Brutte Cose Accadono al Buono, al Cattivo ... e al Brutto


A quanto pare, queste "persone immaginarie presumibilmente con intelligenza scientifica” hanno concepito l'idea che le cose cattive non succedono alle persone buone. Io credo che loro credono nei terremoti. Scientificamente, i terremoti sono il movimento delle placche tettoniche sotto la superficie della terra. Forse, si chiedono: "Perché i terremoti colpiscono il buono, il cattivo e il brutto?" Devono chiedere alla scienza! E se la scienza non può dare la risposta, dovrebbero anche dire che la scienza è “immaginaria”.

Ma Dio, il mio Dio, nella Sua magnificenza, ha una risposta convincente per una mente che comprende.

PROVERBI 8:8-9 
8 Tutte le parole della mia bocca son conformi a giustizia, non v'è nulla di torto o di perverso in esse. 
9 Son tutte piane per l'uomo intelligente, e rette per quelli che han trovato la scienza.

Nei giorni di Noè, ci viene detto dalla parola infallibile di Dio, che:

“L'anno seicentesimo della vita di Noè, il secondo mese, il diciassettesimo giorno del mese, in quel giorno, tutte le fonti del grande abisso scoppiarono e le cateratte del cielo s'aprirono.” (Genesi 7:11)

Nessun essere umano al tempo di Noè, e anche nel successivo, quando questo resoconto è stato scritto da Mosè più di 3000 anni fa, aveva alcuna conoscenza della rottura dei piatti tettonici della terra. Ma la Bibbia ce l’ha: dimostrando che l'informazione non viene da un essere mortale, ma da Dio.

Fino ad ora, nessun strumento scientifico disponibile è in grado di prevedere il momento esatto di un terremoto, e la Bibbia ci dice il motivo.

EBREI 12:26-27 
26 la cui voce scosse allora la terra, ma che adesso ha fatto questa promessa: Ancora una volta farò tremare non solo la terra, ma anche il cielo. 
27 Or questo 'ancora una volta' indica la remozione delle cose scosse, come di cose fatte, onde sussistan ferme quelle che non sono scosse.

La scossa della terra, o un terremoto, indica che la terra passerà! Questo è creduto dalla scienza, soprattutto ora che la scienza ha dimostrato la scomparsa dei corpi celesti come le stelle, dopo aver rilevato la “presenza” dei buchi neri nell'universo. La Bibbia ha questo da dire:

SALMI 102:25-26 25 Tu fondasti ab antico la terra, e i cieli son l'opera delle tue mani. 26 Essi periranno, ma tu rimani; tutti quanti si logoreranno come un vestito; tu li muterai come una veste e saranno mutati.
La diffusione del virus influenzale in aria, scientificamente, non è causata da qualcosa che è male. Dove la direzione del movimento dell'aria va, lì sarà trasportato il virus. La pressione dell'aria nello starnuto di una persona infetta, può provocare l'infezione del virus della persona a lui più vicino o a distanza di cinque metri da lui. (Fonte: http://www.health24.com/medical/Condition_centres/777-792-811-1701,16576.asp)

Starnutire è imprevedibile, a volte, anche alla persona che sta per starnutire. Prendere l'influenza è male, ma dobbiamo incolpare l'aria? Se l'aria non si muove, allora la temperatura della terra non sarebbe adatta per gli esseri umani. E nel biasimare l'aria, si dovrebbe concludere che l'aria è “immaginario”? Idioti!

Dovresti segnalare una conclusione sfavorevole se il sole, che è buono e voluto da Dio per il benessere delle persone buone, brilla anche su idioti? Credo che anche gli idioti non incolperebbero Dio per aver dato luce con il Suo sole anche su coloro che Lo maledicono.

MATTEO 5:45
affinché siate figliuoli del Padre vostro che è nei cieli; poiché Egli fa levare il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.

Se le cose buone accadono anche al cattivo e al brutto (come te), e non ti lamenti, perché dovresti incolpare Dio se una brava persona si infetta di virus dell'influenza? La Bibbia ci dice che a caso, questa è la realtà.

ECCLESIASTE 9:2 
Tutto succede ugualmente a tutti; la medesima sorte attende il giusto e l'empio, il buono e puro e l'impuro, chi offre sacrifizi e chi non li offre; tanto è il buono quanto il peccatore, tanto è colui che giura quanto chi teme di giurare.

Qualcosa di buono può accadere a qualcuno che è malvagio, e qualcosa percepito dagli ignoranti come male, può succedere alle persone buone! Ma la comprensione della parola di Dio ci insegna che queste non sono affatto cose brutte.

ROMANI 8:28 
Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali son chiamati secondo il suo proponimento.

Se una persona buona viene truffata (il che forse è considerato come qualcosa di brutto), le è data da Dio la possibilità di perdonare coloro che l’hanno truffata, così, da renderla una persona migliore.

1 CORINZI 6:7 
Certo è già in ogni modo un vostro difetto l'aver fra voi dei processi. Perché non patite piuttosto qualche torto? Perché non patite piuttosto qualche danno?

La persona che tu hai perdonato, rendendosi conto della sua colpa e della vostra gentilezza può anche convertirsi in una persona migliore! Questo è uno dei rapporti equi di Dio con la gente.

2 PIETRO 3:9 
Il Signore non ritarda l'adempimento della sua promessa, come alcuni reputano che faccia; ma egli è paziente verso voi, non volendo che alcuni periscano, ma che tutti giungano a ravvedersi.

Buone cose accadono alle persone cattive per renderle migliori! Le cose brutte accadono alle persone buone per renderle caute, e per insegnare loro a perdonare e ad avere pazienza; quindi, non solo rendendole buone, ma eccellenti!

Quando c'è un'epidemia di influenza, sta lontano dalle persone che starnutiscono. Abbi un po’ di comprensione su come si diffonde il virus influenzale; copriti il naso quando qualcuno starnutisce; ed evita i luoghi affollati in modo da non prendere l'influenza, e successivamente, a causa della tua ignoranza assoluta, da non dare la colpa a qualcuno.

Ecco un consiglio fraterno e amichevole: quando il sole splende, esso porta del bene, per il bene delle persone. Prendi i raggi del sole la mattina fino alle nove, al massimo alle dieci del mattino. La pelle umana stimolata dalla luce solare produce vitamina D, che è buono per il tuo corpo! Ma non esporti al sole al culmine del suo calore, fino alle 2 pm (del pomeriggio), il che potrebbe distruggere te stesso e per la tua ignoranza incolpare il sole, e dimenticare le cose buone che ha fatto per te.

Quando Dovresti Uscire al Sole?

Commenti del Dott. Mercola:

Questo è un aggiornamento per la mia conoscenza personale dato che per molti anni ho consigliato alle persone di evitare il sole dalle 10:00 alle 14:00 se fossero a rischio di scottature. Bene, si scopre che questo è il caso in cui un po' di conoscenza può effettivamente essere pericolosa.

Il cutaneo melanoma maligno (CMM) è la forma più grave di cancro sulla pelle, che rappresenta circa i tre quarti di tutti i decessi per cancro della pelle.
Una nuova ricerca ora sostiene che evitando il sole a metà giornata diminuirà il rischio di scottature dolorose che aumenterà il rischio di cancro.

Come può essere?

Sebbene non fosse un autore dello studio sopracitato, la sua ricerca ha trovato le stesse scoperte: che uscire al sole a mezzogiorno è la cosa migliore per la tua salute.

"La nostra raccomandazione, si basa sul lavoro in Inghilterra, Norvegia e Stati Uniti, che il momento ottimale per essere al sole per la produzione di vitamina D è possibilmente vicino al mezzogiorno solare. Sarebbe tra le 10:00 e le 14:00.

Il motivo è duplice.

Prima di tutto, è necessario un tempo di esposizione più breve perché l'UVB è più intenso.
Ora, la seconda ragione è che quando il sole scende verso l'orizzonte, l'UVB viene filtrato molto più che l'UVA. E si scopre che l'onda lunga dell'ultravioletto chiamata UVA, che va da circa 320 a 400 nanometri, è altamente correlata con il melanoma - dove l'UVB è quello che produce la vitamina D, e che va da 290 a 315 nanometri, " spiega il Dott. Grant.

https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2008/09/04/when-should-you-go-out-in-the-sun.aspx

ECCLESIASTE 9:12-13 
12 Poiché l'uomo non conosce la sua ora; come i pesci che son presi nella rete fatale, e come gli uccelli che son còlti nel laccio, così i figliuoli degli uomini son presi nel laccio al tempo dell'avversità, quando essa piomba su loro improvvisa. 
13 Ho visto sotto il sole anche questo esempio di sapienza che m'è parsa grande.

