vangelo diverso da quello che avete accettato, voi ben lo sopportate!

GALATI 1:8 
Ma quand'anche noi, quand'anche un angelo del cielo vi annunziasse un vangelo diverso da quello che v'abbiamo annunziato, sia egli anatema.

Sarebbe stato meglio se non aveste sentito parlare di Gesù che credere in un Cristo o Gesù contraffatto dai leader religiosi che ingannano e mentono.

2 PIETRO 2:21 
Perché sarebbe stato meglio per loro non aver conosciuto la via della giustizia, che, dopo averla conosciuta, voltar le spalle al santo comandamento che era stato dato loro.

Oprah chiese al pubblico: “Se tu fossi in qualche parte sul pianeta e non avessi mai sentito il nome di Gesù, eppure vivi con un cuore amorevole; eppure vivi come Gesù avrebbe voluto che tu vivessi; vivi per lo stesso scopo per cui Gesù è venuto al pianeta ... non puoi andare in paradiso, cosa ne pensi?” 

Queste sono domande valide che richiedono risposte bibliche oneste, che sono state ignorate dal pubblico per la loro mancanza di comprensione delle Scritture.

Biblicamente, ci sono quelli che non hanno udito la legge, ma saranno giustificati.

ROMANI 2:13-15 
13 poiché non quelli che ascoltano la legge son giusti dinanzi a Dio, ma quelli che l'osservano saranno giustificati. 
14 Infatti, quando i Gentili che non hanno legge, adempiono per natura le cose della legge, essi, che non hanno legge, son legge a se stessi; 
15 essi mostrano che quel che la legge comanda è scritto nei loro cuori per la testimonianza che rende loro la coscienza, e perché i loro pensieri si accusano od anche si scusano a vicenda.

Esiste un “istinto divino” nella coscienza e nel cuore umano, in parallelo con l'istinto naturale che Dio ha donato al nostro essere. In occasioni in cui una persona non ha avuto la possibilità di ascoltare la legge, ma fa le “cose” o l “essenza” della legge scritta da Dio nel cuore della famiglia umana, sarà giustificata o salvata, quindi può andare in paradiso. In realtà, tale persona può avere maggiori possibilità di andare in paradiso rispetto a quelli che, dopo aver ascoltato la legge — di Gesù, di Dio, e dispone di una copia della Bibbia, ma non segue la legge.

Dio è un Dio di giustizia, di equità, di saggezza insondabile, e di amorevole gentilezza. Non così tanti predicatori dei nostri tempi lo sanno. In realtà, per la loro ignoranza della sapienza di Dio, ingannano le persone a credere che solo coloro che appartengono alla loro chiesa meriteranno la salvezza o andranno in cielo.

Questo è stato preso da un libro Cattolico intitolato “Dottrina e Pratica di Religione”.


Questo è preso dal Iglesia Ni Cristo (INC), pubblicazione ufficiale dal titolo “Pasugo”.

È un idiozia affermare ciò, quando non avete ancora raggiunto un determinato paese, e non avete predicato Gesù, e poi dire che solo coloro che appartengono alla vostra chiesa o gruppo sarà salvato. In Medio Oriente, negli Emirati Arabi Uniti (UAE), nella maggior parte della Cina, in India, in Africa, e in quasi tutti i continenti del globo, il nome di Gesù non è conosciuto da miliardi di persone e ancora migliaia di innocenti e persone di buon cuore muoiono ogni giorno. Non c'è un modo per loro di andare in paradiso? La buona notizia è: Ce n’è!

Mentre è vero che Gesù disse che Egli è la via, la verità e la vita: nessuno giunge al Padre se non per mezzo di Lui, questo è vero per coloro che hanno ascoltato gli insegnamenti di Gesù: Questa affermazione è sicuramente “una” verità; Ma, per coloro che non hanno creduto perché non hanno sentito parlare di Gesù (la fede viene dall’udire). (Romani 10:17) Così la fede viene dall’udire e l’udire si ha per mezzo della parola di Cristo... Non c'è modo per loro di andare in paradiso?

1 TIMOTEO 4:10 
(infatti per questo fatichiamo e combattiamo): abbiamo riposto la nostra speranza nel Dio vivente, che è il Salvatore di tutti gli uomini, soprattutto dei credenti.

Voglio farvi notare la frase “soprattutto dei credenti”. Dio, nella Sua giustizia e onnipotenza può salvare anche coloro che non sono stati in grado di credere o non hanno la capacità di credere. Vi faccio alcuni esempi irrefutabili:

I neonati e i bambini andranno in paradiso, anche se loro non hanno la capacità di credere.

