Dietro Ogni Preghiera Esaudita e Senza Risposta C'è un Dio Amorevole


Ogni persona che prega e fa una richiesta a Dio vuole sicuramente che le sue preghiere ricevano risposta e che la sua richiesta sia esaudita nel più breve tempo possibile. Ma ciò non accade sempre. Mentre è vero che alcune preghiere sono prontamente esaudite, ci sono anche preghiere che non sono affatto esaudite, e talvolta, se esaudite, ci vuole un po' di tempo prima che la persona le riceva. Ma quali potrebbero essere i motivi dietro ciò?

Prima di tutto, devi capire che esiste sempre una ragione valida per cui Dio non esaudisce istantaneamente le preghiere e le richieste di una persona. La risposta di Dio alle preghiere a volte dipende dalla persona che la fa - se è retta o se è malvagia. Una cosa è certa, Dio non ascolta le preghiere di un uomo malvagio.

Considera cosa dice PROVERBI (NR) 15:8:

Il sacrificio degli empi è in abominio al SIGNORE, ma la preghiera degli uomini retti gli è gradita.

Dio gradisce le preghiere di uno retto e possiamo essere certi che ascolta le sue preghiere.

1 GIOVANNI 5:14 dice:

E questa è la confidanza che abbiamo in lui: che se domandiamo qualcosa secondo la sua volontà, Egli ci esaudisce;

Dio ascolta le preghiere di uno retto soprattutto se ciò che chiede è qualcosa che sia conforme alla Sua volontà.

D'altra parte, cosa dice la Bibbia se chi fa la richiesta, o se chi prega è malvagio o un malfattore?

1 PIETRO 3:10-12 dice:

10 Perché: Chi vuol amar la vita e veder buoni giorni, rattenga la sua lingua dal male e le sue labbra dal parlar con frode;
11 si ritragga dal male e faccia il bene; cerchi la pace e la procacci;
12 perché gli occhi del Signore sono sui giusti e i suoi orecchi sono attenti alle loro supplicazioni; ma la faccia del Signore è contro quelli che fanno il male.

Dio ammonisce le persone ad essere rette, a fare la giustizia, a fare buone azioni e a parlare senza frode. Anche la lingua di una persona dovrebbe essere disciplinata perché la lingua che usiamo nel parlare è la stessa lingua che usiamo nel pregare.

Se la persona che prega è qualcuno che fa deliberatamente cose malvagie e sfida intenzionalmente la parola di Dio, anche se continua a pregare, Dio non la ascolterà mai. Dio non è sordo ma ha un modo di evitare le preghiere dei malvagi; ha un modo per evitare che le loro preghiere raggiungano le Sue orecchie.

LAMENTAZIONI 3:44 dice:

ti sei avvolto in una nuvola, perché la preghiera non potesse passare;

Dio Si avvolge di nuvole in modo tale che le preghiere dei malvagi non possano passare, perché le loro preghiere Lo infastidiscono.

GIOVANNI 9:31 dice:

Si sa che Dio non esaudisce i peccatori; ma se uno è pio verso Dio e fa la sua volontà, quello egli esaudisce.

Tuttavia, dobbiamo renderci conto anche che ci sono volte in cui Dio non risponde nemmeno alle preghiere di una persona giusta. Perché?

GIACOMO 4:3 dice:

domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere ne' vostri piaceri.

Non dimenticate, Dio è amore. Quindi, se vede che ciò che state chiedendo è qualcosa che vi farà male, o se è qualcosa che vi farà indulgere in piaceri mondani, non ve lo darà. E dovete capire che è stato il Suo amore per voi a spingerLo a non darvi ciò che volete, perché non vuole che voi vi perdiate o cadiate nel peccato.

Proprio come un genitore amorevole che non cede alla richiesta di una lama del suo bambino di tre anni, anche se continuasse a piangere, perché giocare con le lame potrebbe ferirlo; e nemmeno un genitore darebbe a suo figlio un accendino o un fiammifero per giocare perché ciò potrebbe provocare un incendio.

Dio è così. Se vede che ciò per cui state pregando vi farà bene, sicuramente lo garantirà; ma se ciò che state chiedendo vi farà del male, o vi porterà alla distruzione, non ve lo darà mai anche se pregaste ripetutamente per questo.

MATTEO 7:9-11 dice:

9 E qual è l'uomo fra voi, il quale, se il figliuolo gli chiede un pane gli dia una pietra?
10 Oppure se gli chiede un pesce gli dia un serpente?
11 Se dunque voi che siete malvagi, sapete dar buoni doni ai vostri figliuoli, quanto più il Padre vostro che è ne' cieli darà Egli cose buone a coloro che gliele domandano!

Tenete presente che Dio non dà altro che cose buone; non dà cose cattive o cose che metteranno in pericolo i Suoi figli. Se un genitore ordinario non darebbe a suo figlio della pietra quando chiede pane o del serpente quando chiede pesce, quanto più il nostro Padre celeste che sa ed è in grado di dare ciò che è meglio per noi, i Suoi figli.

Se un genitore comune, nonostante i suoi limiti, non darebbe ai suoi figli nulla che possa compromettere la loro sicurezza e protezione, tanto più il nostro Padre celeste che si prende cura non solo del nostro benessere fisico, ma soprattutto dei nostri esseri spirituali.

Se ci mettiamo solo nella posizione di Dio, arriveremo a comprendere i motivi per cui Dio non esaudisce tutte le preghiere degli uomini o perché dobbiamo aspettare molto prima di ottenere risposte alle nostre preghiere.

Inoltre, Dio osserva un tempismo perfetto nel garantire le nostre preghiere. Dio ci dà ciò di cui abbiamo bisogno al momento perfetto. Quando vede che è arrivato il momento giusto per te, te lo darà anche se non lo chiedi.

PROVERBI 19:14 dice:

Casa e ricchezze sono un'eredità dei padri, ma una moglie giudiziosa è un dono dell'Eterno.

Se sei retto e quando Dio vede che è giunto il momento giusto per te di avere una sposa, te la darà anche se non preghi per essa. Proprio come quello che fece ad Adamo. Adamo non chiese una moglie; in realtà, non aveva alcuna idea della donna perché non c'era nessun altro essere umano nel Giardino dell'Eden. Ma quando Dio vide che aveva già bisogno di una compagna e di una compagna di aiuto, Dio gli diede Eva.

GENESI 2:18 dice:

Poi l'Eterno Iddio disse: 'Non è bene che l'uomo sia solo; io gli farò un aiuto che gli sia convenevole'.

Vedendo la situazione di Adamo, cosa fece Dio?

GENESI 2:21-23 dice:

21 Allora l'Eterno Iddio fece cadere un profondo sonno sull'uomo, che s'addormentò; e prese una delle costole di lui, e richiuse la carne al posto d'essa.
22 E l'Eterno Iddio, con la costola che avea tolta all'uomo, formò una donna e la menò all'uomo.
23 E l'uomo disse: 'Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall'uomo'.

Dio dà ciò di cui abbiamo bisogno al momento giusto. Ricordate che Adamo non ricevette subito una donna. Dio gli fece capire prima l’importanza potenziale di una donna per la sua vita. Per molto tempo, i suoi compagni furono solo i diversi tipi di animali, uccelli, ecc. E nessuno di loro poteva essergli di aiuto personale. Ad esempio, quando la sua schiena pruriva, non aveva nessuno che lo potesse grattare. Se avesse lasciato che la tigre o il leone gli grattassero la schiena, sarebbe rimasto ferito e sanguinante perché entrambi hanno artigli affilati. Quindi, Dio gli diede una compagna di aiuto, una moglie, anche se non l'aveva chiesto.