Dio vi benedica

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Il Rapporto Armonioso del Maestro e del Servitore



Per i miei lettori,

Ora sono sicuro che queste persone in realtà non possono essere considerate come esseri umani, ma ‘immaginarie’! Nemmeno la loro immaginazione funziona bene. Loro dicono che Dio è un “sostenitore enorme della schiavitù” nella Bibbia, e hanno citato dei versi, in particolare, Esodo 21:20-21; Colossesi 3:22-24: Efesini 6:5, 1 Pietro 2:18. Un rapido sguardo a questi versi rivelerà che queste persone immaginarie sono sciocche; e solo gli sciocchi come loro crederanno loro. Esaminiamo questi versi a fondo.

ESODO 21:20-21 
20 Se uno percuote il suo servo o la sua serva col bastone sì che gli muoiano fra le mani, il padrone dev'esser punito; 
21 ma se sopravvivono un giorno o due, non sarà punito, perché son danaro suo. Se alcuni vengono a rissa e percuotono una donna incinta sì ch'ella si sgravi, ma senza che ne segua altro danno, il percotitore sarà condannato all'ammenda che il marito della donna gl'imporrà; e la pagherà come determineranno i giudici;

I versi parlano degli abusi di un maestro verso il suo servo o la sua serva. E notate che questo è il verso 20 del capitolo 21, il che significa, che queste persone immaginarie hanno letto il verso 2 prima di arrivare al verso 20. Nel secondo verso dello stesso capitolo, si dice:

ESODO 21:2-3
2 Se compri un servo ebreo, egli ti servirà per sei anni; ma il settimo se ne andrà libero, senza pagar nulla. 
3 Se è venuto solo, se ne andrà solo; se aveva moglie, la moglie se ne andrà con lui.

Dio parla della liberazione del servo, dopo un certo periodo di servizio da parte di chi lo ha comprato per essere suo. Dio è un sostenitore della schiavitù? Assolutamente no! Dio vuole che i servi siano liberati. Dobbiamo ricordare che Dio ha liberato il Suo popolo, Israele, che erano stati resi schiavi dai faraoni empi d'Egitto; ma poiché Lui è un Dio di giustizia, a coloro che praticano la schiavitù, o che assumono servi, Dio insegna loro cosa fare correttamente con i loro servi e liberarli in un momento successivo. Per mostrare imparzialità, Dio insegna anche ai servi di servire i loro padroni o signori in carne fedelmente.

COLOSSESI 3:22-24 
22 Servi, ubbidite in ogni cosa ai vostri padroni secondo la carne; non servendoli soltanto quando vi vedono come per piacere agli uomini, ma con semplicità di cuore, temendo il Signore. 
23 Qualunque cosa facciate, operate di buon animo, come per il Signore e non per gli uomini; 
24 sapendo che dal Signore riceverete per ricompensa l'eredità.

EFESINI 6:5 
Servi, ubbidite ai vostri padroni secondo la carne con timore e tremore, nella semplicità del cuor vostro, come a Cristo

1 PIETRO 2:18 
Domestici, siate con ogni timore soggetti ai vostri padroni; non solo ai buoni e moderati, ma anche a quelli che son difficili.

Questi versi che queste persone immaginarie utilizzano per malignare Dio non sostengono i loro casi, ma sono contro di loro, in favore di Dio, perché questo dimostra come siano eque le leggi di Dio! 

Schiavitù, per le persone che non hanno comprensione è una parola acida, o forse amara, ma se apriamo gli occhi e guardiamo in una prospettiva più ampia le realtà della vita, fino ad oggi nella nostra società moderna, l'essenza della schiavitù è praticata in tutto il mondo e, in pratica, se non da tutte, in molte persone. Uno schiavo è definito nel dizionario Encarta come:

schiavo 
sostantivo (plurale schiavi)

1. qualcuno costretto a lavorare per un altro: qualcuno che è costretto a lavorare per qualcun altro per nessun pagamento ed è considerato come la proprietà di quella persona
2. persona dominata: qualcuno che è dominato da qualcuno o da qualcosa 
3. qualcuno che accetta regole da un altro: uno che accetta umilmente di essere governato da qualcun’altro 
4. gran lavoratore: qualcuno che lavora duro, in cattive condizioni e per salari bassi 
5. controllato da un altro: un dispositivo elettronico o meccanico che è controllato da un altro (spesso utilizzato prima di un sostantivo)

Un dipendente o un aiutante è praticamente uno schiavo dei suoi datori di lavoro. Qualcuno che lavora sotto il dominio o la regola di un altro è uno schiavo secondo il dizionario. Dobbiamo incolpare Dio per le relazioni armoniose nella società tra un imprenditore ed i suoi aiutanti? Chiunque è contro questa realtà è stupido! Non tutte le persone sulla terra possono essere “dirigenti”. Non tutti possono essere un leader, un re o un presidente! Un re ha i suoi sottomessi. Un leader ha dei seguaci. Un manager ha la sua assistenza, e così via. Che lo accettino oppure no, alcune persone hanno una capacità e intelligenza minore di altri. Questo è scientifico e la realtà.

MATTEO 25:15 
e all'uno diede cinque talenti, a un altro due, e a un altro uno; a ciascuno secondo la sua capacità; e partì.

Un Dio che comprende il nostro essere e compassionevole quanto alle nostre infermità ci guida al posto giusto nella società dove possiamo esserGli più utile attraverso i servizi che possiamo rendere alle persone.

SALMI 103:13-14 
13 Come un padre è pietoso verso i suoi figliuoli, così è pietoso l'Eterno verso quelli che lo temono. 
14 Poiché egli conosce la nostra natura; egli si ricorda che siam polvere.

Dio conosce la nostra natura, il nostro essere, la nostra intelligenza e le nostre capacità. Se Egli ci ammonisce ad essere servitori fedeli ai nostri maestri nella carne, non sta incoraggiando né sostenendo la schiavitù, ma ci insegna ad essere più utile in un ruolo che più ci si adegua. È ingiusto verso Dio se chiedessimo di essere un manager, mentre Lui sa che noi non siamo in grado di esserlo. Realtà e prudenza vogliono che non tutti possono essere un manager!

Guardare Dio e le Sue prospettive con una mente prudente e che comprende ne aumenta la Sua maestà: ma per coloro che sono pervertiti, increduli, e con le menti inquinate, ciò che è buono sembra essere cattivo, e la verità come una menzogna, e le menzogne sono le loro norme.

ISAIA 5:20-21 
20 Guai a quelli che chiaman bene il male, e male il bene, che mutan le tenebre in luce e la luce in tenebre, che mutan l'amaro in dolce e il dolce in amaro! 
21 Guai a quelli che si reputano savi e si credono intelligenti!

Grazie e che Dio vi Benedica!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Permettetemi di Correggere un Lettore


Per motivi di giustizia, di equità, e di verità, obbligo me stesso in questa sede e anche nel mio account Twitter a correggere i commenti che pretendono di favorirmi. Non sono d'accordo con quello che Fra. Bennieson ha pubblicato:

"Frat. Eli Soriano, è il vero figlio di Dio. Egli predica le parole di Dio in ogni dettaglio della Bibbia. Che la gloria sia di Dio "

Fratello, mi permetta di correggerla: io non sono il "vero Figlio di Dio", ma è il Signore Gesù.

SALMI 2:7
Io annunzierò il decreto: Il SIGNORE mi ha detto: "Tu sei mio figlio, oggi io t'ho generato.

EBREI 5:5 
Così anche Cristo non si prese da sé la gloria di essere fatto sommo sacerdote, ma la ebbe da colui che gli disse: "Tu sei mio Figlio; oggi ti ho generato".

Si noti che Dio il Padre non ha pronunciato questo neanche a uno di tutti gli angeli!

EBREI 1:5
Infatti, a quale degli angeli ha mai detto: "Tu sei mio Figlio, oggi io t'ho generato"? e anche: "Io gli sarò Padre ed egli mi sarà Figlio"?

Lasciatemi dire che potrei essere considerato “un” figlio di Dio attraverso l'adozione.

ROMANI 8:15-16 
15 Poiché voi non avete ricevuto lo spirito di servitù per ricader nella paura; ma avete ricevuto lo spirito d'adozione, per il quale gridiamo: Abba! Padre! 
16 Lo Spirito stesso attesta insieme col nostro spirito, che siamo figliuoli di Dio;

Ma io non sono "il" vero Figlio di Dio.

Il vero Figlio di Dio è il Signore Gesù Cristo!