EBREI 5:13 
Perché chiunque usa il latte non ha esperienza della parola della giustizia, poiché è bambino;

MATTEO 19:14 
Ma Gesù disse: "Lasciate i bambini, non impedite che vengano da me, perché il regno dei cieli è per chi assomiglia a loro".

Rifiutate il “limbo” della Chiesa Cattolica, perché è senza-senso e non è nella Bibbia.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

A Dio Sia la Gloria per Sempre!

7/24/2017 0 Commenti


Questa è una risposta a un commento fatto da un certo Sig. Renato Salvador sul mio articolo pubblicato lo scorso 24 ottobre 2007 intitolato "L'Origine dell'Umanità". Il suo commento è il seguente:

In ogni modo normale per una persona che è un ammiratore di una persona, è difficile non condividere la propria testimonianza e sentimenti verso qualcuno a cui si crede valga la pena lodare. E quello sono io per Frat. Eli Soriano. Non lo so, ma può essere troppo parlare in questo modo o può anche annoiare i lettori per il mio vero sentimento positivo verso di te, Frat. Eli. Prima, respingevo quelle osservazioni e lodi che stavo leggendo qui su di te perché ci sono segni che ritengo siano testimonianze dei membri della tua organizzazione. Ora, credo, non posso biasimarli. Se vale veramente la lode allora non c'è modo di opporsi a questo. Nel leggere alcuni dei tuoi sentimenti più personali qui, come questo recente articolo che hai scritto, era così chiaramente scritto, vivido ed esplorativo. Mi dà un turbinio di pensiero su come hai trovato una tale storia semplice e stupefacente riguardo un pezzo della tua vita, e riuscire a trasformarla in un qualche miracolo che mi tocca dentro. Sì, mentre scrivo questi commenti, le lacrime mi scorrono sul viso. Non potevo fermarle. E credo, solo una persona abbastanza sincera potrebbe spingermi in lacrime, come te.

Renato Salvador

Caro Fratello Renato,

Non è mai peccato lodare e onorare chiunque sia lodevole e onorevole.

ROMANI 13:7 
Rendete a tutti quel che dovete loro: il tributo a chi dovete il tributo; la gabella a chi la gabella; il timore a chi il timore; l'onore a chi l'onore.

Anche gli scrittori ispirati delle Sacre Scritture come l'evangelista Luca usarono termini di lode all'uomo peccatore.

LUCA 1:1-3 
Poiché molti hanno intrapreso ad ordinare una narrazione de' fatti che si son compiuti tra noi, 
2 secondo che ce li hanno tramandati quelli che da principio ne furono testimoni oculari e che divennero ministri della Parola, 
è parso bene anche a me, dopo essermi accuratamente informato d'ogni cosa dall'origine, di scrivertene per ordine, o eccellentissimo Teofilo,

Certamente, Teofilo, come indica il nome, è un Gentile, che secondo gli standard ebraici, non merita alcuna lode o onore, ma l'evangelista lo ha chiamato "eccellentissimo". "Eccellentissimo" qui certamente non significa eccellente rispetto a tutti gli esseri umani, ma, forse tra i suoi compagni. Il rispetto e l'onore sono dovuti a tutti gli uomini secondo le norme cristiane.

1 PIETRO 2:17 
Onorate tutti. Amate la fratellanza. Temete Iddio. Rendete onore al re.

Nell'Antico Testamento il rispetto e l'onore furono comandati da Dio di essere dati ai genitori.

DEUTERONOMIO 5:16 
Onora tuo padre e tua madre, come l'Eterno, l'Iddio tuo, ti ha comandato, affinché i tuoi giorni siano prolungati, e tu sii felice sulla terra che l'Eterno, l'Iddio tuo, ti dà.

Ovviamente questo comandamento è stato cambiato quando l'apostolo Pietro scrisse agli ebrei, osservatori delle leggi del Vecchio Testamento, ad "onorare tutti gli uomini", non solo i genitori.

EBREI 8:13 
Dicendo: Un nuovo patto, Egli ha dichiarato antico il primo. Ora, quel che diventa antico e invecchia è vicino a sparire.

EBREI 7:12 
Poiché, mutato il sacerdozio, avviene per necessità anche un mutamento di legge.

Non vedo alcun motivo per cui sarà un peccato per i membri della Chiesa di Dio Internazionale se onoreranno e rispetteranno la persona di fratello Eli Soriano.