EFESINI 3:20 dice:

Or a Colui che può, mediante la potenza che opera in noi, fare infinitamente al di là di quel che domandiamo o pensiamo,

Dio dà anche cose a cui non pensiamo nemmeno, anche le cose che non chiediamo, se ne vede il nostro bisogno. L'ho provato molte volte nella mia vita. Dio mi ha dato molte cose che non avevo chiesto e cose a cui non avevo nemmeno pensato. Ad esempio, non ho pregato Dio di darmi dei nipoti. In realtà, non pensavo nemmeno che nella mia vita sarebbe arrivato un momento in cui avrei avuto bisogno di nipoti. Ma al suo momento perfetto, Dio me li ha dati e ora servono come fonte di gioia, ora che sono abbastanza vecchio.

A questo punto, ho capito l'importanza dei nipoti per le persone anziane come me. Alla mia età, sento dolori alle articolazioni, in particolare alle ginocchia, ecco perché ho difficoltà ad alzarmi dopo la nostra preghiera di congregazione. Ma poiché Dio aveva visto che avrei avuto bisogno dell'assistenza dei miei nipoti nei miei ultimi anni, ora ho un nipote che viene immediatamente in mio aiuto ogni volta che mi vede in difficoltà dopo la nostra preghiera della congregazione. Non manca mai di aiutarmi a rialzarmi. E sono molto grato a Dio per avermi dato dei meravigliosi nipoti anche se non li ho chiesti.

Ricordate sempre che Dio ha le Sue ragioni per esaudire, per non esaudire immediatamente e persino per non esaudire affatto le nostre preghiere. Lui sa cosa è meglio per noi.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Indagando sull'Esistenza del Signore Gesù Cristo


Trovo davvero ironico e assurdo che ci siano persone che professano di essere affiliate a organizzazioni religiose che dichiarano di essere cristiane e tuttavia rimangono dubbiose sul fatto che il Signore Gesù Cristo sia realmente esistito o meno. Mi chiedo davvero perché, nonostante l'appartenenza a quelle chiese che usano anche la Bibbia, la loro incertezza sull'esistenza reale di Cristo non sia stata ancora dissipata.

Per quanto mi riguarda, ho ragioni più che sufficienti per credere all'esistenza del Signore Gesù Cristo. Solo gli stupidi atei e agnostici mettono in dubbio l'esistenza del Signore Gesù Cristo.

Il Signore Gesù Cristo è già esistito anche prima della creazione del mondo, ed esiste fino ad ora. Prima che tutto il resto iniziasse ad esistere, Cristo esisteva già con il Padre. Lo ha insegnato, ed è dimostrato dalle parole di Dio nella Bibbia.

GIOVANNI 8:56-58 dice:

56 Abramo, vostro padre, ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno; e l'ha veduto, e se n'è rallegrato.
57 I Giudei gli dissero: Tu non hai ancora cinquant'anni e hai veduto Abramo?
58 Gesù disse loro: In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono.

Nella versione "An American Translation", il versetto 58 è stato reso come: “Jesus said to them, ‘I tell you, I existed before Abraham was born!’” Gesù disse loro: In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono.

Questo è il motivo per cui possiamo dire che i predicatori che al giorno d’oggi insegnano ai loro membri che l'esistenza di Cristo è iniziata solo quando è nato da Maria, si sbagliano gravemente. Questa è una prova della loro mancanza di comprensione della parola di Dio nella Bibbia.

Ricordate, non esiste altra persona che sia esistito con il Padre nell'eternità se non Cristo.

MICHEA 5:2 (GD) dice:

MA di te, o Betlehem Efrata, benchè tu sii il minimo de' migliai di Giuda, mi uscirà colui che sarà il Signore in Israele; le cui uscite sono ab antico, da' tempi eterni.

Secondo il profeta Michea, venne dai tempi eterni. E questo è sostenuto da un altro versetto.

In Proverbi 8:22, la sapienza di Dio disse: "L'Eterno mi formò al principio de' suoi atti, prima di fare alcuna delle opere sue, ab antico."

L'inizio della via del Signore è nell'eternità. La "sapienza" esisteva con il Signore nell'eternità. Chi è questa "sapienza" che esisteva con Dio al principio dei Suoi atti, prima delle Sue opere antiche?

1 CORINZI 2:6-8 dice:

6 Nondimeno fra quelli che son maturi noi esponiamo una sapienza, una sapienza però non di questo secolo né de' principi di questo secolo che stan per essere annientati,
7 ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa ed occulta che Dio avea innanzi i secoli predestinata a nostra gloria,
8 e che nessuno de' principi di questo mondo ha conosciuta; perché, se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signor della gloria.

La "sapienza" a cui si riferiva l'apostolo Paolo era il Signore della gloria e il Signore che fu crocifisso, che non è altro che il Signore Gesù Cristo.

1 CORINZI 1:24 (Bibbia della Gioia) dice:

Ma per quelli che sono stati chiamati alla salvezza, siano essi Ebrei o no, Cristo è la potenza e la sapienza di Dio che li salva.

Nell'Antico Testamento, Cristo era chiamato come "la sapienza di Dio". È la potenza di Dio e la sapienza di Dio. Per favore, prendete nota dell'articolo definito "la" che è stato usato, che implica che non c'è altra "sapienza" nella Bibbia che esisteva con Dio dai tempi eterni oltre al Signore Gesù Cristo. Si chiama "la sapienza di Dio".

Luca 11:49 dimostra inoltre che la sapienza di Dio è il Signore Gesù Cristo.

E per questo la sapienza di Dio ha detto: Io manderò loro dei profeti e degli apostoli; e ne uccideranno alcuni e ne perseguiteranno altri,

Il Signore Gesù Cristo esisteva nell'eternità; Lui esiste fino ad ora. E la Sua esistenza sarà per sempre. Come scritto in Apocalisse 1:17-18,

17 E quando l'ebbi veduto, caddi ai suoi piedi come morto; ed egli mise la sua man destra su di me, dicendo: Non temere;
18 io sono il primo e l'ultimo, e il Vivente; e fui morto, ma ecco son vivente per i secoli dei secoli, e tengo le chiavi della morte e dell'Ades.

Quando Giovanni vide Dio,Lui gli disse: “. . . io sono il primo e l'ultimo, e il Vivente; e fui morto, ma ecco son vivente per i secoli dei secoli,”

Ciò che ho citato sono solo alcuni dei versetti delle Scritture che dimostrano l'esistenza perpetua del Signore Gesù Cristo. Tuttavia, a parte le basi bibliche, abbiamo anche altre prove che provano l'esistenza del Signore Gesù Cristo. Uno dei quali è un resoconto particolare negli annali della storia romana.

Lo storico romano Tacito raccontò qualcosa là dove fece riferimento a Cristo, Tiberio Cesare e Ponzio Pilato.


Secondo queste informazioni, ci fu un gruppo di persone, chiamati cristiani, i seguaci di Cristo, sui quali l'imperatore Nerone inflisse le torture più squisite. Mentre Cristo (o Christus), d'altra parte, subì l'estrema pena durante il regno di Tiberio per mano di Ponzio Pilato. Ciò implica che la società romana aveva riconosciuto l'esistenza di una comunità di cristiani in quel periodo, quando Roma era ancora molto potente.

A parte quel documento storico, abbiamo anche prove fisiche che dimostrano l'esistenza di altre persone che sono state menzionate negli annali: Tiberio Cesare e Ponzio Pilato.