MATTEO 16:13-17 
13 Poi Gesù, venuto nelle parti di Cesarea di Filippo, domandò ai suoi discepoli: Chi dice la gente che sia il Figliuol dell'uomo? 
14 Ed essi risposero: Gli uni dicono Giovanni Battista; altri, Elia; altri, Geremia o uno de' profeti. Ed egli disse loro: E voi, chi dite ch'io sia? 
15 Simon Pietro, rispondendo, disse: 
16 Tu sei il Cristo, il Figliuol dell'Iddio vivente. 
17 E Gesù, replicando, gli disse: Tu sei beato, o Simone, figliuol di Giona, perché non la carne e il sangue t'hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è ne' cieli.

Chiunque afferma che egli è il Figlio di Dio con l'articolo determinativo "il" è un bugiardo. Guardiamo questa affermazione.

Aprile 25, 2004 • Fatturato ufficiale del potere dal Padre al Figlio 
(Fonte: http://www.kingdomofjesuschirst.org)

Quando la Bibbia dice che l'amore del denaro è radice d’ogni sorta di mali, è proprio vero perché l'amore del denaro non è "la" radice di ogni male.

I TIMOTEO 6:10 
Poiché l'amor del danaro è radice d'ogni sorta di mali; e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori.

È vero che l'amore per il denaro può essere radice d’ogni sorta di mali, ma non sarebbe precisamente vero dire che l'amore per il denaro è "la" radice di ogni male.

Satana è diventato malvagio non per amore del denaro, ma perché ha ambito al potere che non gli appartiene! Voleva essere uguale a Dio.

ISAIA 14:12-14 
12 Come mai sei caduto dal cielo, o astro mattutino, figliuol dell'aurora?! Come mai sei atterrato, tu che calpestavi le nazioni?! 
13 Tu dicevi in cuor tuo: 'Io salirò in cielo, eleverò il mio trono al disopra delle stelle di Dio; io m'assiderò sul monte dell'assemblea, nella parte estrema del settentrione; 
14 salirò sulle sommità delle nubi, sarò simile all'Altissimo'.

Quando egli divenne malvagio, il denaro non era ancora in uso. Se il denaro può essere una radice di ogni male, la verità è che ci sono altre radici del male, a parte l'amore del denaro. Quando la Bibbia dice che il denaro è radice di ogni sorta di mali è una verità inconfutabile. Il mio punto è, anche l'uso di articoli in una frase influisce notevolmente la verità!

MATTEO 5:18 
poiché io vi dico in verità che finché non siano passati il cielo e la terra, neppure un iota o un apice della legge passerà, che tutto non sia adempiuto.

Qualcuno afferma di essere il Figlio di Dio, come Apollo Quiboloy che non sta dicendo la verità, ma sta ingannando la gente. Il Signore Gesù, secondo la Bibbia, è l'unigenito Figlio di Dio. Chiunque pretende tale onore, la loro gloria non è gloria, ma vergogna.

PROVERBI 25:27 
Mangiar troppo miele non è bene, ma scrutare cose difficili è un onore.

In considerazione di quanto precede, posso consigliare Fra. Bennieson, e tutti gli altri che mi complimentano, di fare attenzione nella scelta delle parole. Fratello Eli rimarrà ad essere un servo inutile!

LUCA 17:10 
Così anche voi, quand'avrete fatto tutto ciò che v'è comandato, dite: Noi siamo servi inutili; abbiam fatto quel ch'eravamo in obbligo di fare.

Che la gloria sia a Dio e Suo Figlio Gesù Cristo! AMEN!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Il Signore Gesù Cristo è Salvatore


Qualunque cosa Egli faccia, ovunque Egli vada, significa salvezza!

Al concepimento Egli salvò il padre adottivo (Giuseppe) quando accettò Maria come sua moglie, essendo incinta dallo Spirito Santo, sacrificando il non "conoscerla" finché non avesse generato il suo figlio primogenito.

MATTEO 1:18-21, 25
 18 Or la nascita di Gesù Cristo avvenne in questo modo. Maria, sua madre, era stata promessa sposa a Giuseppe; e prima che fossero venuti a stare insieme, si trovò incinta per virtù dello Spirito Santo.
19 E Giuseppe, suo marito, essendo uomo giusto e non volendo esporla ad infamia, si propose di lasciarla occultamente.
20 Ma mentre avea queste cose nell'animo, ecco che un angelo del Signore gli apparve in sogno, dicendo: Giuseppe, figliuol di Davide, non temere di prender teco Maria tua moglie; perché ciò che in lei è generato, è dallo Spirito Santo.
21 Ed ella partorirà un figliuolo, e tu gli porrai nome Gesù, perché è lui che salverà il suo popolo dai loro peccati.
25 e non la conobbe finch'ella non ebbe partorito un figlio; e gli pose nome Gesù.

"Conoscere" è un termine biblico che significa relazione sessuale!

GENESI 4:1, 25
1 Or Adamo conobbe Eva sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: 'Ho acquistato un uomo, con l'aiuto dell'Eterno'.
25 E Adamo conobbe ancora la sua moglie, ed essa partorì un figliuolo, a cui pose nome Seth, 'perché' ella disse, 'Iddio m'ha dato un altro figliuolo al posto d'Abele, che Caino ha ucciso'.

Sacrificando per un breve (tempo) e trattenendo il suo desiderio di "conoscere" Maria mentre Cristo veniva concepito, Giuseppe cedette il posto al grande proposito di salvezza di Dio facendo di lui (Giuseppe) il primo beneficiario di tale salvezza!

Alla nascita Egli ha reso la donna che Lo partoriva degna di salvezza!

LUCA 11:27-28
27 Or avvenne che, mentre egli diceva queste cose, una donna di fra la moltitudine alzò la voce e gli disse: Beato il seno che ti portò e le mammelle che tu poppasti! Ma egli disse:
28 Beati piuttosto quelli che odono la parola di Dio e l'osservano!

I TIMOTEO 2:14-15
14 e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione
15 nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell'amore e nella santificazione con modestia.

Quando fu ricercato dopo la nascita, da un sovrano la cui avidità di potere era insaziabile, fu portato in Egitto dove diede di nuovo salvezza a coloro che li accolsero in Egitto.

MATTEO 2:13-15
13 Partiti che furono, ecco un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: Lèvati, prendi il fanciullino e sua madre, e fuggi in Egitto, e sta' quivi finch'io non tel dica; perché Erode cercherà il fanciullino per farlo morire.
14 Egli dunque, levatosi, prese di notte il fanciullino e sua madre, e si ritirò in Egitto;
15 ed ivi stette fino alla morte di Erode, affinché si adempiesse quello che fu detto dal Signore per mezzo del profeta: Fuor d'Egitto chiamai il mio figliuolo.

Chiunque riceverà Cristo e Lo favorirà, anche al più piccolo dei Suoi fratelli, è degno di salvezza!

MATTEO 25:32-40
32 E tutte le genti saranno radunate dinanzi a lui ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri;
33 e metterà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra.
34 Allora il Re dirà a quelli della sua destra: Venite, voi, i benedetti del Padre mio; eredate il regno che v'è stato preparato sin dalla fondazione del mondo.
35 Perché ebbi fame, e mi deste da mangiare; ebbi sete, e mi deste da bere; fui forestiere e m'accoglieste;
36 fui ignudo, e mi rivestiste; fui infermo, e mi visitaste; fui in prigione, e veniste a trovarmi.
37 Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai t'abbiam veduto aver fame e t'abbiam dato da mangiare? o aver sete e t'abbiam dato da bere?
38 Quando mai t'abbiam veduto forestiere e t'abbiamo accolto? o ignudo e t'abbiam rivestito?
39 Quando mai t'abbiam veduto infermo o in prigione e siam venuti a trovarti?
40 E il Re, rispondendo, dirà loro: In verità vi dico che in quanto l'avete fatto ad uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me.

Frustrato nel cercare il bambino Cristo, Erode ordinò il massacro di tutti i bambini dall'età di due anni in giù, portando la salvezza "in un'altra maniera" alle vittime innocenti dell'avidità di potere dell'uomo.

MATTEO 2:16
Allora Erode, vedutosi beffato dai magi, si adirò gravemente, e mandò ad uccidere tutti i maschi ch'erano in Betleem e in tutto il suo territorio dall'età di due anni in giù, secondo il tempo del quale s'era esattamente informato dai magi.

I bambini, indipendentemente dalle condizioni, sono destinati al paradiso!

MATTEO 19:14
Gesù però disse: Lasciate i piccoli fanciulli e non vietate loro di venire a me, perché di tali è il regno de' cieli.

La loro morte prematura assicurò la loro salvezza!

ISAIA 57:1
Il giusto muore, e nessuno vi pon mente; gli uomini pii sono tolti via, e nessuno considera che il giusto è tolto via per sottrarlo ai mali che vengono.

Tutto ciò avvenne anche prima che il Signore Gesù Cristo aprisse la Sua bocca per annunciare la Sua opera di salvezza!