EBREI 13:7 
Ricordatevi dei vostri conduttori, i quali v'hanno annunziato la parola di Dio; e considerando com'hanno finito la loro carriera, imitate la loro fede.

EBREI 13:17 
Ubbidite ai vostri conduttori e sottomettetevi a loro, perché essi vegliano per le vostre anime, come chi ha da renderne conto; affinché facciano questo con allegrezza e non sospirando; perché ciò non vi sarebbe d'alcun utile.

Ora, sono obbligato dalla situazione a insegnare questa parte della verità nella dottrina cristiana! Mai nei miei cinquantatré anni nel ministero ho insegnato né incoraggiato nessuno a trattarmi come qualcuno di importante; di fatto rimane fino ad ora (questa è la mia convinzione e Dio è mio testimone), io sono nessuno.

EFESINI 3:8 
A me, dico, che son da meno del minimo di tutti i santi, è stata data questa grazia di recare ai Gentili il buon annunzio delle non investigabili ricchezze di Cristo,

Se il grande Apostolo Paolo ha creduto di essere meno del minimo di tutti i santi nei suoi tempi, credo di essere meno di tutti i santi di tutti i tempi. La mia coscienza è guidata dalla mansuetudine insegnata dal Signore Gesù.

LUCA 17:10 
Così anche voi, quand'avrete fatto tutto ciò che v'è comandato, dite: Noi siamo servi inutili; abbiam fatto quel ch'eravamo in obbligo di fare.

Se dopo aver fatto TUTTO, un servo deve confessare di essere un servo inutile, allora dopo aver solo iniziato ciò quello che  sono obbligato a fare, posso dire che io sono anche meno di un servo inutile. Nella maggior parte dei casi, ho rifiutato di essere chiamato "sir" come altri leader religiosi amano sentire dai loro membri. Sir è una vecchia parola arcaica che significa "signore".

sire [sīr]
verbo transitivo (participio passato e passato, presente participio sir·ing in inglese, terza persona presente singolare) progenie del padre: padre giovane, specialmente animali

sostantivo (plurale sires in inglese/signori in italiano) 
1. genitore maschio di animali a quattro zampe: il genitore maschio di un animale a quattro zampe, in particolare un animale domestico come uno stallone o un toro 
2. rivolto a re o signore: una forma rispettosa di rivolgimento per un re o un signore (arcaico)

[XII secolo. Via Francese < Latino antico]

Tutta la congregazione a cui parlo settimanalmente è testimone di questo fatto.

Quando ho iniziato a scrivere articoli per questo sito blog, le lettere con le lodi continuano ad arrivare in massa, i cui scrittori non conosco personalmente. Non so nemmeno se siano membri (o no) della Chiesa di Dio Internazionale. Ho sempre voluto impedire loro di ringraziarmi e di onorarmi in alcun modo. Non mi sento a mio agio a essere lodato o onorato da uomini che mi considerano come loro leader; ma i versetti nelle Scritture hanno impedito alle mie mani di scrivere qualcosa per fermarli. Da anni mi sto esercitando a far propendere la mia coscienza verso le Scritture.

ATTI 24:16 
Per questo anch'io m'esercito ad aver del continuo una coscienza pura dinanzi a Dio e dinanzi agli uomini.

È Dio che ha detto che un cristiano deve onorare tutti gli uomini. Sono un uomo, anche se non sono ‘nessuno’, ma come minimo, sono ancora un uomo. Non voglio (né vorrò mai) avere una coscienza di offesa verso Dio che permette ad ogni uomo di essere onorato. Dio non è un Dio che afferra tutti gli onori. Sa anche come onorare e rispettare gli uomini.

SALMI 138:6 
Sì, eccelso è l'Eterno, eppure ha riguardo agli umili, e da lungi conosce l'altero.

Ma in fin dei conti, è nostro dovere come esseri umani peccatori, coscienti delle nostre infermità e manchevolezze, restituire a Dio tutte le lodi, l'onore e la gloria per sempre. Amen.

1 TIMOTEO 6:16 
il quale solo possiede l'immortalità ed abita una luce inaccessibile; il quale nessun uomo ha veduto né può vedere; al quale siano onore e potenza eterna. Amen.

Ai miei lettori, lasciatemi consigliarvi una volta per tutte  di ringraziare e onorare Dio per qualsiasi verità o saggezza che potete imparare nella lettura degli articoli di questo sito blog, dopotutto questa è la coscienza dei grandi "uomini della fede" da cui ho imparato questa virtù di considerarmi come nessuno!