Quando nacque il Signore Gesù Cristo, l'imperatore di Roma fu allora Augusto Cesare che regnò dal 31 a.C. al 14 d.C. Alla fine, gli successe Tiberio Cesare che regnò dal 14 d.C. al 37 d.C. Questi due Cesari - Augusto e Tiberio - furono quelli al potere durante la vita del Signore Gesù Cristo sulla terra.

E scoperte archeologiche confermano l'esistenza di questi imperatori romani.

Delle monete che portavano le loro immagini erano state rinvenute e ora sono conservate nei musei. Sono le stesse monete menzionate nella Bibbia quando i farisei cercarono di incastrare il Signore Gesù Cristo per trovare un motivo valido per la Sua morte sotto il governo romano.


Questo è riportato in Matteo 22:17-21, che dice:

17 Dicci dunque: Che te ne pare? È egli lecito pagare il tributo a Cesare, o no?
18 Ma Gesù, conosciuta la loro malizia, disse: Perché mi tentate, ipocriti?
19 Mostratemi la moneta del tributo. Ed essi gli porsero un denaro. Ed egli domandò loro:
20 Di chi è questa effigie e questa iscrizione?
21 Gli risposero: Di Cesare. Allora egli disse loro: Rendete dunque a Cesare quel ch'è di Cesare, e a Dio quel ch'è di Dio.

La storia menziona una moneta in cui l'immagine di Cesare, Augusto o Tiberio, è nell'incisione. Come accennato in precedenza, erano stati trovati campioni di queste monete. Io stesso ho anche una moneta nella mia biblioteca che porta l'immagine di Tiberio Cesare e un'altra moneta che ha l'immagine di Augusto Cesare.

Riguardo il procuratore dell'Impero romano, Ponzio Pilato, abbiamo anche prove fisiche che confermano la sua esistenza.

Nel 1961 fu scoperto un calcare, e il testo che vi era inciso includeva i nomi di Tiberio Cesare e Ponzio Pilato.


Ovviamente, il calcare che è stato scoperto da questo archeologo italiano fu realizzato su istruzione di Ponzio Pilato. Probabilmente, fu creato nel desiderio di Pilato per compiacere il suo imperatore, perché inscritto c’era una dedica a Tiberio Cesare.

Tutti questi dimostrano l'autenticità e la veridicità dei racconti biblici, in particolare quelli riguardanti l'esistenza del Signore Gesù Cristo, e persino i riferimenti fatti a certe personalità come gli imperatori romani - Augusto e Tiberio, e il procuratore Ponzio Pilato in quanto anch'essi sono sostenuti da testimonianze fisiche e resoconti storici.

E non credo che gli storici romani avrebbero cospirato e inventato una storia su Cristo che l’Impero romano mise a morte. L'esistenza di Cristo e del gruppo che guidò 2000 anni fa, chiamati cristiani, sono alcuni fatti che la storia romana non ha potuto nascondere perché sono stati documentati e sono parte dei loro annali.

In effetti, i resoconti biblici, i documenti storici e scoperte archeologiche sono più che sufficienti per rigettare tutti i dubbi sull'esistenza di Cristo. Cristo è esistito nell'eternità con il Padre, Lui esiste ora ed esisterà fino all'eternità. AMEN.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Come Superare la Paura Secondo la Bibbia


Gli eventi stressanti che accadono nella vita di una persona, specialmente se accadono durante l'infanzia, normalmente lasciano un impatto negativo sulla sua visione della vita, sulla sua impressione su altre persone, sul suo atteggiamento e su alcuni altri aspetti della sua personalità. Più specificamente, di solito sviluppa paura e ansia e diffidenza verso le altre persone.

Esempi di questi eventi angoscianti o traumatici sono la morte di una persona amata, gli abusi domestici – sia verbali, fisici o emotivi, la separazione dei genitori, le calamità naturali e lo stupro, tra gli altri. E in effetti, ci vuole tempo prima che si riesca a riprendersi da queste esperienze.

Una ragazza, per esempio, che è stata abusata sessualmente da suo padre o dal suo patrigno, avrebbe difficoltà a dimenticare e superare quell'odiosa esperienza. Non è solo la paura e la sfiducia in ogni uomo che si sviluppa nella vittima, ma anche la sensazione che tutti gli uomini siano cattivi. Quel che è peggio, c'è la possibilità che lei possa pensare che Dio abbia permesso che una cosa così ripugnante sia accaduta ad una bambina innocente come lei.

E questi pensieri e sentimenti negativi non saranno facilmente cancellati a meno che non ottenga un forte sistema di supporto e a meno che non impari le modalità su come superare tale paura dalle dichiarazioni bibliche.

Prima di tutto, la Bibbia ci dice che ci sono sei o sette cose che sono un abominio per Dio.

PROVERBI 6:16-17 dice:

16 Sei cose odia l'Eterno, anzi sette gli sono in abominio:
17 gli occhi alteri, la lingua bugiarda, le mani che spandono sangue innocente,

Prestiamo particolare attenzione a quella parte, "spandono sangue innocente". Il termine "sangue innocente" non si riferisce solo a qualcuno che non è peccatore, o qualcuno che non è colpevole di qualcosa. Nella Bibbia, il "sangue innocente" è stato applicato per la prima volta ai bambini.

SALMI 106:38 dice:

e sparsero il sangue innocente, il sangue dei loro figliuoli e delle loro figliuole, che sacrificarono agl'idoli di Canaan; e il paese fu profanato dal sangue versato.

Questo versetto dimostra che la Bibbia usò la parola "sangue innocente" per riferirsi prima ai bambini, ai bambini che alcuni israeliti sacrificavano ai loro idoli nella terra di Canaan. Sacrificare i bambini o lasciarli bruciare per essere offerte sacrificali ai falsi dei è un abominio per il Signore.

GEREMIA 19:5 dice:

hanno edificato degli alti luoghi a Baal, per bruciare nel fuoco i loro figliuoli in olocausto a Baal; cosa che io non avevo comandata, della quale non avevo parlato mai, e che non m'era mai venuta in cuore.

Il Signore confessò che un atto così abominevole non era nemmeno entrato nella Sua mente; e non pensava nemmeno che gli israeliti, il Suo stesso popolo, avrebbero fatto una cosa del genere perché Lui aveva mostrato loro tanta compassione, specialmente ai bambini. Quindi, durante il tempo di Salomone, in relazione a ciò che accadde a Canaan, furono scritte le sei o sette cose che sono odiose a Dio.

PROVERBI 6:16-19

16 Sei cose odia l'Eterno, anzi sette gli sono in abominio:
17 gli occhi alteri, la lingua bugiarda, le mani che spandono sangue innocente,
18 il cuore che medita disegni iniqui, i piedi che corron frettolosi al male,
19 il falso testimonio che proferisce menzogne, e chi semina discordie tra fratelli.

Ci sono sette cose che sono imperdonabili a Dio; sono abominazioni ai Suoi occhi. E uno di questi è lo spargimento di sangue innocente o l'abuso di bambini. Quindi, sicuramente, abusare i bambini è contro la volontà di Dio.

Ma come può una vittima di un abuso essere in grado di superare la paura o il trauma che ne ne sono conseguite? La risposta è semplice: confida in Dio. Abbi fiducia in Dio perché Dio protegge coloro che hanno fiducia in Lui.

Se tu fossi quella persona che è stata maltrattata, sessualmente o in altro modo, durante la tua infanzia, prova a guardarla da una prospettiva diversa. Forse quella cosa successe per renderti più timoroso di Dio e più fiducioso in Dio.