MARCO 1:14-15
14 Dopo che Giovanni fu messo in prigione, Gesù si recò in Galilea, predicando l'evangelo di Dio e dicendo:
15 Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; ravvedetevi e credete all'evangelo.

Queste sono prove sufficienti per mostrare il potere salvifico che è nella persona di Cristo!

La vita di Cristo per molte volte fu scomodamente interrotta dagli schemi del nemico. Ma il Padre, nella Sua massima potenza, ha reso queste interruzioni come fattori fortificanti per l'opera di salvezza.

ROMANI 5:3-5
3 e non soltanto questo, ma ci gloriamo anche nelle afflizioni, sapendo che l'afflizione produce pazienza, la pazienza esperienza,
4 e la esperienza speranza.
5 Or la speranza non rende confusi, perché l'amor di Dio è stato sparso nei nostri cuori per lo Spirito Santo che ci è stato dato.

ROMANI 8:28
Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali son chiamati secondo il suo proponimento.

La MTRCB nelle Filippine (MTRCB significa Movie and Television Review Classification Board), che funziona sotto l'Ufficio del Presidente delle Filippine, ha ingiustamente sospeso sotto l'influenza di "poteri che non dovrebbero essere" frat. Eli Soriano nell’apparire in qualunque programma televisivo e radiofonico per tre mesi, solo perché sta rispondendo nel suo programma televisivo alle accuse false, malevoli e diffamatorie che vengono lanciate alla sua persona dai ministri dell’INC-Manalo. Va notato in questo frangente che la MTRCB ha permesso che tutte queste diffamazioni venissero trasmesse liberamente da questa organizzazione favorita. I reclami presentati da Soriano con la MTRCB e in tribunale per difendere la sua reputazione tra gli spettatori del programma malevolo dell'INCM sono stati tutti respinti, ovviamente a favore di questo gruppo. Le seguenti sono alcune delle accuse che sono state autorizzate dalla MTRCB ad essere trasmesse a livello nazionale dopo aver esaminato tale programma e aver dato loro il permesso necessario per andare in onda.


Per una mente pensante e sana, queste accuse costituiscono il delitto di diffamazione punibile sotto le leggi filippine. Dire che Soriano è mandarambong (saccheggiatore), rapitore, mangongotong (estorsore), hidhid, ganid (avido di denaro) tra gli altri senza alcuna base, in ogni situazione specifica, costituisce chiaramente il delitto di diffamazione! Ma tutte queste cose furono comodamente scagliate a Soriano dai ministri dell'INCM senza alcun tentativo da parte della MTRCB di regolare questo brutale atto di indecenza. Peggio ancora, quando Soriano ha cercato di difendersi rispondendo nel suo programma a queste accuse malevole, a causa dell'inattività e della clemenza del MTRCB, per neutralizzare almeno il danno che è stato fatto dalle dichiarazioni dei ministri dell'INCM, Soriano è stato sospeso dall’apparire in qualsiasi TV o stazione radio in tutte le Filippine per tre mesi dalla MTRCB. Soriano credeva che la serie di sospensione che gli era stata sottratta dalla MTRCB fosse una violazione del suo diritto umano, che, dopo un'indagine condotta dalla Commissione sui diritti umani NCR, si è rivelata tale.

La Corte Suprema della Repubblica delle Filippine, nella sua decisione, affermando la sospensione di tre mesi imposta a Soriano dalla MTRCB, ha favorito l'INCM, tuttavia ha rettificato che Soriano non deve essere quello sospeso ma il programma Ang Dating Daan, quindi (consapevolmente o inconsapevolmente, ti sto chiedendo di pensare meticolosamente) che il diritto umano di Soriano è stato realmente violato dagli agenti sospensivi della MTRCB. Non so (perché non sono un avvocato) se la Corte Suprema ha qualche provvedimento correttivo da imporre alla MTRCB per l'errore che hanno commesso nel sospendere Soriano per tre mesi, che ha chiaramente violato il continuo diritto di Soriano alla libertà di parola e di espressione e il suo diritto inviolabile al libero esercizio della libertà religiosa.

La MTRCB, sicuramente, può proibire la trasmissione di tali programmi televisivi o annullare i permessi per la mostra, ma non può sospendere la personalità televisiva, poiché tale sarebbe al di fuori della sua giurisdizione. La MTRCB non può estendere il proprio esercizio di regolamentazione oltre quanto previsto dalla legge. Solo le persone, i reati e le pene che chiaramente rientrano nella lettera e nello spirito del PD 1986 saranno considerati all'interno dell'azione penale o disciplinare del decreto.

I membri della Chiesa di Dio Internazionale hanno domande persistenti nelle loro menti. Perché i ministri di Manalo sono autorizzati dalla MTRCB e dal governo delle Filippine a dire contro il loro leader tutto ciò che desiderano dire senza alcuna base? Perché e come è possibile che Soriano venga sospeso dalla MTRCB semplicemente dicendo la frase "Iglesia ni Manalo", che secondo l'INCM è un insulto alla loro organizzazione. Soriano, nel pronunciare la frase "Iglesia ni Manalo", basava la sua conclusione sugli insegnamenti di Manalo stesso.


Altre chiese e i loro membri sono orgogliosi di essere chiamati in un modo associato al nome dei loro leader. La Chiesa Wesleyan ha il nome di John Wesley.


Gli Aglipayans sono orgogliosi di essere chiamati Aglipayans, dopo il nome di Gregorio Aglipay, fondatore della Iglesia Filipina Independiente.


I Luterani non sono in alcun modo insultati essendo chiamati i luterani dopo il nome di Martin Lutero.


La Iglesia ni Manalo viene offesa e viene insultata ascoltando il nome del loro capo usato per indirizzarli. Qualunque sia la ragione forse, solo loro (INCM) lo sanno!

Soriano ha lasciato le Filippine, per evitare scontri fisici tra i membri dell'ADD e l'INCM che potrebbero accadere per le insinuazioni dei ministri di Manalo che dicono ai loro membri l’ubicazione di Soriano, e inducono persino il famigerato gruppo di ribelli nel sud delle Filippine a danneggiare Soriano.



Con il cuore pesante lasciò la sua terra natia e si trovò in varie situazioni che, in un primo momento, quasi gli spezzarono il cuore. Ma la sua fiducia nel suo Creatore non ha mai lasciato il suo essere! Dopo un anno di adattamento ad un ambiente in cui non aveva mai immaginato di entrare, e alcuni preparativi necessari, iniziò a predicare il Vangelo personalmente e attraverso la televisione in paesi stranieri. Si recò negli Stati Uniti, in Europa, in Inghilterra e in Sud America, tenendo le Esposizioni Bibliche quando possibile, il che diede origine (con l'aiuto e la guida di Dio) a varie congregazioni locali della Chiesa di Dio Internazionale in terre straniere.

Il piccolo Cristo fu costretto a lasciare la terra della Sua nascita per persecuzione, stabilendosi in un luogo dove portò la salvezza. I primi cristiani sparsi all'estero a causa delle persecuzioni portarono la Buona Novella in terre al di fuori di Israele.

ATTI 8:1, 4
1 E Saulo era consenziente all'uccisione di lui. E vi fu in quel tempo una gran persecuzione contro la chiesa che era in Gerusalemme. Tutti furon dispersi per le contrade della Giudea e della Samaria, salvo gli apostoli.
4 Coloro dunque che erano stati dispersi se ne andarono di luogo in luogo, annunziando la Parola.

I PIETRO 1:1
Pietro, apostolo di Gesù Cristo, agli eletti che vivono come forestieri nella dispersione del Ponto, della Galazia, della Cappadocia, dell'Asia e della Bitinia,

MATTEO 10:23
E quando vi perseguiteranno in una città, fuggite in un'altra; perché io vi dico in verità che non avrete finito di percorrere le città d'Israele, prima che il Figliuol dell'uomo sia venuto.

Qualunque cosa faccia Gesù Cristo, ovunque Egli vada, implica salvezza!

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Gesù Cristo Esisteva già Prima di Abramo


Le accuse del Sig. Tumbok pubblicate sul eDebate con l'argomento, "Gesù Cristo è uomo o Dio":

"Ora è appunto ad Abramo e alla sua discendenza che furon fatte le promesse. Non dice: «e ai tuoi discendenti», come se si trattasse di molti, ma e alla tua discendenza, come a uno solo, cioè Cristo."(Gal.3: 16, Ibid.).