ATTI 14:14-15 
14 Ma gli apostoli Barnaba e Paolo, udito ciò, si stracciarono i vestimenti, e saltarono in mezzo alla moltitudine, esclamando: 
15 Uomini, perché fate queste cose? Anche noi siamo uomini della stessa natura che voi; e vi predichiamo che da queste cose vane vi convertiate all'Iddio vivente, che ha fatto il cielo, la terra, il mare e tutte le cose che sono in essi;

È vanità onorare e deificare uomini mortali!

Cordiali saluti in Cristo,

Fratello Eli

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti:

Perché Cristo Non è Uomo, ma Dio


Nessun dibattito sarebbe fattibile ad affrontare la questione che Cristo è uomo. "Cristo è uomo" non è nemmeno qualificato come proposizione poiché Cristo aveva una preesistenza. Non era di per sé un uomo in quanto la Sua "virilità" era solo una manifestazione di una forma più grande. Una proposizione è qualcosa offerto che può essere accettato o negato e pertanto deve essere completo in sé.

Ammettendo che Cristo era uomo, il che era solo nel Suo corpo terreno nei Suoi più o meno 33 anni sulla terra e dopo aver servito uno scopo, era stato sottoposto a una risurrezione che Gli ha permesso di tornare alla Sua vera forma. Questi 33 anni dunque erano solo uno stato temporaneo. Tuttavia, non era l'inizio dell'esistenza di Cristo poiché Lui già esisteva prima della creazione del mondo. Pertanto, sostenere che Cristo è uomo e aggiungendo più menzogne ​​che Lui era e rimarrà un uomo quando tornerà, è in realtà un mucchio di bugie. Questo non è possibile con le debolezze degli esseri umani.

Notate questo Pasugo dell'Iglesia ni Cristo che insiste a chiamare Cristo come uomo: prima, ora e nell’avvenire. Pagina 34 di Pasugo datato aprile del 1968 –


Utilizzare la parola "natura" nel descrivere l'essere del Signore Gesù Cristo è certamente ignoranza grossolana della Bibbia e del significato della parola stessa natura. Prima che la "natura" che conosciamo esistesse, il Figlio di Dio che sarà più tardi chiamato Gesù Cristo, esisteva. E questo è secondo quanto dichiarato dalle Sacre Scritture.

GIOVANNI 17:5 INR 
Ora, o Padre, glorificami tu presso di te della gloria che avevo presso di te prima che il mondo esistesse.

Il Figlio era con il Padre ancora prima della creazione di tutto ciò che esiste.

PROVERBI 30:4 
Chi è salito in cielo e n'è disceso? Chi ha raccolto il vento nel suo pugno? Chi ha racchiuse l'acque nella sua veste? Chi ha stabilito tutti i confini della terra? Qual è il suo nome e il nome del suo figlio? Lo sai tu?

Era esistito con il Padre dall "eterno".

SALMI 90:2 
Avanti che i monti fossero nati e che tu avessi formato la terra e il mondo, anzi, ab eterno in eterno, tu sei Dio.

MICHEA 5:2 Giovanni Diodati 
MA di te, o Betlehem Efrata, benchè tu sii il minimo de' migliai di Giuda, mi uscirà colui che sarà il Signore in Israele; le cui uscite sono ab antico, da' tempi eterni.

Il Messia profetizzato "le cui uscite sono ab antico, da' tempi eterni" è senza dubbio Gesù Cristo nato a Betlemme di Giudea.

Una cosa importante da considerare è che il Signore Gesù Cristo è nato dall'uomo, ma è nato prima da Dio.

SALMI 2:7 
Io spiegherò il decreto: L'Eterno mi disse: Tu sei il mio figliuolo, oggi io t'ho generato.

Era Dio stesso che aveva generato il Figlio.

Questo fu ulteriormente confermato dall'apostolo Paolo nella sua lettera agli Ebrei.

EBREI 1:1,5 
Iddio, dopo aver in molte volte e in molte maniere parlato anticamente ai padri per mezzo de' profeti, 
Infatti, a qual degli angeli diss'Egli mai: Tu sei il mio Figliuolo, oggi ti ho generato? e di nuovo: Io gli sarò Padre ed egli mi sarà Figliuolo?

La gente può anche dire che i credenti sono generati dal Padre; ma qual'è la differenza tra Gesù Cristo chiamato "figlio unigenito" e "l'unico generato dal Padre" e dei credenti chiamati generati da Dio?

Il Figlio è l'unico generato dal Padre e l'unigenito Figlio nel senso che è venuto dall'essere o "seno" del Padre.