La Bibbia ci dice che se siamo figli di Dio e se avremo fiducia in Lui, Lui non ci lascerà mai.

EBREI 13:5 dice:

Non siate amanti del danaro, siate contenti delle cose che avete; poiché Egli stesso ha detto: Io non ti lascerò, e non ti abbandonerò.

Dio promise: "Io non ti lascerò, e non ti abbandonerò." Tuttavia, ciò non significa che quando una ragazza è stata violentata o le è stata fatta qualcosa di brutto, Dio l'ha abbandonata. No, no! Non guardiamolo in quel modo. Non dimenticate, DIO SI CURA!

1 PIETRO 5:7 dice:

gettando su lui ogni vostra sollecitudine, perch'Egli ha cura di voi.

Forse non possiamo vedere Dio che si prende cura di noi personalmente perché è uno Spirito, ma lavora in modo silenzioso. In realtà, il motivo per cui siamo ancora vivi è perché Dio si prende cura di noi. E la manifestazione più chiara che si prende cura di noi è: chiama e rende i membri della Chiesa di Dio anche quelli che sono stati vittime di abusi durante la loro infanzia.

ISAIA 41:4 dice:

Chi ha operato, chi ha fatto questo? Colui che fin dal principio ha chiamato le generazioni alla vita; io, l'Eterno, che sono il primo, e che sarò cogli ultimi sempre lo stesso.

È Dio che chiama dall'inizio all'ultima generazione. E quando Dio chiama una persona, viene chiamata nella Chiesa.

Come scritto in 1 CORINZI 1:9,2:

9 Fedele è l'Iddio dal quale siete stati chiamati alla comunione del suo Figliuolo Gesù Cristo, nostro Signore.
2 alla chiesa di Dio che è in Corinto, ai santificati in Cristo Gesù, chiamati ad esser santi, con tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signor nostro Gesù Cristo, Signor loro e nostro. . .

La parola "chiesa" o "ekklēsía" in greco significa la chiamata. Da qualunque parte tu venga, se è Dio che ti chiama, ti chiama alla compagnia di Suo Figlio nella Chiesa di Dio, come quello che successe ai fratelli di Corinto. Furono chiamati nella Chiesa per essere santi.

Perché sto citando questo? Se una donna che ha avuto un incidente traumatico nella sua infanzia diventa membro della Chiesa di Dio, significa che Dio l'ha chiamata alla compagnia di Suo Figlio. Quindi, se crede di essere stata chiamata da Dio e Dio si prende cura di lei, e se ama Dio, tutta la paura radicata in lei causata da un'esperienza spiacevole svanirà.

1 GIOVANNI 4:18 dice:

Nell'amore non c'è paura; anzi, l'amor perfetto caccia via la paura; perché la paura implica apprensione di castigo; e chi ha paura non è perfetto nell'amore.

Se svilupperai l'amore per Dio soprattutto, e anche l'amore per i tuoi simili, anche per i tuoi nemici, la parola di Dio che dice: Nell'amore non c'è paura, non fallirà. Nel momento in cui acquisisci la virtù di amare Dio soprattutto e i tuoi simili, ti poni sotto la protezione di Dio.

Se ami non hai nulla da temere perché quell'amore che stai provando è Dio.

1 GIOVANNI 4:8,16 dice:

8 Chi non ama non ha conosciuto Iddio; perché Dio è amore.
16 E noi abbiam conosciuto l'amore che Dio ha per noi, e vi abbiam creduto. Dio è amore; e chi dimora nell'amore dimora in Dio, e Dio dimora in lui.

Abbi l'amore che la Bibbia insegna e non avrai più paura. Sii saldo nella fede, impara a perdonare e confida nel potere di Dio che si prenderà cura di te.

FILIPPESI 4:6-7 dice:

6 Il Signore è vicino. Non siate con ansietà solleciti di cosa alcuna; ma in ogni cosa siano le vostre richieste rese note a Dio in preghiera e supplicazione con azioni di grazie.
7 E la pace di Dio che sopravanza ogni intelligenza, guarderà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù.

Invece di paura, sperimenterai la pace. Non solo una pace ordinaria, ma la pace di Dio che supera ogni comprensione. La pace di Dio trascende ogni comprensione sulla terra; manterrà il tuo cuore e la tua mente in Cristo Gesù.

Non hai nulla da temere se ami Dio. Dio è onnipotente che ti proteggerà da tutti i danni e gli abusi.

Parlando della protezione e della liberazione di Dio, io stesso ne ho sperimentato tante in molte occasioni. Un esempio è stato quando i leader di un'organizzazione religiosa avevano incaricato un membro della loro squadra di operazioni speciali di assassinarmi. L'assassino era andato in uno dei nostri raduni della congregazione e stava solo aspettando il momento giusto per portare a termine la sua missione. Dato che era mia pratica avvicinarmi al mio pubblico mentre predicavo, inconsapevolmente, mi avvicinai al luogo in cui si trovava il mio presunto assassino. Era pronto ad assalirmi. Ma quando lui si trovò già al mio fianco, non potè eseguire il suo piano perché, all'improvviso, non riuscì a vedermi. Ero sparito dalla sua vista ma in realtà ero lì visto da tutti, eppure lui non riusciva a vedermi. Quindi il complotto omicida non si era materializzato. Lui stesso ce lo confessò in seguito perché alla fine si è convertito ed è diventato un membro della Chiesa.

Un altro esempio è stato quando un gruppo di agenti del NBI è andato nel nostro ufficio centrale per arrestarmi per una denuncia di diffamazione che è stata fatta dal nostro nemico nella fede. Quello che consideravo un miracolo era, mentre scendevo dalla mia macchina, un agente del NBI mi si avvicinò e mi chiese: “Dov'è Soriano? Dov'è Soriano? ”Come può essere, chiesi tra me. La maggior parte delle volte gli agenti che arrestano non hanno una foto della persona che stanno per arrestare? Come mai mi stava chiedendo "Dov'è Soriano?" Così gli avevo detto che non lo sapevo, ed ero sceso con calma dalla macchina ed ero andato dritto nel mio ufficio. In altre parole, non sono stati in grado di arrestarmi perché non erano riusciti a trovare il Soriano che stavano cercando, che in verità era proprio l'uomo a cui avevano chiesto: "Dov'è Soriano?"

C'è stato anche un momento in cui gli ufficiali che avrebbero dovuto arrestarmi mi chiamarono per dirmi che stavano arrivando per il mio arresto. In qualche modo mi stavano indirettamente dando un segnale per andarmene subito perché stavano arrivando. Non avevano esitato ad avvertirmi perché sapevano che non sono una persona malvagia.

Tutte queste sono meravigliose opere di Dio. Sono i Suoi atti di liberazione.

Cosa sarebbe potuto succedere davvero? Forse proprio come successe a Sodoma e Gomorra quando alcuni uomini stavano cercando di prendere i due angeli nella casa di Lot. Furono accecati per non vedere gli uomini, che erano in realtà angeli, che volevano prendere e stuprare.

Questi forse sono semplici miracoli ma significano molto.

La Bibbia ci dice di non temere perché abbiamo un custode e il nostro custode è la pace di Dio. E tutte le nostre paure, siano causate da esperienze angoscianti del passato o da altri fattori, saranno dissipate se confidiamo in Dio e se amiamo Dio sopra ogni altra cosa.

Che Dio ci benedica tutti!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Tutti Sono i Benvenuti nella Chiesa di Dio


In alcuni momenti della vita di una persona, quest’ultima sicuramente deve aver provato discriminazioni o l’essere trattato ingiustamente e in modo diverso da altri per diversi motivi.