Cristo è la discendenza di Abramo, per cui è sbagliato affermare che Egli esistesse prima di Abramo. Vale anche la pena notare che in nessuna parte del pronunciamento citato da Cristo, che si usa come prova della sua presunta pre-esistenza e divinità, ha detto, "prima che Abramo fosse nato, Io sono Dio". Perché allora il nostro Signore Gesù Cristo ha detto: "Prima che Abramo fosse, IO SONO"? Questo significa che Egli era pre-esistito o che aveva già esistenza anche prima che Abramo fosse? L’apostolo Pietro ci illumina su questo proposito, così:

" Già designato prima della creazione del mondo, egli è stato manifestato negli ultimi tempi per voi; " (I Pietro 1:20, Versione INR – in inglese Douay-Rheims Version )
Anche prima della creazione del mondo, il nostro Signore Gesù Cristo era stato già designato da Dio. Quindi, ciò che era in principio presso Dio non era Cristo, ma la prescienza di Dio di Lui. L’apostolo Pietro dimostra ulteriormente attraverso la sua testimonianza:

"quest'uomo [Cristo], quando vi fu dato nelle mani per il determinato consiglio e la prescienza di Dio ..." (Atti 2:23, INR)

In altre parole, prima ancora che Dio creasse il mondo, aveva già previsto che ci sarebbe stato un Messia o Cristo. Ma non c'era Cristo che esisteva ancora all'inizio, contrariamente a quanto i sostenitori della dottrina Cristo-è-Dio vorrebbero farci credere, perché Egli è venuto ad esistere solo quando Egli nacque da sua madre, l’apostolo Paolo lo testimoniò:

"ma quando giunse la pienezza del tempo, Dio mandò suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge, " (Gal 4:4, Ibid.)

Ho evidenziato le accuse del Sig.Tumbok per renderle facilmente visibili perché sono i punti che ci accingiamo a chiarire dalla Bibbia. La prima affermazione è:

"Cristo è la discendenza di Abramo, per cui è sbagliato affermare che Egli esistesse prima di Abramo."

Secondo il Sig.Tumbok, è sbagliato affermare che Cristo sia esistito prima di Abramo, perché Egli è un discendente di quest'ultimo. Cerchiamo di chiarire questo punto.

In quale aspetto la Bibbia considera il Signore Gesù Cristo come discendente di Abramo?

ROMANI 1:3 
riguardo al Figlio suo, nato dalla stirpe di Davide secondo la carne...

Si noti il termine descrittivo usato dall'apostolo Paolo "stirpe secondo la carne". Tale termine è usato nella Bibbia per descrivere la nascita del Signore Gesù Cristo, il che implica che prima della sua nascita in carne, egli già esisteva nel mondo degli spiriti. Ricordate, Egli era colui che insegnava gli antichi profeti con il Suo spirito, che era in loro.

1 PIETRO 1:10-11 
10 Questa salvezza è stata l'oggetto delle ricerche e delle investigazioni dei profeti che profetizzarono della grazia a voi destinata. 
11 Essi indagavano qual fosse il tempo e quali le circostanze a cui lo Spirito di Cristo che era in loro accennava, quando anticipatamente testimoniava delle sofferenze di Cristo, e delle glorie che dovevano seguire.

"Che era in loro" denota la Sua preesistenza. Notate i seguenti versi:

ATTI 2:30 (Giovanni Diodati) 
Egli adunque, essendo profeta, e sapendo che Iddio gli avea con giuramento promesso, che del frutto dei suoi lombi, secondo la carne, susciterebbe il Cristo, per farlo seder sopra il suo trono...

ROMANI 9:4-5 
4 che sono Israeliti, ai quali appartengono l'adozione e la gloria e i patti e la legislazione e il culto e le promesse; 
5 dei quali sono i padri, e dai quali è venuto, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno. Amen.

È facile notare che in carne, e secondo la carne, Cristo è venuto dagli Israeliti nella discendenza di Davide, che sono discendenti di Abramo. Così, Egli è la discendenza di Abramo, in carne e secondo la carne, ma era prima di Abramo, per quanto riguarda lo spirito. Così, la Sua citazione: " Prima che Abramo fosse nato, io sono".

Mr. Tumbok sostiene che:

"Di conseguenza, ciò che era in principio presso Dio non era Cristo, ma la prescienza divina di Lui".

Questo è il pensiero di tutte le persone ingannati da Manalo ed i sostenitori del credo Cristo è uomo. Esaminiamo questo alla luce di ciò che sta realmente scritto nelle Scritture.

Coerenza nel pensiero e dei sensi è molto necessaria per comprendere la “verità” nella Bibbia. Chiunque estrarrà un verso fuori dal pensiero costante di un dato argomento, lo sta tirando fuori dal contesto, e, quindi, fuorviante.

Da quale argomento di discussione il pronunciamento del Signore Gesù: "Prima che Abramo fosse nato, io sono." è stata presa? Esaminiamo l'argomento.

GIOVANNI 8:38-43 
38 Io dico quel che ho veduto presso il Padre mio; e voi pure fate le cose che avete udite dal padre vostro. 
39 Essi risposero e gli dissero: Il padre nostro è Abramo. Gesù disse loro: Se foste figliuoli d'Abramo, fareste le opere d'Abramo; 
40 ma ora cercate d'uccider me, uomo che v'ho detta la verità che ho udita da Dio; così non fece Abramo. 
41 Voi fate le opere del padre vostro. Essi gli dissero: Noi non siam nati di fornicazione; abbiamo un solo Padre: Iddio. 
42 Gesù disse loro: Se Dio fosse vostro Padre, amereste me, perché io son proceduto e vengo da Dio, perché io non son venuto da me, ma è Lui che mi ha mandato.
43 Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete dare ascolto alla mia parola.

GIOVANNI 8:53-58 
53 Sei tu forse maggiore del padre nostro Abramo, il quale è morto? Anche i profeti son morti; chi pretendi d'essere? 
54 Gesù rispose: S'io glorifico me stesso, la mia gloria è un nulla; chi mi glorifica è il Padre mio, che voi dite esser vostro Dio, 
55 e non l'avete conosciuto; ma io lo conosco, e se dicessi di non conoscerlo, sarei un bugiardo come voi; ma io lo conosco e osservo la sua parola. 
56 Abramo, vostro padre, ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno; e l'ha veduto, e se n'è rallegrato. 
57 I Giudei gli dissero: Tu non hai ancora cinquant'anni e hai veduto Abramo? 
58 Gesù disse loro: In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono.

Le discussioni tra il Signore Gesù Cristo e i Giudei riguardano le radici dei Giudei e quelle di Cristo. I Giudei affermano che essi sono figli di Abramo; il Signore Gesù Cristo, dice loro che è venuto da Dio Padre. Se andiamo a guardare i versi sopra citati, Cristo smentisce l’acclamazione di questi Giudei che sono discendenti di Abramo e figli di Dio. Se fossero di Dio, essi avrebbero amato Gesù, perché Egli è venuto da Dio, se fossero i discendenti di Abramo, poi, avrebbero fatto le opere di Abramo. "Abramo ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno", ma i Giudei cercavano di ucciderlo perché non erano figli di Abramo, ma, del loro padre — il diavolo.

GIOVANNI 8:44 
Voi siete progenie del diavolo, ch'è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando parla il falso, parla del suo, perché è bugiardo e padre della menzogna.

Quel che i Giudei volevano fare al Signore Gesù non era quello che Abramo aveva provato quando lo aveva visto nel Suo giorno.

GIOVANNI 8:40 
ma ora cercate d'uccider me, uomo che v'ho detta la verità che ho udita da Dio; così non fece Abramo.

Abramo esultò dopo aver visto il giorno del Signore Gesù, a differenza dei Giudei che cercarono di ucciderlo. Quando Gesù disse che " Abramo, ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno; ", i Giudei dissero: " Tu non hai ancora cinquant'anni e hai veduto Abramo?", Il Signore Gesù Cristo esclamò: In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono." La regola della logica e della coerenza di pensiero vuole che quello che il nostro Signore Gesù Cristo voglia dire è che Egli è esistito prima che Abramo fosse — notare il verbo 'fosse'.

In effetti, nella Traduzione (C.E.I.), si dice:
 
GIOVANNI 8:58 (C.E.I.) 
Rispose loro Gesù: «In verità, in verità vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono».

E ancora nel Nuova Riveduta, si afferma:

GIOVANNI 8:56-58 
56 Abrahamo, vostro padre, giubilò nella speranza di vedere il mio giorno; lo vide e se nerallegrò». 
57 I Giudei dunque gli dissero: «Tu non hai ancora cinquant'anni e hai visto Abrahamo?». 
58 Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: Prima che Abrahamo fosse nato, io sono»."