GIOVANNI 1:18, 1-2 
18  Nessuno ha mai veduto Iddio; l'unigenito Figliuolo, che è nel seno del Padre, è quel che l'ha fatto conoscere. 
Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. 
Essa era nel principio con Dio.

I TIMOTEO 3:16 Nuova Diodati 
E, senza alcun dubbio, grande è il mistero della pietà: Dio è stato manifestato in carne, è stato giustificato nello Spirito, è apparso agli angeli, è stato predicato tra i gentili, è stato creduto nel mondo, è stato elevato in gloria.

I credenti sono generati non nel senso che sono venuti dall'essere del Padre, ma dalla parola di Dio.

I PIETRO 1:23 
poiché siete stati rigenerati non da seme corruttibile, ma incorruttibile, mediante la parola di Dio vivente e permanente.

La preesistenza di Gesù Cristo è esplicitamente registrata nella Bibbia. Quando diciamo “la preesistenza” vogliamo dire che prima che Lui fosse nato o manifestato in carne, Egli era già esistito, ma a un livello più elevato di esistenza.

GIOVANNI 8:56-58 
56 Abramo, vostro padre, ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno; e l'ha veduto, e se n'è rallegrato. 
57 I Giudei gli dissero: Tu non hai ancora cinquant'anni e hai veduto Abramo? 
58 Gesù disse loro: In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono.

Le Scritture dicono che Gesù Cristo ha insegnato ai profeti d'Israele prima che fosse nato in carne!

I PIETRO 1:10-11 
10 Questa salvezza è stata l'oggetto delle ricerche e delle investigazioni dei profeti che profetizzarono della grazia a voi destinata. 
11 Essi indagavano qual fosse il tempo e quali le circostanze a cui lo Spirito di Cristo che era in loro accennava, quando anticipatamente testimoniava delle sofferenze di Cristo, e delle glorie che dovevano seguire.

Se Cristo non fosse esistito prima di essere nato da Maria, come può il Suo spirito guidare i profeti dell’antichità? Egli guidò e seguì gli Israeliti nel loro vagare nel deserto.

I CORINZI 10:1-4 
Perché, fratelli, non voglio che ignoriate che i nostri padri furon tutti sotto la nuvola, e tutti passarono attraverso il mare, 
e tutti furon battezzati, nella nuvola e nel mare, per esser di Mosè, 
e tutti mangiarono lo stesso cibo spirituale, 
e tutti bevvero la stessa bevanda spirituale, perché beveano alla roccia spirituale che li seguiva; e la roccia era Cristo.

L'affermazione dell'Iglesia ni Cristo che Gesù Cristo è esistito solo quando è nato da Maria è una bugia senza ritegno! Sul Pasugo dell'Iglesia ni Cristo dell'aprile 1939, a pagina 21, è scritto questo [La nostra traduzione].

C'era un Cristo all'inizio prima dell'inizio del mondo? La risposta è chiara – secondo quello che l'angelo ha detto a Maria – concepirà e porterà un figlio e sarà chiamato Gesù (Luca 1:31). Dalla risposta di questo angelo, il Cristo è partito dal seno della Vergine Maria con il potere dello Spirito Santo, e il figlio da partorire sarà chiamato Santo, il Figlio di Dio (Luca 1:35). Se è quello il caso, perché l'apostolo Paolo diceva che Cristo è il primo di tutte le cose create, sotto il suo potere tutte le cose sono state fatte e tutte le cose sono state sottoposte a lui? Questo insegnamento dell'Apostolo Paolo è vero perché tutte le cose create sono state soggette a Cristo. Ma non c'era ancora Cristo ma semplicemente un piano che tutte le cose create gli saranno sottoposte. È per questo che è nato dalla Vergine Maria.

Osservate la parola "piano" usata. Si tratta di un inserimento intenzionale nel pensiero che si vuole trasmettere e che anche l'apostolo Paolo aveva usato per conferire credenza a questa cosa del "piano". La parola ha lo scopo di negare la preesistenza di Cristo e segnare l'inizio di Cristo nel grembo di Maria. "Piano" è rafforzare la convinzione che Cristo non fosse mai esistito. Di seguito è la versione originale in Tagalog.


Ma Cristo è chiamato nella Bibbia come la sapienza di Dio.

I CORINZI 1:24 
ma per quelli i quali son chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio;

Tale sapienza esisteva prima della creazione di tutto.

I CORINZI 2:6-8 
Nondimeno fra quelli che son maturi noi esponiamo una sapienza, una sapienza però non di questo secolo né de' principi di questo secolo che stan per essere annientati, 
7  ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa ed occulta che Dio avea innanzi i secoli predestinata a nostra gloria, 
8  e che nessuno de' principi di questo mondo ha conosciuta; perché, se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signor della gloria.