A volte una persona è discriminata a causa della sua razza, religione, bassa reputazione nella società, livello di istruzione, identità di genere e aspetto fisico. Altri, d'altra parte, vengono discriminati se si scopre che hanno una malattia contagiosa o se hanno avuto un passato sgradevole, come aver fatto cose sciocche prima o avere un figlio fuori dal matrimonio.

Ma qualunque sia il caso, è sbagliato discriminare le persone. Sfortunatamente, la discriminazione viene praticata non solo tra gli individui che si considerano migliori e più superiori degli altri, ma anche nelle istituzioni che dovrebbero promuovere l'equità e l’imparzialità, come la religione, ad esempio.

In effetti ci sono davvero religioni che praticano la discriminazione. Non trattano tutte le persone in modo equo. Danno un trattamento speciale ai ricchi e famosi mentre danno un trattamento con freddezza ai poveri e alle persone che loro percepiscono aventi una reputazione "non così buona" nella società.

In quanto siamo guidati dalla parola di Dio, noi, nella Chiesa di Dio, non pratichiamo la discriminazione. Trattiamo le persone con equità e gentilezza e diamo loro la miglior sistemazione possibile indipendentemente dal fatto che siano ricchi e istruiti, o poveri, analfabeti, vestiti in modo trasandato, fisicamente disabili, ecc. Tutti sono i benvenuti nella Chiesa di Dio.

Primo, la Bibbia ci dice che Dio non discrimina le persone.

ROMANI 2:11 (NR) dice:

perché davanti a Dio non c'è favoritismo.

Significa, Dio non ha preferenze; non pratica il favoritismo. Non solo Dio il Padre, ma anche il Figlio. Come il Padre, anche il Signore Gesù Cristo tratta tutte le persone con equità. GIACOMO 2:1 dice:

Fratelli miei, la vostra fede nel nostro Signor Gesù Cristo, il Signor della gloria, sia scevra da riguardi personali.

Dobbiamo trattare le persone in modo equo perché tutte le persone sono state create da Dio. Tutti noi siamo le Sue creazioni e ai Suoi occhi siamo tutti importanti. Ecco perché 1 TIMOTEO 2:4 dice: "il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità."

Il fatto che Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati è una prova di quanto Egli ama ogni uomo, indipendentemente dalle sue condizioni di vita. E sta dando a tutti gli uomini le stesse possibilità di salvezza.

2 PIETRO 3:9 dice:

Il Signore non ritarda l'adempimento della sua promessa, come alcuni reputano che faccia; ma egli è paziente verso voi, non volendo che alcuni periscano, ma che tutti giungano a ravvedersi.

Dio non vuole che nemmeno un uomo perisca; ciò che vuole è che tutti gli uomini giungano al pentimento e siano salvati.

Nella vera chiesa, la Chiesa di Dio, ci trattiamo allo stesso modo. In questo modo, siamo in grado di raggiungere l'unità nell'organizzazione, allo stesso tempo, evitare la divisione.

1 CORINZI 12:25-27 dice:

25 affinché non ci fosse divisione nel corpo, ma le membra avessero la medesima cura le une per le altre.
26 E se un membro soffre, tutte le membra soffrono con lui; e se un membro è onorato, tutte le membra ne gioiscono con lui.
27 Or voi siete il corpo di Cristo, e membra d'esso, ciascuno per parte sua.

Dobbiamo mantenere quel senso di amore e cura reciproco tra i membri. Non siamo influenzati dalle loro posizioni nella società né dal tipo di vita che avevano prima di diventare membri della Chiesa.

In realtà, nella chiesa del I secolo, c'era un membro in particolare che usava fare della malvagità. Era Maria Maddalena. Quando fu battezzata, sette demoni uscirono da lei. Ma nonostante il suo passato, fu accettata come membro della chiesa. E quando è diventata membro, ha svolto un ruolo importante nella propagazione del Vangelo. In effetti, era una di quelle donne che aiutarono il ministero del Signore Gesù Cristo.

In LUCA 8:2-3, si dice:

2 e con lui erano i dodici e certe donne che erano state guarite da spiriti maligni e da infermità: Maria, detta Maddalena, dalla quale erano usciti sette demonî,
3 e Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode, e Susanna ed altre molte che assistevano Gesù ed i suoi coi loro beni.

Queste donne, tra cui Maria Maddalena, sostenne il Signore Gesù Cristo quando predicò il Vangelo in luoghi diversi. Aiutarono il ministero in ogni modo possibile.

Quindi, indipendentemente dalla tua vita passata, indipendentemente dal fatto che tu sia una madre single o che prima eri una prostituta o qualsiasi altra cosa, potresti diventare un membro della Chiesa di Dio. Nella Chiesa di Dio, non discriminiamo le persone. Tutti sono i benvenuti qui perché Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati.

Da parte nostra, siamo sempre pronti ad accogliervi a braccia aperte. E siamo più che disposti ad aiutarvi a scoprire i veri insegnamenti del Signore Gesù Cristo.

A DIO SIA LA GLORIA!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Legalizzazione della Marijuana: Promesse, Rischi e Basi Bibliche


Attualmente, ci sono già diversi posti nel mondo in cui è stato legalizzato l'uso di cannabis o marijuana per scopi medici. E un numero crescente di persone provenienti da diversi paesi chiedono a gran voce la sua legalizzazione.

Apparentemente, l'intento della sua legalizzazione è buono — cioè dare sollievo alle persone che soffrono di malattie terminali — poiché si ritiene che la marijuana possa aiutare ad alleviare i dolori cronici.

In realtà, l'idea di dare rimedi naturali per alleviare le sofferenze di una persona è nella Bibbia.

PROVERBI 31:6 dice:

Date della cervogia a chi sta per perire, e del vino a chi ha l'anima amareggiata;

L'istruzione è: "Date della cervogia a chi sta per perire". Questo è se sta per morire. Ad esempio, un soldato che ha subito una ferita mortale durante il combattimento. Dato che le sue possibilità di sopravvivere sono quasi impossibili, si potrebbe dargli una cervogia o un vino forte per alleviarlo dal dolore che sta vivendo.

Pertanto, nei casi in cui una persona sta già morendo e non vi è più alcuna possibilità di salvarle la vita, una bevanda forte o un vino potrebbero essergli dato per risparmiarlo da ulteriore agonia.

Mentre il Vangelo del Signore Gesù Cristo proibisce bevande alcoliche e vino, eppure in casi estremi come quando una persona è sull'orlo della morte e sta vivendo un grande dolore, la Bibbia consente di dare una bevanda alcolica a quella persona. Allo stesso modo in cui le erbe naturali vengono anche somministrate alle persone che soffrono di forti dolori. In effetti, ci sono erbe prodotte per alleviare il dolore.

Ora, quando si tratta dell'uso della marijuana per scopi medici, personalmente, non ho nulla contro ciò, specialmente se il suo uso è limitato alle persone che soffrono di casi terminali e anche per alleviare le convulsioni di chiunque soffra di epilessia e se il suo uso sarà sotto stretto controllo di un medico.

"Storie di abilità della cannabis per alleviare le convulsioni sono in circolazione da circa 150 anni, ma l'interesse per la marijuana medica è aumentato notevolmente nell'ultimo decennio con l'aiuto di campagne di legalizzazione. In particolare, sia i pazienti che gli scienziati hanno iniziato a concentrarsi sui potenziali benefici del CBD, uno dei principali composti della cannabis. A differenza del tetraidrocannabinolo (THC), che è responsabile dei suoi effetti euforici, il CBD non provoca “l’essere fatto”” né pone lo stesso tipo di rischi identificati dai ricercatori per il THC, come la dipendenza e il deterioramento cognitivo. Piuttosto, gli studi hanno dimostrato che può agire come un anticonvulsivante e può anche avere effetti antipsicotici."