Si noti quanto segue:

"Io dico quel che ho veduto presso il Padre mio" 
"io son proceduto e vengo da Dio" 
"Abramo, ha giubilato nella speranza di vedere il mio giorno" 
"In verità, in verità vi dico: Prima che Abramo fosse nato, io sono"

Il pensiero costante espresso nelle dichiarazioni precedenti del Signore Gesù Cristo dimostra la sua pre-esistenza prima che Abramo fosse nato. Non è solo una ”prescienza” di Dio come il Sig.Tumbok acclama. Andiamo ad indagare sulla sua conclusione errata nella traduzione che ha usato alla VERSIONE DOUAY-RHEIMS in inglese:

1 PIETRO 1:18-20 
18 sapendo che non con cose corruttibili, con argento o con oro, siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai padri, 
19 ma col prezioso sangue di Cristo, come d'agnello senza difetto né macchia, 
20 ben preordinato prima della fondazione del mondo, ma manifestato negli ultimi tempi per voi...

In questi versi, quel che era preordinato da Dio non è l'essere di Cristo, ma la forza redentrice del sangue prezioso di Cristo, come di un agnello senza difetto né macchia. Naturalmente, il sangue di Cristo non era ancora esistito prima della fondazione del mondo, perché Egli non era ancora nato in carne, ma esistente nello spirito. Allo stesso modo, l'apostolo Pietro parla della stessa prescienza di Dio.

ATTI 2:23 
quest'uomo, allorché vi fu dato nelle mani per il determinato consiglio e per la prescienza di Dio, voi, per man d'iniqui, inchiodandolo sulla croce, lo uccideste...

Notate che il determinato consiglio e la prescienza di Dio parla della redenzione che si ottiene con il sangue e la morte di Cristo in carne.

Il Sig. Tumbok sostiene che Cristo è esistito solo quando Egli nacque da Sua madre. Questo è quello che ha detto:

“…perché Egli è venuto a esistere solo quando Egli nacque da sua madre, l’apostolo Paolo lo testimoniò:

" ma quando giunse la pienezza del tempo, Dio mandò suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge, " (Gal 4:4, Ibid.)

Questa affermazione del Sig. Tumbok non è né biblico né scientifico. Biblicamente e scientificamente parlando, l'esistenza di un uomo inizia dai lombi di suo padre.

EBREI 7:5 
Or quelli d'infra i figliuoli di Levi che ricevono il sacerdozio, hanno bensì ordine, secondo la legge, di prender le decime dal popolo, cioè dai loro fratelli, benché questi siano usciti dai lombi d'Abramo...

Esaminiamo ciò che l'apostolo ha detto in Galati 4:4. ma quando giunse la pienezza de' tempi, Iddio mandò il suo Figliuolo, nato di donna, nato sotto la legge, Il verso non ha detto che il nostro Signore Gesù Cristo esisteva solo da quando Egli era nato da Sua madre come il Sig. Tumbok acclama. Ma una verità sorprendente può essere notata da una mente aperta.

Dio mandò Suo Figlio! Egli è stato inviato perché Egli è venuto da Dio. Egli è stato inviato perché Egli è venuto dal cielo. Quando arrivò, un corpo è stato preparato per lui, che è nato di donna sotto la legge.

GIOVANNI 1:18 
ma quando giunse la pienezza de' tempi, Iddio mandò il suo Figliuolo, nato di donna, nato sotto la legge.

GIOVANNI 6:38 
perché son disceso dal cielo per fare non la mia volontà, ma la volontà di Colui che mi ha mandato.

EBREI 10:5 
Perciò, entrando nel mondo, egli dice: Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, ma mi hai preparato un corpo...

Questi versi indicano tutti la pre-esistenza di Cristo, prima che Egli venisse sulla terra.

Leggi la seconda parte del blog: Cristo: La Sapienza di Dio

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Può un Omosessuale Raggiungere il Paradiso?


Andare in paradiso è una cosa raggiungibile — raggiungibile anche dai più poveri tra i poveri!

LUCA 6:20-23 
20 Ed egli, alzati gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: Beati voi che siete poveri, perché il Regno di Dio è vostro. 
21 Beati voi che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi che ora piangete, perché riderete. 
22 Beati voi, quando gli uomini v'avranno odiati, e quando v'avranno sbanditi d'infra loro, e v'avranno vituperati ed avranno ripudiato il vostro nome come malvagio, per cagione del Figliuol dell'uomo. 
23 Rallegratevi in quel giorno e saltate di letizia, perché, ecco, il vostro premio è grande ne' cieli; poiché i padri loro facean lo stesso a' profeti.

Lazzaro, nella parabola dell'uomo ricco, fu in grado di arrivare al seno di Abramo: rappresentando la felicità in cielo con il Padre.

LUCA 16:19-23 
19 Or v'era un uomo ricco, il quale vestiva porpora e bisso, ed ogni giorno godeva splendidamente; 
20 e v'era un pover'uomo chiamato Lazzaro, che giaceva alla porta di lui, pieno d'ulceri, 
21 e bramoso di sfamarsi con le briciole che cadevano dalla tavola del ricco; anzi perfino venivano i cani a leccargli le ulceri. 
22 Or avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno d'Abramo; morì anche il ricco, e fu seppellito. 
23 E nell'Ades, essendo ne' tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abramo, e Lazzaro nel suo seno;

Al contrario, i ricchi e gli istruiti che confidano in se stessi e nelle loro ricchezze difficilmente possono arrivare in paradiso.

MARCO 10:23-24 
23 E Gesù, guardatosi attorno, disse ai suoi discepoli: Quanto malagevolmente coloro che hanno delle ricchezze entreranno nel regno di Dio! 
24 E i discepoli sbigottirono a queste sue parole. E Gesù da capo replicò loro: Figliuoli, quant'è malagevole a coloro che si confidano nelle ricchezze entrare nel regno di Dio!

I ricchi sono ammoniti da Dio di avere fiducia in Lui, e non sulle loro ricchezze per essere degni del regno dei cieli.

1 TIMOTEO 6:17-19 
17 A quelli che son ricchi in questo mondo ordina che non siano d'animo altero, che non ripongano la loro speranza nell'incertezza delle ricchezze, ma in Dio, il quale ci somministra copiosamente ogni cosa perché ne godiamo; 
18 che facciano del bene, che siano ricchi in buone opere, pronti a dare, a far parte dei loro averi, 
19 in modo da farsi un tesoro ben fondato per l'avvenire, a fin di conseguire la vera vita.

Gli omosessuali sono arrivati al congresso e al senato del mio paese d'origine. La possibilità che un impero sia governato da un omosessuale è del 100%.

Gli omosessuali sono esseri umani. Tutti gli esseri umani sono il prodotto del potere pro-creativo di Dio. Ciò che è raggiungibile dagli esseri umani "normali" (se gli omosessuali sono considerati dagli altri come anormali) può essere ugualmente raggiunto da loro. Ma che cosa si dice del raggiungere il paradiso? La Bibbia dice questo:

1 CORINZI 6:9-11 
9 Non sapete voi che gli ingiusti non erederanno il regno di Dio? Non v'illudete; né i fornicatori, né gl'idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, 
10 né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio. 
11 E tali eravate alcuni; ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati giustificati nel nome del Signor Gesù Cristo, e mediante lo Spirito dell'Iddio nostro.

I versi hanno menzionato "effeminati" o omosessuali e sodomiti (abusers of themselves with men - abusatori di se stessi con gli uomini), ma erano stati accettati nella Chiesa e santificati attraverso il potere di Dio e dello Spirito di Cristo.

Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati.

1 TIMOTEO 2:4 
... il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscenza della verità.

Molti pastori o leader religiosi del nostro tempo hanno erroneamente associato l'omosessualità alla sodomia. Prendono in giro gli omosessuali e li condannano all'inferno perché Sodoma è stata distrutta da Dio e nominata per la distruzione eterna; ma uno studio attento delle Scritture ci rivelerà che l'omosessualità non è la sodomia e la sodomia non è l'omosessualità.

Sodoma e Gomorra non furono le uniche città distrutte da Dio come molti percepiscono. In realtà, ci sono state altre città intorno a Sodoma e Gomorra che sono state portate da Dio alla distruzione.

GIUDA 1:7 
Nello stesso modo Sodoma e Gomorra e le città circonvicine, essendosi abbandonate alla fornicazione nella stessa maniera di costoro ed essendo andate dietro a vizî contro natura, sono poste come un esempio, portando la pena d'un fuoco eterno.

Il versetto dice che queste città — tra cui Sodoma e Gomorra, si sono date alla fornicazione e sono andate dietro a vizi contro natura.

CONTRO NATURA? 