Il Signore della gloria, che fu crocifisso e chiamato la sapienza di Dio, è il Signore Gesù.

GIACOMO 2:1 
Fratelli miei, la vostra fede nel nostro Signor Gesù Cristo, il Signor della gloria, sia scevra da riguardi personali.

I ministri di Manalo sostengono che Cristo non possa essere la sapienza di Dio, perché nella Bibbia si parla di sapienza nel genere femminile. Questa è un'altra ignoranza che è profondamente incorporata nelle menti dei ministri dell’INC. Pensavo che andassero a scuola e avessero almeno un'esposizione allo spagnolo e alla poesia.

Paul E. Koptak, redattore di Living Faith (Fede Vivente) e professore di comunicazione, ha fornito un commento informato sul perché la Sapienza è definita "lei". In sintesi, ha affermato che l'uso di lei non è necessariamente guidato da una qualsiasi femminilità intrinseca della sapienza. I suoi lunghi dibattiti sottolineano che la pratica cresce semplicemente in uno dei seguenti modi: 1) uso di una figura di discorso chiamata personificazione, ma che la Sapienza non è letteralmente una donna perché non è una persona effettiva; 2) Uso del genere. Cosa stiamo leggendo? Una poesia di lode? Allora non stiamo leggendo una definizione tecnica; 3) Sesso nel linguaggio o nel genere grammaticale. Lui: spiega come segue –

In inglese, la parola sapienza è grammaticalmente neutra, ma non in ebraico. La parola ebraica è chokmoth ed è grammaticalmente femminile. In ebraico, sarebbe stato naturale parlare di sapienza come "lei".

…. Salomone aveva usato lo strumento letterario della personificazione per estendere l'idea inanima ed astratta della sapienza come se fosse una persona reale. Così facendo, Salomone comunicò una vivida illustrazione delle benedizioni di essere saggio. Nel personificare la sapienza, era necessario utilizzare i pronomi appropriati. Poiché una persona non è definita come "essa", la Sapienza come antecedente richiede pronomi personali femminili. La costruzione grammaticale è un artefatto del processo di personificazione. In altre parole, poiché la parola sapienza è femminile (nella grammatica ebraica), la sapienza personificata diviene "lei" per soddisfare le esigenze della dicazione — non per aggiungere informazioni al suo oggetto. (http://www.gotquestions.org/wisdom-she-Proverbs.html#ixzz34dU8QPaV).

L'uso di "lei" per cui si riferisce alla Sapienza non è una licenza per rifiutare di riconoscere Cristo come la sapienza di Dio! È una scusa e un male.

L'Iglesia ni Cristo concorda e insegna che Cristo è la roccia su cui è stata costruita la chiesa. Ma capiscono cosa significa ROCCIA se insistono a guardare Cristo come uomo? La loro pubblicazione, tradotta come "Rivelazione", pagina 33 indica diversamente. In forma di Domanda e Risposta, spiegano –

La Rivelazione
Come ha istituito Cristo la sua chiesa? Cristo era nato un nuovo uomo. Lui e coloro che credevano in lui. Come ha portato Cristo questo nuovo uomo? In Matteo 16:18, questo è ciò che viene detto –

“E io altresì ti dico: Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vincere.”

Così Cristo ha creato un nuovo uomo: ha stabilito la sua chiesa su una roccia. Chi è la roccia su cui è costruita la sua chiesa? In Atti 4:10, 11, si dice –

10 sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d'Israele che ciò è stato fatto nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che voi avete crocifisso, e che Dio ha risuscitato dai morti; in virtù d'esso quest'uomo comparisce guarito, in presenza vostra.
11 Egli è la pietra che è stata da voi edificatori sprezzata, ed è divenuta la pietra angolare.

Qual è la roccia? Secondo l'apostolo Pietro, Cristo è la roccia. Perciò, Cristo ha stabilito la sua chiesa su se stesso perché è la roccia. Cristo ha creato su di sé la propria chiesa, questo è ciò che è per se stesso e cos’è lui per la chiesa? In Colossesi. 1:18 è scritto questo –

18 Ed egli è il capo del corpo, cioè della Chiesa; egli che è il principio, il primogenito dai morti, onde in ogni cosa abbia il primato.