Fonte: https://www.scientificamerican.com/article/can-cannabis-treat-epileptic-seizures/


"I farmaci per l'epilessia non funzionano bene, o per niente, per circa un terzo delle persone con questa condizione. Sfortunatamente, queste epilessie difficili da trattare sono associate ad un rischio aumentato di morte prematura.


Prove aneddotiche suggeriscono che l'olio di cannabis possa aiutare alcune di queste persone a controllare i loro attacchi e potenzialmente a salvare la loro vita. Un piccolo numero di studi ha dimostrato che l'aggiunta di olio di cannabis ai farmaci esistenti può essere efficace nell'epilessia devastante e difficile da trattare in bambini e adolescenti."


Fonte: https://theconversation.com/amp/cannabis-oil-for-epilepsy-what-you-need-to-know-98499

La mia unica apprensione è che, se diventa legale, il suo uso potrebbe essere abusato anche da persone che non soffrono di alcun grave dolore.

Come tutti sappiamo, uno dei rischi posti dall'uso di cannabis o marijuana, abitualmente, è la dipendenza. Nel momento in cui una persona diventa dipendente da esso, è in qualche modo inevitabile che in seguito brami sostanze più forti e più avvincenti come gli oppioidi e il fentanil, che sono antidolorifici molto forti.

Fondamentalmente, non è male dare antidolorifici alle persone che ne hanno davvero bisogno. Ma se l'uso di antidolorifici verrà abusato, potrebbe portare alla morte come quello che è successo ad alcune celebrità americane di spicco.

L'altra mia paura è che, se più persone saranno dipendenti dalla marijuana, potremmo anche imbatterci in più persone che sorridono sempre, come gli sciocchi, perché la marijuana fa sì che provino euforia o la sensazione di essere "fatto". A parte questo, c'è anche la possibilità che più persone sviluppino vizio per il cibo perché la marijuana, dicono, aumenta l'appetito di una persona.

Ancora una volta, non sono contrario alla legalizzazione della marijuana medica. Se fosse legalizzata, deve essere utilizzata rigorosamente in conformità con lo stesso intento della legge.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Il Dono della Salvezza di Dio Non è in Vendita, è Gratuito


A causa dell'insaziabile avidità dell'uomo per i soldi, egli ha escogitato tutti i tipi di truffe per arricchirsi ulteriormente, anche se ciò significherebbe vittimizzare i poveri, gli innocenti e gli ignari. Coloro che lo fanno, ovviamente, nascondono il loro vero motivo. Li vediamo nelle vesti della santità, usando la parola di Dio come esca per attirare le persone. Sì, davvero, questa pratica è molto evidente nella religione.

Le religioni e i leader religiosi oggi sono diventati così intraprendenti che non sono mai a corto di espedienti e schemi che mirano ad ingannare le persone, in modo che possano accumulare sempre più ricchezze.

Ovunque tu vada, puoi trovare organizzazioni religiose che vendono oggetti diversi come olio per l'unzione, oli per miracoli, opuscoli di preghiera, scapolari, medaglioni, acqua benedetta, ecc., tutti elementi che promettono guarigione, protezione e liberazione dal male. Questo, ora, dà alla gente l'impressione che se pagassero un certo importo per questi articoli, riceverebbero benefici speciali. Questo è il motivo per cui una persona comune non potrebbe fare a meno di pensare se ci sia anche una quantità di denaro corrispondente da pagare, per meritare la salvezza. La salvezza è in vendita? Può essere acquistata?

Sicuramente, la salvezza non è in vendita! È un dono dal nostro benevolo Signore e Creatore. Essendo un regalo, non lo paghi. La salvezza è gratuita. E non esiste una quantità di denaro che possa eguagliarne l'importanza.

Va ricordato che quando il Signore Gesù Cristo istruì gli apostoli a predicare il Vangelo, istruì anche loro a predicare gratuitamente.

MATTEO 10:7-8 dice:

7 E andando, predicate e dite: Il regno de' cieli è vicino.
8 Sanate gl'infermi, risuscitate i morti, mondate i lebbrosi, cacciate i demonî; gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.

La predicazione degli insegnamenti del Signore Gesù Cristo dovrebbe essere fatta gratuitamente. Quella fu l'istruzione di Cristo. E gli apostoli fecero come gli fu detto da Cristo. Così, predicando gratuitamente il Vangelo, essi, in effetti, offrirono alla gente la salvezza che Cristo insegnò.

2 CORINZI 11:7 dice:

Ho io commesso peccato quando, abbassando me stesso perché voi foste innalzati, v'ho annunziato l'evangelo di Dio gratuitamente?

Nulla è in vendita quando si tratta della salvezza dell'anima. La vendita di qualsiasi cosa relativa alla salvezza è proibita da Dio.

PROVERBI 23:23 dice:

Acquista verità e non la vendere, acquista sapienza, istruzione e intelligenza.

La verità, la sapienza, l'istruzione e la comprensione non sono in vendita perché queste sono cose sacre che vengono da Dio — gratuitamente.

ROMANI 6:23 dice:

poiché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.

La salvezza può essere raggiunta attraverso il Signore Gesù Cristo.

L'affermazione "il dono di Dio è la vita eterna" è sinonimo di salvezza. Molto chiaramente, la salvezza è un dono; Non è in vendita. Un dono è dato dalla benevolenza del donatore.

Olio santo, olio miracoloso, acqua benedetta e simili, sono solo invenzioni di molte religioni per fare soldi. Questi non possono liberarti dalla perdizione; questi non possono salvare la tua anima. Se è vero che quelle cose possono dare salvezza alle persone, ciò implicherebbe che i ricchi hanno una grandissima possibilità di essere salvati poiché hanno i soldi per comprare tonnellate di questi cosiddetti oli miracolosi e acqua santa. D'altro canto, ciò implicherebbe anche che i poveri avrebbero solo una minima possibilità di salvezza poiché non hanno i soldi per comprarli. Ma non è così. Questa è solo una delle tante truffe e inganni della religione, e la Bibbia le chiama esca o un tranello.

GEREMIA 5:26-27 dice:

26 Poiché fra il mio popolo si trovan degli empi che spiano, come uccellatori in agguato; essi tendon tranelli, acchiappano uomini.
27 Come una gabbia è piena d'uccelli, così le loro case son piene di frode; perciò diventan grandi e s'arricchiscono.

Per accumulare sempre più denaro, cosa fanno questi pastori? Secondo Geremia, “. . . tendon tranelli, acchiappano uomini.”

Pensano a così tante strategie in modo da poter acchiappare e vittimizzare le persone senza farle sospettare che sia tutta una bufala. Le loro vittime sono paragonate agli uccelli intrappolati in una gabbia. Normalmente, gli uccelli non si collocano volontariamente all'interno di una gabbia perché amano volare liberamente in ampi spazi. Ma dal momento che è stata predisposta una trappola per loro, sono stati catturati.

Lo stesso principio si applica agli umani. Nessuna persona nella sua mente giusta si renderebbe vittima di inganno e truffe. Ma a causa dell'esca che gli è stata tirata, è diventata preda del suo avido pastore che l’ha praticamente resa la sua mucca da latte. E siamo sicuri al cento per cento che quei pastori non sono di Dio.