Sì, perché hanno, nella loro lussuria, "lasciato l'uso naturale delle donne e consumato nella loro concupiscenza l'uno verso l'altro, uomini con uomini e donne con donne"! QUESTI NON SONO OMOSESSUALI. Gli omosessuali, nel loro desiderio, non bramano le donne. Anche se un omosessuale lo fa con un uomo, non lo fa con una donna. Queste persone di Sodoma e Gomorra non sono omosessuali, ma pervertiti. Il parallelismo è stato menzionato da Giuda. Osserva i due versi:

GIUDA 1:6-7
6 e che Egli ha serbato in catene eterne, nelle tenebre, per il giudicio del gran giorno, gli angeli che non serbarono la loro dignità primiera, ma lasciarono la loro propria dimora. 
7 Nello stesso modo Sodoma e Gomorra e le città circonvicine, essendosi abbandonate alla fornicazione nella stessa maniera di costoro ed essendo andate dietro a vizî contro natura, sono poste come un esempio, portando la pena d'un fuoco eterno.

Gli "angeli" menzionati da Giuda lasciarono la loro "dimora" e non mantennero la loro dignità primiera anche se Sodoma e Gomorra avevano lasciato il "naturale" e si erano dati a vizi contro natura. Che cosa fecero questi angeli, inducendo Dio a condannarli nel fuoco eterno?

GENESI 6:1-7 
1 Or quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla faccia della terra e furon loro nate delle figliuole, 
2 avvenne che i figliuoli di Dio videro che le figliuole degli uomini erano belle, e presero per mogli quelle che si scelsero fra tutte. 
3 E l'Eterno disse: 'Lo spirito mio non contenderà per sempre con l'uomo; poiché, nel suo traviamento, egli non è che carne; i suoi giorni saranno quindi centovent'anni'. 
4 In quel tempo c'erano sulla terra i giganti, e ci furono anche di poi, quando i figliuoli di Dio si accostarono alle figliuole degli uomini, e queste fecero loro de' figliuoli. Essi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi. 
5 E l'Eterno vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra, e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male in ogni tempo. 
6 E l'Eterno si pentì d'aver fatto l'uomo sulla terra, e se ne addolorò in cuor suo. 
7 E l'Eterno disse: 'Io sterminerò di sulla faccia della terra l'uomo che ho creato: dall'uomo al bestiame, ai rettili, agli uccelli dei cieli; perché mi pento d'averli fatti'.

Questi figli di Dio che presero le figlie degli uomini come mogli sono angeli! Gli angeli sono chiamati nella Bibbia come "figli di Dio" che cantarono con gioia durante il periodo della fondazione del mondo, quando ancora non esistevano esseri umani.

GIOBBE 38:4-7 
4 Dov'eri tu quand'io fondavo la terra? Dillo, se hai tanta intelligenza. 
5 Chi ne fissò le dimensioni? giacché tu il sai! O chi tirò sovr'essa la corda da misurare? 
6 Su che furon poggiate le sue fondamenta, o chi ne pose la pietra angolare 
7 quando le stelle del mattino cantavan tutte assieme e tutti i figli di Dio davan in gridi di giubilo?

Alcuni di questi angeli peccarono contro Dio quando lasciarono la loro dignità primiera e dimora, e si mischiarono con gli umani, e produssero un ibrido chiamato "giganti" ai tempi di Noè. Questi angeli erano gli spiriti che erano stati imprigionati, che Cristo, quando morì, visitò e a cui annunciò la Sua vittoria sul male, secondo Pietro.

1 PIETRO 3:18-20 
18 Poiché anche Cristo ha sofferto una volta per i peccati, egli giusto per gl'ingiusti, per condurci a Dio; essendo stato messo a morte, quanto alla carne, ma vivificato quanto allo spirito; 
19 e in esso andò anche a predicare agli spiriti ritenuti in carcere, 
20 i quali un tempo furon ribelli, quando la pazienza di Dio aspettava, ai giorni di Noè, mentre si preparava l'arca; nella quale poche anime, cioè otto, furon salvate tra mezzo all'acqua.

La parola "predicare" usata da Pietro è "kerusso" in greco, che significa annunciare.

kērussō 
kay-roos’-so

Di incerta affinità; annunciare (come un banditore pubblico), in particolare la verità divina (il Vangelo): – predicare (-tore), proclamare, pubblicare.

(Dizionari Strong Ebraico e Greco, Dizionari di ebraico e greco presi dalla Concordanza Esaustiva di Strong da James Strong, S.T.D., LL.D., 1890).

Come gli angeli possono desiderare le figlie degli uomini, gli uomini di Sodoma e Gomorra, a causa della loro soverchiante lussuria, gli stessi hanno cercato gli angeli che hanno visitato Lot e volevano avere un'esperienza sessuale con loro! Questi sono uomini e anche gli angeli che avevano visitato Lot avevano forme umane maschili.

GENESI 19:1 
Or i due angeli giunsero a Sodoma verso sera; e Lot stava sedendo alla porta di Sodoma; e, come li vide, s'alzò per andar loro incontro e si prostrò con la faccia a terra, e disse:

GENESI 19:4-8 
4 Ma prima che si fossero coricati, gli uomini della città, i Sodomiti, circondarono la casa: giovani e vecchi, la popolazione intera venuta da ogni lato; e chiamarono Lot, e gli dissero: 
5 'Dove sono quegli uomini che son venuti da te stanotte? Menaceli fuori, affinché noi li conosciamo!' 
6 Lot uscì verso di loro sull'ingresso di casa, si chiuse dietro la porta, e disse: 
7 'Deh, fratelli miei, non fate questo male! 
8 Ecco, ho due figliuole che non hanno conosciuto uomo; deh, lasciate ch'io ve le meni fuori, e voi fate di loro quel che vi piacerà; soltanto non fate nulla a questi uomini, poiché son venuti all'ombra del mio tetto'.

Questi uomini di Sodoma e Gomorra non sono omosessuali, ma pervertiti! Se ci sono persone condannate da Dio a causa della dipendenza sessuale, non sono gli omosessuali, ma i veri uomini e donne (se possiamo chiamarli reali) che, a causa delle loro perversioni sessuali, possono far"lo" con l'opposto e con lo stesso sesso!

ROMANI 1:26-27 
26 Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l'uso naturale in quello che è contro natura, 
27 e similmente anche i maschi, lasciando l'uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento.

Ci sono omosessuali decenti e timorosi di Dio. Anche se, naturalmente, hanno affetto per gli uomini, ma esercitano l'autocontrollo per obbedire alla legge di Dio!

TITO 2:11-12 
11 Poiché la grazia di Dio, salutare per tutti gli uomini, è apparsa 
12 e ci ammaestra a rinunziare all'empietà e alle mondane concupiscenze, per vivere in questo mondo temperatamente, giustamente e piamente,

Questi omosessuali onesti e timorati di Dio possono raggiungere il paradiso?

IO CREDO CHE POTRANNO!

Che Dio vi benedica.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.

Cristo: La Sapienza di Dio


Questa è una continuazione del mio articolo intitolato "Gesù Cristo Esisteva Già Prima di Abramo"

Il Sig. Tumbok sostiene che la sapienza riferita nel libro dei Proverbi 8:22 non è Cristo. Ha citato 1 Corinzi 1:30 e in fretta concluse che Cristo è la sapienza solo per la salvezza e redenzione, e non la Sapienza strumento nella creazione di ogni cosa esistente. Ecco le sue dichiarazioni:

"Ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, predichiamo Cristo la forza di Dio e la sapienza di Dio ... Ma per lui voi siete in Cristo Gesù, che è diventato per noi, sapienza e giustizia, santificazione e redenzione". (Ibid.)

L'apostolo Paolo afferma chiaramente che Cristo è la potenza e la sapienza di Dio per noi per essere santificati ed essere redenti dal peccato, o Dio per la salvezza. Quindi, Egli non è la sapienza riferito al Libro dei Proverbi, che il nostro Signore Dio ha usato nella creazione di tutte le cose.

È stato l'apostolo Paolo che ha personificato la sapienza di Dio come Gesù Cristo.

1 CORINZI 2:6-8 
6 Nondimeno fra quelli che son maturi noi esponiamo una sapienza, una sapienza però non di questo secolo né de' principi di questo secolo che stan per essere annientati, 
7 ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa ed occulta che Dio avea innanzi i secoli predestinata a nostra gloria, 
8 e che nessuno de' principi di questo mondo ha conosciuta; perché, se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signor della gloria.

Uno sguardo attento ai versi sopra citati ci rivelerà i seguenti fatti.

1. La Sapienza di Dio misteriosa
2. La Sapienza occulta che Dio avea innanzi i secoli predestinata
3. Che non nessuno de’ principi di questo mondo ha conosciuta

Per questi motivi, hanno crocifisso il Signor della Gloria.

La Sapienza di Dio menzionato qui da Paolo è la Sapienza misteriosa, la Sapienza occulta, che è il Signore della Gloria. Ricordate che questa Sapienza è stata predestinata da Dio prima dei secoli.

Chi è il Signore della Gloria? Giacomo 2:1 dice:

Fratelli miei, la vostra fede nel nostro Signor Gesù Cristo, il Signor della gloria, sia scevra da riguardi personali. 