ANG PAGBUBUNGYAG Pagina 33


Sopra è la loro versione originale. La roccia menzionata in Matteo 6:16-18 nei manoscritti greci è anche nel sesso femminile. Questo è quanto è scritto nei dizionari ebraici e greci di Strong:

G4073 
πέτρα 
petra pet’-ra Femminile dello stesso tipo di G4074; Una (massa di) roccia (letteralmente o figurativamente): – roccia. 
(https://archive.org/details/StrongsGreekAndHebrewDictionaries1890)

Che sia classificato nel genere femminile o no, la Bibbia ha la propria interpretazione delle parole. Infatti Cristo si è paragonato a una gallina. Protestereste contro il Suo essere sapienza di Dio?

MATTEO 23:37 
Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono mandati, quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figliuoli, come la gallina raccoglie i suoi pulcini sotto le ali; e voi non avete voluto!

Non c'è altra sapienza di Dio menzionata nella Bibbia che esisteva con Dio da eterno, tranne il Signore della gloria.

PROVERBI 8:12, 22-31 
12 Io, la sapienza, sto con l'accorgimento, e trovo la scienza della riflessione. 
22 L'Eterno mi formò al principio de' suoi atti, prima di fare alcuna delle opere sue, ab antico. 
23 Fui stabilita ab eterno, dal principio, prima che la terra fosse. 
24 Fui generata quando non c'erano ancora abissi, quando ancora non c'erano sorgenti rigurgitanti d'acqua. 
25 Fui generata prima che i monti fossero fondati, prima ch'esistessero le colline, 
26 quand'egli ancora non avea fatto né la terra né i campi né le prime zolle della terra coltivabile. 
27 Quand'egli disponeva i cieli io ero là; quando tracciava un circolo sulla superficie dell'abisso, 
28 quando condensava le nuvole in alto, quando rafforzava le fonti dell'abisso, 
29 quando assegnava al mare il suo limite perché le acque non oltrepassassero il suo cenno, quando poneva i fondamenti della terra, 
30 io ero presso di lui come un artefice, ero del continuo esuberante di gioia, mi rallegravo in ogni tempo nel suo cospetto; 
31 mi rallegravo nella parte abitabile della sua terra, e trovavo la mia gioia tra i figliuoli degli uomini.

Egli era anche la sapienza che mandò i profeti e gli apostoli.

LUCA 11:49 
E per questo la sapienza di Dio ha detto: Io manderò loro dei profeti e degli apostoli; e ne uccideranno alcuni e ne perseguiteranno altri,

È molto chiaro nelle Scritture che il Signore Gesù Cristo era colui che mandò i profeti e gli apostoli.

GIOVANNI 20:21 
Allora Gesù disse loro di nuovo: Pace a voi! Come il Padre mi ha mandato, anch'io mando voi.

MATTEO 23:34 
Perciò, ecco, io vi mando de' profeti e de' savi e degli scribi; di questi, alcuni ne ucciderete e metterete in croce; altri ne flagellerete nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città,

Se il Figlio secondo la Bibbia viene dal seno del Padre o dal Suo essere stesso, allora siamo sicuri che non è "uomo", ma Dio!

GIOVANNI 13:3 
Gesù, sapendo che il Padre gli avea dato tutto nelle mani e che era venuto da Dio e a Dio se ne tornava,

GIOVANNI 6:38 
perché son disceso dal cielo per fare non la mia volontà, ma la volontà di Colui che mi ha mandato.

L'uomo ha cominciato ad esistere sulla terra quando Dio lo ha formato dalla polvere del terreno. Ma era diverso con Gesù che non proveniva dalla polvere.

GENESI 2:7 
E l'Eterno Iddio formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale, e l'uomo divenne un'anima vivente.

Il Signore Gesù Cristo è venuto dal cielo, da Dio, più particolarmente dal seno del Padre. È stato chiamato uomo quando si è manifestato in carne o ha assunto la forma di un uomo.

FILIPPESI 2:5-8 
5 Abbiate in voi lo stesso sentimento che è stato in Cristo Gesù; 
il quale, essendo in forma di Dio non riputò rapina l'essere uguale a Dio, 
ma annichilì se stesso, prendendo forma di servo e divenendo simile agli uomini; 
ed essendo trovato nell'esteriore come un uomo, abbassò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte della croce.

Credere che Gesù Cristo sia un semplice uomo dalla nascita fino alla Sua venuta nel futuro, è senza dubbio negare la verità e la salvezza.

GEREMIA 17:5 
Così parla l'Eterno: Maledetto l'uomo che confida nell'uomo e fa della carne il suo braccio, e il cui cuore si ritrae dall'Eterno!