Controllando semplicemente il loro stile di vita, possiamo facilmente determinare se un pastore o un leader religioso appartiene o meno a Dio. Se un leader religioso vive nel conforto e nel lusso mentre i suoi membri soffrono di estrema povertà ed è incurante, quel pastore non è di Dio.

I veri pastori, o ministri, di Dio si prendono cura del benessere dei loro membri; a loro importa della loro condizione. Non mangerebbe nemmeno fino a quando non sono sicuri che tutti i loro membri abbiano mangiato. Quindi è vergognoso che un pastore viva nel lusso mentre i suoi membri vivono nella miseria.

Prendiamo il caso del pastore più ricco dell'Africa. Ecco cosa dice un articolo su di lui:

​David Oyedepo – Nigeria – $50 Milioni Dollari

David Oyedepo è un predicatore nigeriano e fondatore di Living Faith Church Worldwide aka Winners Chapel. Attualmente è considerato il pastore più ricco dell'Africa. Si stima che valga $150 milioni.
 
È anche il proprietario di alcune delle migliori università in Nigeria e precisamente: Landmark University, Covenant University e Crown University.
 
Oltre ad essere il pastore più ricco dell'Africa, è anche il pastore più ricco del mondo. La sua chiesa ha il più grande auditorium della chiesa del mondo, che è un auditorium da 50000 posti che è stato registrato nel Guinness dei Primati.
 
I suoi altri investimenti includono scuole secondarie, panetterie, fabbriche di lavorazione delle acque in bottiglia, stazioni di servizio, appartamenti residenziali, centri commerciali, ristoranti, ecc. Ha anche quattro jet privati.
 
"Papa", come viene chiamato con affetto, possiede anche edifici nel Regno Unito e negli Stati Uniti. È il presidente della Dominion House Publishing (DPH)."
 
Fonte: https://indapaper.com/richest-pastors-in-africa/

Lui ha così tanto nella vita; vive in abbondanza mentre molte persone in Africa stanno morendo di fame. Non condivide nemmeno un po' delle sue ricchezze con i suoi poveri compagni nel continente africano. Invece di condividere, fa persino affari con loro.

Se i ricchi pastori in Africa sono veramente di Dio, allora nessuna persona in Africa morirebbe di fame.

È molto triste che molti pastori abbiano reso la religione un mezzo per arricchirsi. Pensano solo al guadagno personale.

La Bibbia li ha giustamente paragonati a cani ingordi.

ISAIA 56:11 dice:

Son cani ingordi, che non sanno cosa sia l'esser satolli; son dei pastori che non capiscono nulla; son tutti vòlti alla loro propria via, ognuno mira al proprio interesse, dal primo all'ultimo.

Sono senza soddisfazione, come cani ingordi che non sanno cosa sia l’esser satolli. Ma in MATTEO 7:15, questi pastori non sono semplicemente chiamati cani ma lupi rapaci, i più feroci nella famiglia dei cani.

Questi pastori hanno reso la religione una sorta di merce, come scritto in 2 PIETRO 2:1-3:

1 Ma sorsero anche falsi profeti fra il popolo, come ci saranno anche fra voi falsi dottori che introdurranno di soppiatto eresie di perdizione, e, rinnegando il Signore che li ha riscattati, si trarranno addosso subita rovina.
2 E molti seguiranno le loro lascivie; e a cagion loro la via della verità sarà diffamata.
3 Nella loro cupidigia vi sfrutteranno con parole finte; il loro giudicio già da tempo è all'opera, e la loro ruina non sonnecchia.

La religione che hanno stabilito è la loro merce. Fanno affari dalla parola di Dio.

​2 CORINZI 2:17 dice:

Poiché noi non siamo come quei molti che adulterano la parola di Dio; ma parliamo mossi da sincerità, da parte di Dio, in presenza di Dio, in Cristo.

Potete solo immaginare la gravità di quella dichiarazione dell'apostolo Paolo. Se durante il suo tempo, c'erano stati già così tanti che adulteravano la parola di Dio, prevedete che quei "che adulterano" si siano moltiplicati in numero nella nostra dispensazione. Oggi ci sono più pastori che vendono la parola di Dio non solo la parola di Dio, ma anche le cose che loro dichiarano essere sacre. Quel che è peggio, vendono anche i loro membri ai politici.

Nelle Filippine, ad esempio, ci sono gruppi religiosi che vendono i voti dei loro membri ai politici. Promettono ai politici del loro voto di blocco e, in cambio dei loro voti, i politici devono pagare loro una certa somma di denaro. Ma ovviamente solo i politici corrotti si avvicinano a queste religioni; quelli decenti e di principio non soccombono a questo tipo di compromesso.

Ma la triste realtà è che questi sono il tipo di religione che abbiamo nei nostri tempi: orientate al profitto, alle cose terrene e all’inganno. Rendono la religione un affare redditizio. Quindi dovete essere molto vigili. Se vi vendono qualcosa – che secondo loro garantisce la vostra salvezza – non credeteci. La salvezza è qualcosa che non può essere acquistata nemmeno da una quantità di denaro enorme.

Non dimenticate — la salvezza è un dono che il Dio Onnipotente offre alle persone che cercano con zelo la verità e desiderano veramente essere salvate. E può essere raggiunta attraverso il Signore Gesù Cristo. Amen.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Giù la Maschera! Smascherando i Lupi Religiosi


Con l'avvento dei mezzi di comunicazione moderni, molti predicatori hanno allo stesso modo utilizzato non solo i media tradizionali, ma anche le varie piattaforme di social media per raggiungere il maggior numero di persone per propagare la loro fede, guadagnare fama e promuovere altri motivi personali.

Mentre la maggior parte di loro usa la Bibbia come oggetto principale, non tutti parlano di verità bibliche. In altre parole, non tutti sono profeti di Dio. La verità è che la maggior parte di loro sono falsi profeti.

Usando la Bibbia come riferimento, cerchiamo di smascherare questi predicatori e di vedere di persona se sono veramente profeti di Dio o se sono tra i tanti falsi profeti che proliferano in questa dispensazione.

In realtà, se considererete solo il loro aspetto fisico, il loro abbigliamento e il loro modo di parlare, difficilmente sospettereste che siano falsi profeti o falsi predicatori perché sono vestiti elegantemente, sono molto gentili e parlano in tono basso e con voce ben modulata. Per non parlare del fatto che usano anche parole fiorite e allettanti. Fanno tutto questo per catturare l'attenzione delle persone e proiettare una buona impressione. Ma è tutta una facciata!

2 CORINZI 11:13-15 dice:

13 Poiché cotesti tali sono dei falsi apostoli, degli operai fraudolenti, che si travestono da apostoli di Cristo.
14 E non c'è da maravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce.
15 Non è dunque gran che se anche i suoi ministri si travestono da ministri di giustizia; la fine loro sarà secondo le loro opere.

Per ingannare le persone, questi falsi profeti e falsi apostoli si travestono in apostoli di Cristo. Semplicemente fingono; si fanno apparire giusti e santi davanti alle altre persone, proprio come satana che si trasforma in un angelo di luce, ma in verità è un angelo delle tenebre (parlando biblicamente, le tenebre significano "male"). Quindi, non sorprende neanche più che i suoi ministri fingano di essere ministri della giustizia.

Quale sarà la loro fine? Secondo FILIPPESI 3:19:

la fine de' quali è la perdizione, il cui dio è il ventre, e la cui gloria è in quel che torna a loro vergogna; gente che ha l'animo alle cose della terra.

La loro fine è la perdizione. Il loro dio non è il vero Dio ma il loro ventre, e la loro gloria è nella loro vergogna. Sono spudorati. In verità, è una grande spudoratezza se la gloria di una persona è su cose che sono vergognose.

A parte ciò, le cose terrene li preoccupano. Parlano sempre di prosperità; si vantano delle loro grandi cappelle e cattedrali.

Mentre le menti dei falsi profeti sono focalizzate sulle cose terrene, le menti dei veri predicatori di Dio sono focalizzate sulle cose celesti.

COLOSSESI 3:1-2 dice:

1 Se dunque voi siete stati risuscitati con Cristo, cercate le cose di sopra dove Cristo è seduto alla destra di Dio.
2 Abbiate l'animo alle cose di sopra, non a quelle che son sulla terra;

La preoccupazione dei predicatori di Dio riguarda le cose di sopra, non le cose terrene.

Se un predicatore pensa sempre alle cose terrene, puoi stare sicuro che tale predicatore è un falso profeta. Come quel predicatore americano che una volta disse: "Non vado in paradiso in bancarotta". Apparentemente, vuole andare in paradiso con molte ricchezze e soldi.

Quindi, bisogna essere molto desiderosi di determinare chi è un falso profeta e chi non lo è. Ricordate sempre che i falsi profeti si presentano sempre più santi che possono. Le loro apparizioni fisiche e i loro discorsi potrebbero essere molto ingannevoli, quindi è necessario prestare particolare attenzione.

Come scritto in MATTEO 7:15:

Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono a voi in vesti da pecore, ma dentro son lupi rapaci.

Si ritraggono come pecore, che sono miti e gentili, ma interiormente sono lupi rapaci.

Anche i falsi profeti non fanno altro che appesantire i loro membri con decime e altri contributi monetari. Continuano a promettere ai loro seguaci prosperità e benedizioni quando, in realtà, sono gli unici che prosperano e ricevono benedizioni (da satana, il loro padre).

Vivono nel lusso a spese dei loro membri. In effetti, a volte i loro membri non hanno nemmeno nulla per riempire il loro stomaco affamato, ma sono comunque costretti a dare contributi finanziari, anche per gli sfizi e i capricci dei loro pastori o predicatori. Altrimenti, sarebbero accusati di derubare il Signore. Il Signore Gesù Cristo ci ha dato un fattore molto importante da cercare in un predicatore.

GIOVANNI 7:17-18 dice:

17 Se uno vuol fare la volontà di lui, conoscerà se questa dottrina è da Dio o se io parlo di mio.
18 Chi parla di suo cerca la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che l'ha mandato, egli è verace e non v'è ingiustizia in lui.

Considerate ciò che il predicatore insegna. Dovete investigare se le dottrine che predica sono le stesse dottrine insegnate da Dio e dal Signore Gesù Cristo, o se sono semplicemente invenzioni dei loro capi religiosi.

Ad esempio, nella Chiesa cattolica, insegnano l'esistenza del purgatorio ma nella Bibbia non esiste alcuna cosa come il purgatorio. Inoltre, per oltre un migliaio di anni, hanno predicato il limbo. I sacerdoti hanno fatto credere ai loro membri che se un bambino muore non battezzato, non sarà in grado di entrare in paradiso, ma andrà invece al limbo. Ancora una volta, non esiste una cosa come il limbo nella Bibbia. Chiunque predica il purgatorio e il limbo sta semplicemente parlando di insegnamenti inventati. Non sono biblici.

È più che sufficiente che un papa di nome Joseph Ratzinger, chiamato Papa Benedetto XVI, abbia confessato che la dottrina della chiesa cattolica sul limbo non è vera. Lui ha ammesso che il limbo non esiste davvero.


In realtà, l'insegnamento cattolico secondo cui un bambino morto non battezzato non andrà in paradiso è contraddittorio con ciò che il Signore Gesù Cristo ha insegnato.

MATTEO 19:14 dice:

Gesù però disse: Lasciate i piccoli fanciulli e non vietate loro di venire a me, perché di tali è il regno de' cieli.

Il Signore Gesù Cristo ha garantito la salvezza dei bambini. Senza alcun dubbio, i bambini andranno in paradiso perché sono innocenti e senza peccato.

In linea con questo, non vi è inoltre alcuna verità nella credenza cattolica del "peccato originale". Secondo la Chiesa cattolica, il peccato commesso da Adamo ed Eva è il "peccato originale". E questo peccato viene trasmesso da una generazione alle generazioni successive. Per questo motivo, i bambini devono essere battezzati per essere purificati dal peccato originale che hanno ereditato da Adamo ed Eva.

Ancora una volta, questo insegnamento è contro la Bibbia.

EZECHIELE 18:20 dice:

L'anima che pecca è quella che morrà, il figliuolo non porterà l'iniquità del padre, e il padre non porterà l'iniquità del figliuolo; la giustizia del giusto sarà sul giusto, l'empietà dell'empio sarà sull'empio.

Questa fu la dichiarazione di Dio Onnipotente. Non è vero che esiste una cosa come il peccato originale. Perché? Adamo commise un peccato contro Dio, ma Abele, suo figlio, suo diretto discendente, non ereditò il peccato commesso da suo padre. Prendete nota, Abele non fu battezzato ma Dio lo trovò giusto.

EBREI 11:4 dice:

Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente di quello di Caino; per mezzo d'essa gli fu resa testimonianza ch'egli era giusto, quando Dio attestò di gradire le sue offerte; e per mezzo d'essa, benché morto, egli parla ancora.

I bambini sono destinati ad essere eredi del cielo anche senza il battesimo. I neonati non devono essere battezzati. In effetti, il Signore Gesù Cristo ci aveva dato un esempio di quando ricevere il battesimo. Cristo fu battezzato all'età di trent'anni, non mentre era un bambino.

Il peccato o il peccato originale che Adamo commise fu quello di ascoltare più sua moglie della voce di Dio. E per averlo fatto, una maledizione venne ad Adamo.

GENESI 3:17 dice:

E ad Adamo disse: 'Perché hai dato ascolto alla voce della tua moglie e hai mangiato del frutto dell'albero circa il quale io t'avevo dato quest'ordine: Non ne mangiare, il suolo sarà maledetto per causa tua; ne mangerai il frutto con affanno, tutti i giorni della tua vita.

Un'altra raccomandazione data dalla Bibbia che vi aiuterà ad identificare un falso profeta, o un falso predicatore, è dichiarata in 1 GIOVANNI 4:1, che dice:

Diletti, non crediate ad ogni spirito, ma provate gli spiriti per sapere se son da Dio; perché molti falsi profeti sono usciti fuori nel mondo.

È un must che dovete investigare -- dovete provare lo spirito. Scoprite se le loro dottrine sono simili alle dottrine insegnate dal Signore Gesù Cristo. Provateli per valutare quanto conoscono gli insegnamenti di Cristo. Ad esempio, chiedete al vostro pastore se il Vangelo di Cristo insegna la decima o il pagamento del 10%. Se vi dice che fa parte del Vangelo, allora è la prova che sta mentendo perché la decima non è una dottrina cristiana.

Una cosa è certa: se un pastore o un predicatore insegna qualcosa che non è nella Bibbia, senza dubbio è un falso predicatore o un falso profeta.

Usando tutti questi come guida, ora tocca a voi controllare i vostri rispettivi pastori o predicatori. Studiate i loro stili di vita, le loro preoccupazioni e, soprattutto, le dottrine che insegnano. E il risultato della vostra indagine vi dirà se il vostro pastore o predicatore è davvero un profeta di Dio, o se non è altro che un falso profeta. Non lasciatevi ingannare.

Che Dio vi benedica!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.