È chiaro, quindi, che la Sapienza menzionata da Paolo, che esisteva ed è stata predestinata da Dio prima dei secoli è il Signore Gesù Cristo — Il Signore della Gloria.

È questa la stessa Sapienza che viene menzionata nel libro dei Proverbi?

1 CORINZI 1:24 
ma per quelli i quali son chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio;

L'apostolo Paolo disse: "La Sapienza di Dio". Un po' di conoscenza di grammatica ci farà sapere che non c'è un’altra Sapienza, perché ha usato l'articolo determinativo “la”. Tuttavia, Cristo è la Sapienza di Dio a coloro che sono chiamati. Non c'è da stupirsi, Tumbok non lo comprende perché egli non è stato chiamato. Dio chiama le persone nella Chiesa di Dio, e non in ogni chiesa fondata dall'uomo.

1 CORINZI 1:1-2 
1 Paolo, chiamato ad essere apostolo di Cristo Gesù per la volontà di Dio, e il fratello Sostene, 
2 alla chiesa di Dio che è in Corinto, ai santificati in Cristo Gesù, chiamati ad esser santi, con tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signor nostro Gesù Cristo, Signor loro e nostro...

È nella Chiesa di Dio, che Dio chiama le persone che ritiene degne di servirLo. Se ci sono quelli che non considerano Cristo come “La” Sapienza di Dio, sono nemici di Cristo.

1 CORINZI 1:23-24 
23 ma noi predichiamo Cristo crocifisso, che per i Giudei è scandalo, e per i Gentili, pazzia; 
24 ma per quelli i quali son chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio;

Cristo non è la Sapienza di Dio per coloro che non sono stati chiamati nella Chiesa di Dio, ma uno “scandalo” e pazzia. Certo, Egli è la Sapienza stessa che viene menzionata in Proverbi 8:22.

PROVERBI 8:22 
Il SIGNORE mi ebbe con sé al principio dei suoi atti, prima di fare alcuna delle sue opere più antiche.

La parola “mi ebbe” utilizzata dalla Sapienza (in riferimento a Cristo) è molto evidente nella dichiarazione di Giovanni.

GIOVANNI 1:18 
Nessuno ha mai veduto Iddio; l'unigenito Figliuolo, che è nel seno del Padre, è quel che l'ha fatto conoscere.

La Sapienza era posseduta dal Padre al principio dei Suoi atti, prima di fare alcuna delle Sue opere più antiche. I versi successivi 23 e 24 dimostrano che Egli fu generato prima che tutto fosse creato.

PROVERBI 8:23-24 
23 Fui stabilita ab eterno, dal principio, prima che la terra fosse. 
24 Fui generata quando non c'erano ancora abissi, quando ancora non c'erano sorgenti rigurgitanti d'acqua.

Nessun altro essere nell'universo è stato generato dal Padre se non il Figlio unigenito, che era in principio, la Sapienza nel seno del Padre.

EBREI 1:5 
Infatti, a qual degli angeli diss'Egli mai: Tu sei il mio Figliuolo, oggi ti ho generato? e di nuovo: Io gli sarò Padre ed egli mi sarà Figliuolo?

Egli è anche il Figlio menzionato nel libro dei Proverbi, che era presso il Padre nella creazione di tutto.

PROVERBI 30:4 
Chi è salito in cielo e n'è disceso? Chi ha raccolto il vento nel suo pugno? Chi ha racchiuse l'acque nella sua veste? Chi ha stabilito tutti i confini della terra? Qual è il suo nome e il nome del suo figlio? Lo sai tu?

È la persona con cui Dio parlava, nella creazione dell'uomo.

GENESI 1:26
Poi Dio disse: 'Facciamo l'uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e sul bestiame e su tutta la terra e su tutti i rettili che strisciano sulla terra'.

Altri (che sono sempre errati) concludono che Dio parla agli angeli, ma non è così. Dio parla a qualcuno che ha la stessa immagine di Lui, e non vi è nessun altro nell'universo o al di là di Lui, che ha l'esatta immagine di Dio, se non il Figlio.

EBREI 1:1-3 
1 Iddio, dopo aver in molte volte e in molte maniere parlato anticamente ai padri per mezzo de' profeti, 
2 in questi ultimi giorni ha parlato a noi mediante il suo Figliuolo, ch'Egli ha costituito erede di tutte le cose, mediante il quale pure ha creato i mondi; 
3 il quale, essendo lo splendore della sua gloria e l'impronta della sua essenza e sostenendo tutte le cose con la parola della sua potenza, quand'ebbe fatta la purificazione dei peccati, si pose a sedere alla destra della Maestà ne' luoghi altissimi...

Si noti che mediante il Figlio ha creato i mondi. Il Figlio è l'immagine della Sua essenza. Questi ragionamenti di San Paolo coincidono con la predicazione di Giovanni nel suo Vangelo.

GIOVANNI 1:1-3 
1 Nel principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. 
2 Essa era nel principio con Dio.
3 Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta.

In sintesi la realtà è che Gesù Cristo è la Sapienza di Dio che viene menzionata nel libro dei Proverbi, esaminiamo i versi una seconda volta.

PROVERBI 8:22-30 
22 Il SIGNORE mi ebbe con sé al principio dei suoi atti, prima di fare alcuna delle sue opere più antiche. 
23 Fui stabilita fin dall'eternità, dal principio, prima che la terra fosse. 
24 Fui generata quando non c'erano ancora abissi, quando ancora non c'erano sorgenti rigurgitanti d'acqua. 
25 Fui generata prima che i monti fossero fondati, prima che esistessero le colline, 
26 quand'egli ancora non aveva fatto né la terra né i campi né le prime zolle della terra coltivabile. 
27 Quand'egli disponeva i cieli io ero là; quando tracciava un circolo sulla superficie dell'abisso, 
28 quando condensava le nuvole in alto, quando rafforzava le fonti dell'abisso, 
29 quando assegnava al mare il suo limite perché le acque non oltrepassassero il loro confine, quando poneva le fondamenta della terra, 
30 io ero presso di lui come un artefice; ero sempre esuberante di gioia giorno dopo giorno, mi rallegravo in ogni tempo in sua presenza;

Ho evidenziato in rosso le parole e le frasi che parlano del fattore tempo dimostrando che la Sapienza, che era il Figlio, pre-esisteva prima che Egli fosse nato da Maria, sotto forma di uomo. Non vi è altra Sapienza di Dio che viene menzionata nella Bibbia, oltre al Figlio, il Signore Gesù Cristo, il Signore della Gloria, la Sapienza che Dio ha usato per la creazione di tutto ciò che esiste.

COLOSSESI 2:2-3 
2 affinché siano consolati i loro cuori e, uniti mediante l'amore, siano dotati di tutta la ricchezza della piena intelligenza per conoscere a fondo il mistero di Dio, 
3 cioè Cristo, nel quale tutti i tesori della sapienza e della conoscenza sono nascosti.

Tutti i tesori della sapienza e della conoscenza sono in Cristo. L'apostolo Paolo ha conosciuto ciò, così scrive:

COLOSSESI 1:15-17 
15 Egli è l'immagine del Dio invisibile, il primogenito di ogni creatura; 
16 poiché in lui sono state create tutte le cose che sono nei cieli e sulla terra, le visibili e le invisibili: troni, signorie, principati, potenze; tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui. 
17 Egli è prima di ogni cosa e tutte le cose sussistono in lui.

Come può qualcosa che non esiste essere uno strumento per la creazione di tutto ciò che esiste? Questo è impossibile!

GIOVANNI 1:1-3 
1 Nel principio era la Parola, la Parola era con Dio, e la Parola era Dio. 
2 Essa era nel principio con Dio. The same was in the beginning with God. 
3 Ogni cosa è stata fatta per mezzo di lei; e senza di lei neppure una delle cose fatte è stata fatta.
Il Figlio era lì nella creazione di tutto! Senza di Lui niente delle cose fatte sarebbe stata fatta!

Tutti questi versi dimostrano la pre-esistenza del Figlio prima che Egli nascesse da Maria per poi essere chiamato il Figlio dell'uomo. Egli è il Figlio di Dio. La nostra prossima discussione riguarderà il vero essere (altri la chiamano la natura di Cristo), ma credo che Cristo non fa parte della natura. Chi è Cristo?

Continua…

Dio vi benedica.

Questo blog è stato tradotto con cura nella lingua Italiana dai nostri traduttori nei limiti delle proprie capacità. Tuttavia, questo non assicura l’esattezza nella traduzione delle informazioni per varie ragioni. Se ci dovessero essere differenze nella lingua originale, la versione originale in inglese è quella a cui fare riferimento.