La chiave dell'apprendimento rispettabile è disciplinare cominciando dai termini e rispettando i termini come le categorie di cambiamento. In Filippesi, ad esempio, si dice che Cristo era sotto forma di Dio, ma prese la forma dell'uomo. Pertanto, la prima era l’essere stato e la seconda era semplice manifestazione. Ecco un estratto dal sito dell’Iglesia ni Cristo.


http://incmedia.org/content/inc/

Dio e l'uomo non sono della stessa categoria, non importa che l’Iglesia ni Cristo chiami Cristo come "un uomo molto speciale ma non Dio". Se sei un uomo, tu sei un uomo. Non esiste "un uomo molto speciale" che suona come una categoria tra Dio e l'uomo.

Il termine "angelo" assume anche un livello superiore (per ora) rispetto all'uomo. Non puoi applicare "angelo" ad un essere umano. Gli angeli non fanno alcuna predicazione. Gli angeli sono messaggeri di Dio, che forniscono notizie e nessun essere umano viene incaricato di consegnare i messaggi in questi giorni. Dopo Cristo, abbiamo i profeti e gli apostoli mandati da Cristo.

L'uomo può mentire ma non Gesù Cristo.

ROMANI 3:4 
Così non sia; anzi, sia Dio riconosciuto verace, ma ogni uomo bugiardo, siccome è scritto: Affinché tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole, e resti vincitore quando sei giudicato.

Il Signore Gesù non ha mai mentito.

I PIETRO 2:22 
egli, che non commise peccato, e nella cui bocca non fu trovata alcuna frode;

L'uomo può commettere peccato ma non il Signore Gesù. Il Signore Gesù è più saggio di Salomone – l'uomo che Dio ha dichiarato di essere l'uomo più saggio. Se Cristo era un uomo, non può essere più saggio di Salomone – poiché Dio ha detto che nessuno supererà Salomone in tutta la sua saggezza e comprensione.

I RE 3:12 INR 
ecco, io faccio come tu hai detto; e ti do un cuore saggio e intelligente: nessuno è stato simile a te nel passato, e nessuno sarà simile a te in futuro.

Il Cristo ignoto è colmato con un pacchetto di menzogne ​​da coloro che fanno merce di Lui. La chiave per conoscere Cristo è onorarlo come è veramente. Gesù Cristo come voluto dal Padre ha preminenza in tutto ciò che esiste.

COLOSSESI 1:15-19 Diodati 
15 EGLI è l'immagine dell'Iddio invisibile, il primogenito d'ogni creatura. 
16 Poichè in lui sono state create tutte le cose, quelle che son ne' cieli, e quelle che son sopra la terra; le cose visibili e le invisibili; e troni, e signorie, e principati, e podestà; tutte le cose sono state create per lui, e per cagione di lui. 
17 Ed egli è avanti ogni cosa, e tutte le cose consistono in lui. 
18 Ed egli stesso è il capo del corpo della chiesa; egli, dico, che è il principio, il primogenito da' morti; acciocchè in ogni cosa tenga il primo grado. 
19 Perciocchè è piaciuto al Padre che tutta la pienezza abiti in lui;

Quello che è stato chiamato nella Bibbia come l'uomo Gesù Cristo è il corpo che ha dato come riscatto per i peccati per interporsi tra Dio e gli uomini.

I TIMOTEO 2:5-6 
Poiché v'è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo, 
il quale diede se stesso qual prezzo di riscatto per tutti; fatto che doveva essere attestato a suo tempo,

Quel corpo era l'entità che era nata da Maria.

EBREI 10:5 
Perciò, entrando nel mondo, egli dice: Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, ma mi hai preparato un corpo;

Si noti la frase "entrando nel mondo" che implica che non sia di questo mondo e che un corpo sia stato preparato per Lui, in cui si manifesterà lo spirito Figlio di Dio.

GIOVANNI 8:23 
Ed egli diceva loro: Voi siete di quaggiù; io sono di lassù; voi siete di questo mondo; io non sono di questo mondo.

Ricordiamo che il Signore Gesù Cristo non ha mai mentito! Quando ha detto: “(... )io sono di lassù”, sta rivelando la verità assoluta del Suo essere. È stato affermato dagli apostoli.

EFESINI 4:10 
Colui che è disceso, è lo stesso che è salito al disopra di tutti i cieli, affinché riempisse ogni cosa.

La verità della questione è che Cristo scese (era in grado di scendere) perché è originato dall'alto! Se arrivi dalla terra, perché c'è bisogno di scendere?

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

0 commenti: